INVERNALI ROOM SUL MAGAZINE, E SU SAILY TV DA VEDERE LA SERIE INVERNALI LIVE – Le regate dei campionati invernali in tutta Italia in diretta video con tante interviste. E’ in parallelo, il format video della serie INVERNALI LIVE sulla vostra Saily TV. Qui intanto la pagina col rullo di notizie e risultati

Da ottobre a marzo, le regate dei Campionati invernali d’Altura 2023-2024

SOLO SU SAILY TV!

WEEKEND 17-18 FEBBRAIO 2024

(PUGLIA) UNA GIORNATA DIFFICILE PER GLI EQUIPAGGI ISCRITTI AL “CITTÀ DI BARI”Dopo tre prove in due giornate “Morgana” guida la classifica altura overall. “Folle Volo Racing” primo tra i minialtura dopo quattro prove in due giornate

Senza pace la seconda giornata di prove del Campionato Invernale Vela d’Altura Città di Bari, con vento da Sud – Sud Ovest (Ostro) estremamente variabile per intensità dai 14 ai 4,5 nodi e poi di nuovo tra i 14 e i 16 nodi, con onda lunga di Levante e il passaggio di un groppo con pioggia con raffiche che poco prima della partenza hanno raggiunto i 28 nodi spazzando via il campo di regata.

“Nulla di nuovo – ha commentato Vito Laforgia, presidente del Comitato di Regata -. Si tratta del tipico comportamento del vento proveniente dai quadranti meridionali, sempre rafficato”. Sicuramente però si è trattato di condizioni che hanno messo a dura prova non solo gli equipaggi ma anche il comitato di regata che ha dovuto rimandare la partenza della prima prova di minialtura per riposizionare la linea di partenza.

Alle 11.00 il primo segnale di partenza. Alla fine della giornata sono state due le prove portate a termine per la minialtura, la prima con un solo giro (sono arrivati al giro di boa durante la fase di massimo calo del vento) e la seconda di due giri pieni. Una invece la prova per l’altura con due giri di percorso.

“Tutto molto divertente – commentano i partecipanti una volta tornati in porto al termine delle prove – ma la giornata è stata stranissima, con condizioni di vento molto variabile che hanno reso la regata complessa e avvincente. Quasi tutte le barche di altura si sono trovate in boa con tattiche diverse a doversi confrontare con incroci spettacolari tra loro per andare avanti nella regata”.

Dopo quattro prove in due giornate la classifica per i Minialtura vede in testa “Folle Volo Racing” di Giuseppina D’Ambrosio (CN Bari) seguita da “Edb Jebedee” di Gaetano Soriano (CN Il Maestrale) e da “L’Emilio” di Compagnia del Mare con Francesco Mastropierro al timone (CV Molfetta). 

Per l’altura invece dopo le tre le prove portate a termine nelle due giornate a guidare la classifica overall è “Morgana” di Paolo Barracano (LNI Bari) seguita da “Hydra” di Valerio Savino con Salvatore Di Corato al timone (CN Bari) e da “Euristica 2” di Siro Casolo (CN Bari). Andando ad analizzare le classifiche di classe per la Crociera -Regata guida la flotta “Hydra” con alle spalle “Grace” di Nicola Turi (CV Bari) e “Frà Diavolo” di Saverio Scannicchio (LNI Bari). Tra i Gran Crociera invece prima è “Morgana”, seconda “Euristica 2” e terza “Ohana F” di Angelo Volpe (Cus Bari). 

Protagonisti dell’organizzazione del Campionato Invernale “Città di Bari” 2024 sono il Circolo della Vela Bari, la Lega Navale Italiana di Bari, il Circolo Nautico Il Maestrale, il Circolo Nautico Bari e il CUS Bari, con il patrocinio del Comune di Bari – assessorato allo Sport e della Federazione Italiana Vela – VIII zona.

La XXIV edizione del Campionato Invernale Vela d’Altura “Città di Bari” è resa possibile anche grazie agli sponsor Intempra.com, Consorzio Produttori Vini di Manduria, Publitalia Sport & Gadget, MeetingroomBari, Dillo Acrylic Design e Happy Network. Sponsor tecnico: Obiettivo Mare.

https://www.campionatoinvernalebari.it

credit Piergiorgio Mariconti

_________________________________________________________________________________________

(LIGURIA) Conclusa senza regate la sesta edizione del Campionato Invernale di Marina di Loano: la cerimonia di premiazione celebra i campioni 2023/24

Marina di Loano 19 febbraio: la 6a edizione del Campionato Invernale di Marina di Loano, organizzato dal Circolo Nautico Loano in collaborazione con il main partner Marina di Loano e con lo Yacht Club Marina di Loano si è conclusa ieri domenica 18 febbraio dopo 6 fine settimana e 54 regate disputate dai 44 equipaggi iscritti in 7 classi. L’alta pressione ha dominato il Mediterraneo è stata la protagonista indiscussa del weekend con tanto sole, mare calmo, temperature primaverili e assenza di vento.  

Le classifiche sono così rimaste invariate e i risultati già consolidati hanno consentito il regolare svolgimento della premiazione  dell’edizione 2023/24 dei Campionato Invernale più partecipato della I Zona FIV e di dare appuntamento a tutti gli equipaggi all’autunno di quest’anno per la settima edizione dell’evento.

La Classifica Finale Overall della categoria ORC vede al primo posto Corto Maltese di Michele Colasante, al secondo Brancaleone di Ciro Casanova e al terzo T2 di Stefano Manara. 

Nel gruppo ORC B successo per Oriente di Giulio Bellotti, seconda posizione per Ziggy di Andrea Nasuti e terza per Emma 3  di Emanuela Verrina. La classifica del gruppo ORC C riflette quella generale con Corto Maltese di Michele Colasante che sale sul primo gradino del podio, Brancaleone di Ciro Casanova sul secondo e  T2 di Stefano Manara sul terzo. Nel gruppo ORC D vittoria per Ophé Lie di Lorenzo Novaro, secondo posto per Aile Blance di Simone Eandi e terzo per Pyxis di Matteo Basile pt. 27

La Classifica Finale Overall delle classi Libera con Spi vede Peggy di Christian Nadile in prima posizione, Beatrice di Gian Piero Francese in seconda e Grazia di Alessandro Agosta in terza. 

Nella gruppo Libera con Spi 2 primo posto per Beatrice di Gian Piero Francese, seguita al secondo da  Pulce di Andrea Opizzo e al terzo da Kai Zen di Giorgio Possio. Peggy di Christian Nadile è il primo classificato nella gruppo Libera con Spi 3, che vede in seconda posizione  Grazia di Alessandro Agosta e Cristiana di Mariateresa La Ferla in terza.

La Classifica Finale Overall delle classi Libera Vele Bianche vede: Tuara di Alberto Schivo in prima posizione, Strolaga II di Alessandro Savasta Fiore in seconda e Mami dI Mario Boccardo in terza. 

Nel gruppo Libera Vele Bianche 2, Strolaga II di Alessandro Savasta Fiore sale sul primo gradino del podio, seguita al secondo posto da Meltemi di Lorenzo Pamparino e al terzo da Itaca di Edoardo Bodio. Tuara di Alberto Schivo vince nella gruppo Libera Vele Bianche 3, con MamidI Mario Boccardo in seconda posizione e Bric Paluc di Giovanni Saccomani in terza. 

Soddisfazione è stata espressa dal Presidente del Circolo Nautico Loano Gianluigi Soro che, nel corso della premiazione ha dichiarato: “la sesta edizione del Campionato Invernale di Marina di Loano va in archivio confermando il successo delle precedenti, grazie alla consolidata collaborazione tra il nostro Circolo e la Marina di Loano. Questa premiazione è l’occasione per ringraziare tutto il team di Marina di Loano, quello del Circolo Nautico Loano, così come gli armatori e gli equipaggi che ci danno fiducia, contribuendo con la loro presenza a questo successo. Un grazie particolare anche a Fabio Barrasso e a tutto il Comitato di Regata per la professionalità e lo spirito di iniziativa mai domo, anche quando il vento non consente di regatare. Nella giornata di sabato, infatti, in attesa di migliori condizioni meteo, hanno comunque coinvolto gli equipaggi in una serie di partenze di prova che hanno così avuto modo di allenarsi una volta di più”.

Da parte sua, Gianluca Mazza, A.D. di Marina di Loano ha sottolineato che: “il Campionato Invernale è da sei anni un asset molto importante del nostro calendario, nell’ambito degli eventi sportivi e culturali con i quali Marina di Loano promuove sé stessa ma in ottica di marketing territoriale, ovvero dando il suo contributo alla promozione del territorio. I nostri eventi e quelli di cui siamo partner, infatti, attirano e coinvolgono pubblico nazionale e internazionale e si svolgono nel corso di tutto l’anno. Il prossimo sarà il Trofeo Ponente in Rosa (5 – 8 marzo), a cui seguirà la Rievocazione della Coppa Milano – Sanremo (14 – 17 marzo con passaggio e sosta allo Yacht Club Marina di Loano il 16 marzo dalle 11:30 alle 15:00), Maremontana (24 – 26 marzo), la Giornata Nazionale del Mare (11 aprile) e a seguire a maggio e a giugno, le selezioni per Miss Italia, soltanto per citare quelli del primo semestre. Nel frattempo, la settima edizione del Campionato Invernale è già in programma sempre in collaborazione con il Circolo Nautico Loano, al quale va il mio ringraziamento per la competenza e la professionalità dimostrata una volta di più nell’organizzazione e nella gestione dell’evento.”

L’organizzazione e la gestione delle regate ha visto operare in mare e a terra il del Comitato di regata e delle proteste composto dal Presidente Fabio Barrasso,  coadiuvato da Stefano Carattino, Giuseppe Terzel, Danilo Fiore, Ernesto Bernardotti, Andrea Olivi e Flavio Pogliano.

Le classifiche complete sono disponibili al link: http://www.circolonauticoloano.it/campionato-invernale-marina-di-loano-2023-2024/

www.circolonauticoloano.it/

www.marinadiloano.it

_______________________________________________________________________________________

(LOMBARDIA) CONCLUSO IL CAMPIONATO INVERNALE PROTAGONIST E FUN ORGANIZZATO DAL CANOTTIERI GARDA SALÒ, VINCONO S&YOU E WANDERFUN

Salò, 18 febbraio. È andato a S&You l’Autunno Inverno Salodiano, il Campionato Invernale delle classi Protagonist 7.50 e Fun organizzato dalla Canottieri Garda Salò, che ha visto la sua giornata conclusiva domenica 18 febbraio. 

Dopo aver disputato dieci prove totali e scartati i due risultati peggiori, l’imbarcazione di Renato Vallivero, timonata da Paolo Masserdotti (Fraglia Vela Desenzano), ha superato di un solo punto General Lee di Patrizia Anele, con al timone Mauro Spagnoli, entrambi della Canottieri Garda. Terza posizione per Whisper del timoniere armatore Andrea Taddei, altro portacolori della Canottieri Garda Salò. 

Per la prima volta hanno preso parte alla manifestazione anche le imbarcazioni della classe Fun, che hanno realizzato 8 prove con una di scarto. Ha vinto Wanderfun del timoniere armatore Alberto Azzi (Vela Club Campione), seguita a un punto di distanza da Funny Frog di Paolo Tagliani (Circolo Vela Toscolano Maderno). Terzo posto per Banana Joe di Andrea Cremonesi (Circolo Nautico Portese).

Domenica 18 febbraio le condizioni ideali del vento hanno concesso il regolare svolgimento delle tre prove in programma, sotto la guida del Comitato di Regata, presieduto da Mino Miniati, con Giorgio Battinelli, Paolo Zanellato, Ezio Pozzengo. L’Autunno Inverno Salodiano si è disputato in quattro prove complessive: 5 e 19 novembre 2023, 4 e 18 febbraio 2024.

Sabato 17 febbraio i velisti della classe Protagonist si sono invece sfidati nell’ultima prova della veleggiata invernale in solitaria Assolo Cup. Dopo la vittoria nel 2023 Andrea Barzaghi si è riconfermato il miglior assolista, seguito da Riccardo Barzaghi e da Carlo Apostoli.

Classifiche Autunno Inverno Salodiano e Assolo Cup 2023


(LIGURIA) INCORONATI A LAVAGNA I VINCITORI DEL 48° CAMPIONATO INVERNALE DEL TIGULLIO

Diciassette prove, tre mesi e sei week end di confronti in acqua, trentadue imbarcazioni iscritte per il 48° Campionato Invernale Golfo del Tigullio. “I numeri di questo 48° Invernale ci inorgogliscono e sono il segnale del continuo apprezzamento verso l’organizzazione, l’ospitalità e in particolare i percorsi tecnici della manifestazione – sorride l’organizzatore Franco Noceti – Non posso che ringraziare i Circoli Velici, tutto lo staff per il grande supporto nell’arco di queste dodici giornate di evento, i nostri partner Porto di Lavagna, Quantum e Grondona e tutti i partecipanti per lo spettacolo e la stima nei nostri confronti”. Oggi le ultime due prove segnate da una leggera tramontana.

lNella classe ORC A-B l’ennesima affermazione di Chestress3, il J122 di Giancarlo Ghislanzoni (YCI), con 5 punti di margine su Capitani Coraggiosi,  l’X 41 di Felcini e Santoro (Yacht Club Chiavari) e 7 su Skarp, Landmark 43 di Federico Borromeo (CV Erix). Chestress3 prevale anche nella seconda manche. Nelle odierne regate, i successi di Skarp e di Rino, l’Italia 11.98 del lituano Simonas Basilicata. 

Due primi classificati nell’invernale nella classe ORC C-D. Sease, il Farr 30 di Giacomo Loro Piana (Yacht Club Costa Smeralda), nella divisione Regata e Sangria, l’Elan 31 di Carlo Sebastiano Tadeo (Forza e Coraggio Le Grazie ), nella divisione Crociera. Seguono in classifica, sul podio, Gilles (vincitore seconda manche) il Melges 24 di Marcello Caldonazzo Arvedi (YCI) e Pomella J, e il J92 di Nicola Vivanet (LNI Santa Margherita Ligure). Sease e Gilles sono i vincitori delle ultime due prove. La classe Libera incorona Alegher..do (Enrico De Marchi-Yc Chiavari) nel gruppo A e Jeniale Eurosystem( Massimo Rama-LNI Sestri Levante)  nel gruppo B. Il Trofeo Rinaldo Rissetto, intitolato alla memoria dello storico presidente del CN Lavagna, va a Chestress3.  Nel corso della cerimonia di premiazione sono intervenuti, tra gli altri, il presidente del Coni Liguria Antonio Micillo, il presidente I-Zona Fiv Maurizio Buscemi e l’assessore comunale allo sport di Lavagna Carlo Romanengo.

Le imbarcazioni provenienti da fuori Tigullio, iscritte al Campionato, sono ospitate per la durata di tutto il campionato presso il Porto di Lavagna, partner della storica manifestazione velica invernale insieme a Quantum e a Grondona. L’Invernale rappresenta un’ottima opportunità di indotto per il territorio in un periodo di bassa stagione per il Tigullio e, come sempre, ne contribuisce alla valorizzazione dal punto di vista turistico. Il Comitato Circoli Velici Tigullio è composto da Circolo Nautico Lavagna, Circolo Nautico Rapallo, Circolo Velico S.Margherita Ligure, Lega Navale Chiavari-Lavagna, Lega Navale Rapallo, Lega Navale S.Margherita Ligure, Lega Navale Sestri Levante, Yacht Club Chiavari, Yacht Club Italiano e Yacht Club Sestri Levante. 

Info su www.circolivelicitigullio.it


(CAMPANIA) Campionato Invernale di Vela d’Altura di Napoli, il 18 febbraio la tappa organizzata dalla Lega Navale di Napoli. Si assegnano il Trofeo Lega Navale Italiana e il Trofeo Serapide

NAPOLI, 15 febbraio 2024 – Campionato Invernale di Vela d’Altura di Napoli in dirittura di arrivo, con il penultimo week-end di regate in programma.

Si svolge, infatti, domenica 18 febbraio la tappa organizzata dalla Lega Navale di Napoli e dalla Lega Navale di Pozzuoli, mentre è previsto – per il primo fine settimana di marzo – il gran finale, con le imbarcazioni impegnate sia il sabato che la domenica per gli ultimi due appuntamenti dell’edizione 23/24.

La Lega Navale di Napoli mette in palio il Trofeo Lega Navale Italiana mentre quella di Pozzuoli il Trofeo Serapide.

“Partecipiamo sempre con grande entusiasmo al Campionato Invernale e organizziamo la settima tappa in sinergia con la Lega Navale di Pozzuoli – sottolinea Michele Sorrenti, Commissario della Lega Navale di Napoli – La Lega Navale di Napoli è stata tra i promotori del comitato di Circoli che si occupa dell’organizzazione della manifestazione. Un evento sempre molto atteso e che raccoglie grandi consensi tra gli appassionati di vela. Questo sport rappresenta una delle attività più importanti della nostra sezione, che organizza corsi per adulti e bambini.  I nostri atleti hanno raccolto ottimi risultati in tutte le competizioni agonistiche alle quali hanno partecipato. E questo, per noi, è motivo di orgoglio.”

La classifica generale, al momento, vede al primo posto, nella classe Grancrociera, Vagamondo di Maria Raffaella Borriello (LNI Napoli), seguita da Astra di Alberto Albamonte (C.N. della Vela) e Blu Spirit di Maciocco e d’Aponte (L.N. I. Napoli). Nella classe Orc, sul podio troviamo Soulaima, di Davide Russo (R.Y.C.C. Savoia), seguita da Nientemale di Giuseppe Osci e Riccardo Calcagni (Lega Navale Italiana, sezione Pozzuoli) e da Cosixty di Salvatore Casolaro (C.N. Torre Annunziata). Infine, nella classe Sportboat, guida Pappiciotto del Circolo Nautico di Torre del Greco, seguito da Jolly Roger Pestifera 3, entrambe della Lega Navale di Napoli.

WEEKEND 3-4 FEBBRAIO 2024

(LIGURIA) Campionato Invernale di Marina di Loano: il vento leggero ancora protagonista 

Marina di Loano 6 febbraio: sabato 3 e domenica 4 febbraio si è svolto il penultimo fine settimana di regate della 6a edizione del Campionato Invernale di Marina di Loano,  organizzato dal Circolo Nautico Loano in collaborazione con il main partner Marina di Loano e con lo Yacht Club Marina di Loano. La cronaca delle due giornate è affidata al racconto di Fabio Barasso,  Presidente del Comitato di Regata e delle Proteste dell’evento: “sabato 3 febbraio abbiamo avuto, almeno inizialmente, condizioni apparentemente accettabili. Già durante la fase di pre partenza, siamo stati però costretti a interrompere le procedure perché il vento, molto leggero, ha fatto due salti di direzione a destra in rapida successione da Grecale a Scirocco, con un’intensità comunque non sufficiente a garantire una regata regolare e di conseguenza la regata è stata rinviata. 

Nella giornata di domenica – ha proseguito Barrasso – in un primo tempo la situazione meteo non è stata molto diversa da quella del sabato. Il vento proveniente da 340° è ruotato a destra due volte, stabilizzandosi poi sui 40° con un’intensità di 6 nodi, consentendoci di dare il via alla regata su un percorso s bastone bolina – poppa di 0,7 miglia per lato. Quattro i lati da percorrere per le classi ORC, IRC e Libera con spinnaker e due lati per quelle Libera senza spinnaker.  La regata è stata particolarmente impegnativa per gli equipaggi a causa di una serie di rotazioni del vento alternate a sinistra e a destra. In questa complessa situazione meteo, con il vento in progressiva  diminuzione, le barche che sono state in grado di gestire al meglio i salti di vento, hanno capitalizzato il vantaggio tagliando il traguardo entro il tempo limite previsto dal regolamento, guadagnando così preziosi punti in classifica generale.”

Sabato 17 e domenica 18 febbraio sono in programma le ultime due giornate del Campionato. Le classifiche provvisorie sono ancora aperte sia per la vittoria finale che per le posizioni sul podio nella maggior parte delle sette classi.   

Classifica Generale provvisoria del 6° Campionato invernale di Marina di Loano

Classe ORC B – 1° cl. ORIENTE di Giulio Bellotti pt. 17; 2° cl. ZIGGY di Andrea Nasuti pt. 17; 3° cl. ACCIUGA  di Giovanni Cravetto pt. 20

Classe ORC C – 1° cl. CORTO MALTESE di Michele Colasante pt. 10; 2° cl. BRANCALEONE di Ciro Casanova pt. 12; 3° cl. T2 di Stefano Manara pt. 25

Classe ORC D – 1° cl. OPHE´LIE di Lorenzo Novaro pt. 11; 2° cl. AILE BLANCHE di Simone Eandi pt. 12; 3° cl. PYXIS di Matteo Basile pt. 27

Classe LIBERA SPI 2 – 1° cl. BEATRICE di Gian Piero Francese pt. 11; 2° cl. PULCE di Andrea Opizzo pt. 14   ; 3° cl. KAI ZEN di Giorgio Possio pt. 21

Classe LIBERA SPI 3 – 1° cl. PEGGY di Christian Nadile pt. 9; 2° cl. GRAZIA di Alessandro Agosta pt. 15; 3° cl. CRISTIANA di Mariateresa La Ferla pt. 15

Classe LIBERA VELE BIANCHE 2 – 1° cl STROLAGA II di Alessandro Savasta Fiore pt. 9; 2° cl. MELTEMI di Lorenzo Pamparino pt. 10; 3° cl. ITACA di Edoardo Bodio pt. 17

Classe LIBERA VELE BIANCHE 3 – 1° cl. TUARA di Alberto Schivo pt. 7; 2° cl. MAMI dI Mario Boccardo pt. 10 BRIC PALUC di Giovanni Saccomani pt. 12; 3° cl. BRIC PALUC di Giovanni Saccomani pt. 15

L’organizzazione e la gestione delle regate ha visto operare in mare e a terra il del Comitato di regata e delle proteste composto dal Presidente Fabio Barrasso,  coadiuvato da Stefano Carattino, Giuseppe Terzel, Danilo Fiore, Ernesto Bernardotti, Andrea Olivi e Flavio Pogliano.

Il  Campionato Invernale di Marina di Loano si concluderà nel fine settimana sabato 17 e domenica 18 febbraio 2024 con le regate in programma e  la proclamazione dei vincitori nel corso della prevista cerimonia di premiazione.

Le classifiche complete sono disponibili al link: http://www.circolonauticoloano.it/campionato-invernale-marina-di-loano-2023-2024/

www.marinadiloano.it

_________________________________________________________________________________________

(LIGURIA) 48° INVERNALE TIGULLIO: CHESTRESS 3, MELGINA E ARIA IN GRANDE EVIDENZA

Due prove sabato e una domenica. La seconda manche del 48° Campionato Invernale Golfo del Tigullio, la rassegna velica a cura del Comitato Circoli Velici Tigullio, entra nel vivo con il primo week end di febbraio segnato prima dalla tramontana e poi dallo scirocco. Grande battaglia per i 32 equipaggi iscritti nelle classi ORC e Libera/J 80.
“Siamo contenti per questo nuovo week end di speciali confronti in acqua – sorride Franco Noceti – I nostri percorsi registrano il continuo apprezzamento da parte degli armatori di tutti gli equipaggi: tra due settimane finalmente conosceremo i vincitori di questo appassionante Invernale, finora l’equilibrio continua a regnare”. 

Nella classe ORC A-B,  Chestress3, il J122 di Giancarlo Ghislanzoni (YCI), continua a guidare la classifica provvisoria della manche dopo due successi e un terzo posto. Seconda piazza per Skarp, Landmark 43 di Federico Borromeo (CV Erix), protagonista di una vittoria e due quarti posti. Terzo Capitani Coraggiosi,  l’X 41 di Felcini e Santoro (Yacht Club Chiavari) che colleziona un secondo, un terzo e un ottavo posto.
Nella classe ORC C-D Melgina , il Melges 24 di Paolo Brescia (YCI), realizza l’en plein dopo aver saltato il primo week end di confronti della seconda manche. Sempre al secondo posto  Sease, il Farr 30 di Giacomo Loro Piana (Yacht Club Costa Smeralda). Nonostante questi risultati Pomella J, il J92 di Nicola Vivanet (LNI Santa Margherita Ligure), continua a guidare la seconda manche davanti a Sangria, l’Elan 31 di Carlo Sebastiano Tadeo (Forza e Coraggio Le Grazie ), e J Blue, il J92 S di Luca Dotto (Il Pontile). 
Prosegue il dominio di Aria nella classe Libera con un nuovo filotto di affermazioni. Nella classifica di manche, due secondi e un quarto posto spingono consolidano la piazza d’onore di Jeniale! Eurosystem di Massimo Rama (LNI Sestri Levante) mentre Alegher..do di Enrico De Marchi (YC Chiavari) è terzo.

Ultimo appuntamento dell’Invernale è previsto sabato 17 e domenica 18 febbraio 2024 (giornata di premiazione).

Le imbarcazioni provenienti da fuori Tigullio, iscritte al Campionato, sono ospitate per la durata di tutto il campionato presso il Porto di Lavagna, partner della storica manifestazione velica invernale insieme a Quantum e a Grondona. L’Invernale rappresenta un’ottima opportunità di indotto per il territorio in un periodo di bassa stagione per il Tigullio e, come sempre, ne contribuisce alla valorizzazione dal punto di vista turistico. Il Comitato Circoli Velici Tigullio è composto da Circolo Nautico Lavagna, Circolo Nautico Rapallo, Circolo Velico S.Margherita Ligure, Lega Navale Chiavari-Lavagna, Lega Navale Rapallo, Lega Navale S.Margherita Ligure, Lega Navale Sestri Levante, Yacht Club Chiavari, Yacht Club Italiano e Yacht Club Sestri Levante.

Info su www.circolivelicitigullio.it


(CAMPANIA) SESTA TAPPA INVERNALE VELA D’ALTURA DI NAPOLI

Napoli, 4 febbraio. Organizzata dal Circolo Nautico Torre del Greco, la sesta tappa del Campionato Invernale d’Altura di Napoli, ha visto ieri l’assegnazione del Trofeo Città Torre del Greco. Vincitore del Trofeoa Gaba, di Claudio Polimene (C.N. Torre del Greco), prima classificata nella classe Sportboat. La coppa “Antonio Di Giacomo” è andata a Soulaima, di Davide Russo (R.Y.C.C. Savoia), che ha tagliato il traguardo per prima nella classe Orc; la coppa “Nicola De Dilectis” a Vagamondo di Maria Raffaella Borriello (LNI Napoli) nei Grancrociera e il Trofeo Pio Monte dei Marinai a Aleph del C. R. V. Italia, che si è classificato primo in tempo reale. 

Archiviata, così, l’unica regata del Campionato con percorso misto, sia sulle boe che lungo la costa, si guarda già al prossimo appuntamento, in programma il 18 febbraio ed organizzato dalla Lega Navale Italiana, con la sezione di Napoli che mette in palio il Trofeo Lega Navale Italiana e la sezione di Pozzuoli, che assegna il Trofeo Serapide.

La classifica generale, al momento, vede al primo posto, nella classe Gran Crociera, Vagamondo di Maria Raffaella Borriello (LNI Napoli), seguita da Astra di Alberto Albamonte (C.N. della Vela) e Blu Spirit di Maciocco e d’Aponte (L.N. I. Napoli). Nella classe ORC, sul podio troviamo Soulaima, di Davide Russo (R.Y.C.C. Savoia), seguita da Nientemale di Giuseppe Osci e Riccardo Calcagni (Lega Navale Italiana, sezione Pozzuoli) e da Cosixty di Salvatore Casolaro (C.N. Torre Annunziata). Infine, nella classe Sportboat, guida Pappiciotto del Circolo Nautico di Torre del Greco, seguito da Jolly Roger Pestifera 3, entrambe della Lega Navale di Napoli.


WEEKEND 27-28 GENNAIO 2024

(LIGURIA) INVERNALE DEL PONENTE, PRIMA REGATA NEL NUOVO ANNO

Si è svolta domenica 28 gennaio, la seconda giornata di regate per il Campionato del Ponente dopo la pausa natalizia. La tramontana non ha deluso le aspettative e si è presentata puntuale sul campo di regata dove ad aspettarla era il Comitato di regata presieduto da Roberto Goinavi che puntuale iniziava le procedure di partenza.
Sole, temperature miti e vento teso hanno permesso lo svolgimento di due combattute ed emozionanti regate al termine delle quali la classifica generale dopo 8 prove disputate subisce poche variazioni.
Tra gli ORC Farfallina di Davide Noli è sempre salda al vertice, seguita da Velasquez di Luigi Buzzi e Spirit of Nerina di Paolo Ricaldone in rimonta nell’ultima prova.
In Gran Crociera, Mediterranea di Marco Pierucci conduce la classifica mentre seconda è Bilbo di Mario Scolari seguito da Flu di Daniele Riccardi.

La classifica va ormai definendosi in vista del prossimo weekend del 10 e 11 febbraio, penultimo di questo Campionato. Il Campionato Invernale del Ponente, grazie all’impeccabile organizzazione dei club nautici di Varazze, Celle e della Lega Navale di Savona, ha confermato il suo status di evento clou nella stagione velica invernale.

Photo gallery su facebook I Zona FIV
Link Classifiche: https://www.invernaleponente.it/classifiche-2023-2024/


(LAZIO) A RIVA DI TRAIANO TRA IL RICORDO DI GIGI RIVA E LA FESTA PER JANNIK SINNER, I VELISTI SI REGALANO UNA BELLA GIORNATA DI SOLE E MARE, MA… NO WIND-NO RACE

L’alta pressione blocca la sesta giornata del 34° Campionato Invernale a Riva di Traiano. La giornata sarà recuperata sabato 10 febbraio – VENERDI 9.2 ALLA REGIONE LAZIO PRESENTAZIONE GARMIN ROMA PER DUE 2024

Il Marina Riva di Traiano

La giornata del Circolo Nautico Riva di Traiano è iniziata con un briefing molto partecipato e dedicato, come da disposizioni CONI e FIV, al ricordo di Gigi Riva scomparso in settimana. Un lungo applauso al cannoniere del calcio azzurro è stato tributato dai velisti, pronti a issare le vele.

Il Comitato di Regata guidato da Fabio Barrasso ha fatto uscire la flotta di circa 40 barche con un leggero Maestrale sui 2-3 nodi, confidando nella prevista rotazione a Scirocco, che è avvenuta ma senza aumento dell’intensità. L’attesa è proseguita, piacevole per i velisti vista la giornata soleggiata e il clima mite: molte barche hanno seguito da bordo la finale degli Australian Open di Tennis tifando Jannik Sinner e festeggiando la sua vittoria.

Il vento non è aumentato e ha continuato a girare, finchè alle 14:30 il Comitato ha decretato la fine della giornata, rimandando la flotta a terra. Le condizioni meteo, come previsto alla vigilia per il perdurare dell’alta pressione sul Tirreno centrale, hanno causato quindi l’annullamento della sesta giornata del 34° Campionato Invernale a Riva di Traiano. Il possibile recupero è stato messo in calendario sabato 10 febbraio, quando – meteo permettendo – la flotta sarà convocata per un weekend intero, visto che domenica 11 è una delle date previste dal bando dell’Invernale.

VENERDI 9.2 ALLA REGIONE LAZIO PRESENTAZIONE GARMIN ROMA PER DUE 2024

Il weekend dedicato alla sesta e settima giornata del 34° Campionato Invernale sarà anticipato da un importante appuntamento per il Circolo Nautico Riva di Traiano: infatti venerdi 9 febbraio dalle ore 11:30 alla Regione Lazio si terrà l’attesa presentazione dell’edizione 2024 della Garmin Roma per Due, per Tutti e per Uno, la prima grande regata offshore della stagione, che si annuncia ricca di novità.

www.cnrt.it

________________________________________________________________________________________

(LAZIO) J24 AD ANZIO – Il J24 della Marina Militare La Superba al comando del 49° Invernale J24 di Anzio-Nettuno. Un altro tris di vittorie per l’equipaggio capitanato da Ignazio Bonanno. Salgono a dodici le prove disputate complessivamente nell’Invernale della Flotta Romana J24

Anzio. Un’altra bella giornata di regate nello specchio acqueo del golfo di Anzio e Nettuno per l’attiva Flotta romana J24 che domenica scorsa, come da programma, con condizioni perfette, 8-10 nodi da 300-310, sole, appena un pò di onda lunga da scirocco, ha portato a termine regolarmente altre tre belle prove valide per il 49° Invernale Altura e Monotipi di Anzio-Nettuno, organizzato dal Circolo della Vela di Roma con la collaborazione dei circoli di Anzio (RCC Tevere Remo, Lni Anzio, Sezione Velica Marina Militare), del Marina Capo d’Anzio e del Marina di Nettuno.

Malgrado il netto dominio dell’equipaggio della Marina Militare di Ita 416 La Superba (con Ignazio Bonanno al timone) che si è imposto in tutte e tre le prove, sono state regate combattutissime e avvincenti.

Nella prima regata il secondo posto è andato a Enjoy 2 seguito da Arpione mentre nelle due successive è stato Pelle Rossa a chiudere in seconda posizione seguito da Ita 202 di Tally Ho di Stefano Ratto (LNI Anzio).

Da registrare il DSQ di Ita 487 American Passage del Capo Flotta di Roma Paolo Rinaldi (C.V. Nettuno YC) e di Ita 385 J Giuditta di Riccardo Aleandri (LNI Anzio) nell’ultima prova per un presunto incrocio forzato mure a sinistra ai danni di Arpione in prossimità dell’arrivo di bolina per la riduzione di percorso decisa dal comitato. Discussione della protesta molto animata e decisione finale della Giuria che ha squalificato i due equipaggi.

Ottimo come sempre il lavoro e l’impegno del Comitato di Regata presieduto da Giovanni Colucci con Enrico Maria Ragno e Alfredo Posillipo, e del Comitato di Proteste presieduto da Paolo Romano Barbera.

I pluricampioni italiani e vice campioni del Mondo in carica de La Superba, con nove vittorie consecutive, consolidano la leadership della classifica provvisoria stilata con tre scarti (Sez Vel Marina Militare, 9 punti; dnc, dnc, 2,1,1,1,1,1,1,1,1,1). Si confermano rispettivamente al secondo e al terzo posto provvisorio gli altri protagonisti di questa giornata: Ita 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri dopo un 2°, un 5° e un 4° di giornata (LNI Anzio, 22 punti; 2-3-3-3-2-3-2,5,2,2,5,4), e Ita 428 Pelle Rossa di Gianni Riccobono con due ottimi secondi posti e un 6° (CdV Roma, 29 punti 6-4-1-2-7-5-5,2,8,6,2,2). Sale, invece, dalla quinta alla quarta posizione l’altro J24 della Marina Militare, Ita 358 Arpione affidato a Michele Potenza (SVMM 39 punti; 7,9,4,5,3,4,9,10,4,3,4,5) mentre Ita 501 Avoltore dell’inossidabile Capo Flotta dell’Argentario e Presidente onorario della Classe Massimo Mariotti (CNV Argentario, 44 punti; 1,10,6,9,6,2,6,6,3,7,7,8) passa in quinta.

Prossimi appuntamenti con il 49° Campionato Invernale Altura e Monotipi di Anzio-Nettuno sono fissati per domenica 11, sabato 24 e domenica 25 febbraio e domenica 10 marzo mentre il Trofeo Lozzi J24, istituito in memoria dell’armatore e timoniere del J24 ITA 428 Kaster prematuramente scomparso dodici anni fa, proseguirà il 10 febbraio e  il 9 marzo.

Nell’ambito dell’Invernale Altura e Monotipi di Anzio-Nettuno, la Classe J24 sta regatando anche per il Trofeo Challenge UNUCI Anzio-Nettuno, istituito dall’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia per il primo J24 classificato del Campionato.

Le acque di Anzio, inoltre, grazie al Circolo della Vela Roma con la collaborazione di LNI sez. Anzio, RCC Tevere Remo e YC Nettuno e del Capo Flotta di Roma Paolo Rinaldi, ospiteranno il 16 e il 17 marzo la prima tappa del Circuito Nazionale J24 che assegnerà il Trofeo Challenge Perpetuo Francesco Ciccolo 2024 -riservato al primo classificato senza considerare gli scarti- e il Trofeo J24 riservato al miglior Timoniere-Armatore 2024 il cui punteggio è calcolato sulle migliori quattro prove disputate.

_________________________________________________________________________________________

(PUGLIA) VENTO FREDDO DA NORD FINO A 21 NODI SOTTO RAFFICA PER LA PRIMA GIORNATA DI PROVE DELl’INVERNALE “CITTÀ DI BARI”

VIDEO!

Vento freddo da Nord (Tramontana) fino a 21 nodi sotto raffica (a scendere nel corso della seconda prova), onde fino a 1.5 metri di altezza e sole hanno caratterizzato la prima domenica di prove del XXIV Campionato Invernale Vela d’Altura “Città di Bari”, valido per la selezione al campionato Vela d’Altura dell’VIII zona FIV – Coppa dei Campioni 2024. Quindici le imbarcazioni che si sono presentate sulla linea di partenza con due assenze in altura e una tra i minialtura. Due le prove portate a termine sia per l’altura sia per la minialtura grazie alla preparazione degli equipaggi a bordo delle imbarcazioni in mare e al sapiente lavoro dei marinai e posaboe e del Comitato di Regata il cui presidente Vito Laforgia ha definito “spettacolare” la giornata per gli atleti in mare.

A tagliare per primo il traguardo in tempo reale in altura in overall nella prima prova è stata “Euristica 2” di Siro Casolo (CN Bari) seguita da “Grace” di Nicola Turi (CV Bari) e da “Hydra” di Valerio Savino con al timone Salvatore Di Corato (CN Bari). Nella seconda prova invece prima a tagliare il traguardo è stata “Ohana F” di Angelo Volpe (Cus Bari) seguita da “Euristica 2” e da  “Biba” di Giacomo Scalera (Cus Bari).

Tra i minialtura in tempo reale nella prima prova a tagliare il traguardo per primo è stato “Folle Volo Pegasus” di Antonio Pastore con Joseph Pastore al timone; seguito da“Folle Volo Racing” di Giuseppina D’ambrosio con Fabrizio Buono al timone (CN Bari) e da “L’Emilio Compagnia del mare” di Compagnia del Mare con Giuseppe al timone (CV Molfetta). Nella seconda prova, invece, a tagliare il traguardo per primo è stata “Folle Volo Racing” seguita da “L’Emilio Compagnia del mare” e da “Argentina” di Antonio Patimo (CN Bari). Le classifiche definitive con i tempi compensati, valide ai fini della classifica generale del campionato, saranno disponibili verso fine settimana.

Protagonisti di tutta la macchina organizzativa per il 2024 sono il Circolo della Vela Bari, la Lega Navale Italiana di Bari, il Circolo Nautico Il Maestrale, il Circolo Nautico Bari e il CUS Bari, con il patrocinio del Comune di Bari – assessorato allo Sport e della Federazione Italiana Vela – VIII zona. 

Le prossime regate sono in programma per l’11 e il 25 febbraio e il 10 marzo, con possibilità di recupero il 24 marzo.  Il campionato sarà valido con almeno quattro prove disputate. Sono inoltre in via di definizione alcuni eventi tecnici e tematici di approfondimento aperti a tutti gli  appassionati di vela.

La XXIV edizione del Campionato Invernale Vela d’Altura “Città di Bari” è resa possibile anche grazie agli sponsor Intempra.com, Consorzio Produttori Vini di Manduria, Publitalia Sport & Gadget, MeetingroomBari e Dillo Acrylic Design. Sponsor tecnico: Obiettivo Mare.

https://www.campionatoinvernalebari.it

_________________________________________________________________________________________

(LOMBARDIA) Terminato a Desenzano il 32° Cimento Invernale
Desenzano del Garda, 28 gennaio 2024 – Si è conclusa a Desenzano del Garda la 32ma edizione del Cimento Invernale, manifestazione organizzata dalla Fraglia Vela Desenzano in collaborazione con Nautic Club Moniga e il Vela Club di Desenzano, e coordinata dagli Ufficiali di Regata – il presidente Mino Miniati, Piera Bettoni, Raffaele Valsecchi e Paolo Zanellato – riservata alla principali classi one design del Benaco e aperta anche all’altura.

Ben sessanta gli equipaggi che si sono confrontati sulla distanza di quattro giornate di regata, per un totale variabile tra le sette e le otto prove a seconda della classe, disputate a partire da novembre 2023: un evento che si è confermato come il più frequentato dell’inverno gardesano.

L’ultima giornata, caratterizzata dall’assenza di vento, si è comunque trasformata in una grande festa grazie alla premiazione che, svoltasi a metà pomeriggio alla presenza dell’Assessore allo Sport del Comune di Desenzano Pietro Avanzi, ha radunato i protagonisti in un clima sereno e divertito.

Venendo ai risultati: a regolare i dieci Meteor in regata è stato Cocoon di Margherita Messina. La barca della Fraglia Vela Desenzano ha messo in fila Synergros di Marco Franchi (FV Desenzano) e Spring Time di Stefania Mazzoni (SCG Salò).

Tra gli Asso 99, presenti anch’essi in dieci, il podio è stato tutto riservato a barche del CN Brenzone: a spuntarla è stato Leonasso di Andrea Farina, su Kiss My Asso di Davide Leardini e Gradasso di Tommaso Gallina, barca quest’ultima affidata al Liceo Scientifico Sportivo e capitanata da Davide Ferrari, coach della squadra Optimist della Fraglia Vela Desenzano.

Tra i Dolphin, presenti in ben diciassette, il podio è stato egemonizzato dai team della Fraglia Vela Desenzano: Capovento di Mattia Polettini ha chiuso al primo posto con un buon margine su Insolente di Giovanni Perani e Back in Black di Pietro Parisi. Capovento si è anche aggiudicato la speciale classifica riservata agli armatori/timonieri mentre a imporsi tar le Scuole Vela è stato L’Amante di Marco Luzzi, anch’esso della Fraglia Vela Desenzano.

Nel raggruppamento ORC, il più numeroso con venticinque iscritti, si è imposto Surpredimi di Michele De Rossi (Il Paterazzo), risultato anche primo tra i Surprise. A completare il podio sono stati Lalissa di Saverio Mor (FV Desenzano) e Speedy di Bruno Bottaccini (YC Torri). Nello stesso gruppo sono stati premiati anche Eos di Roberto Zecchinato (LNI Garda), migliore tra i Cruise, e Ciui Ciui di Daniele Degli Innocenti (FV Peschiera), primo tra i First 8.

Archiviato il 32° Cimento Invernale la Fraglia Vela Desenzano guarda ora all’ultimo appuntamento della Gel Laser-Trofeo Barziza, fissato per il 18 febbraio.
_________________________________________________________________________________________

(LAZIO) CIRCEO A TUTTA VELA, CON LA NONA E DECIMA PROVA DELL’INVERNALE

Si sono svolte Domenica 28 Gennaio  al Circeo la nona e decima prova della Campionato Invernale Altura, organizzato dal Circeo Yacht Vela Club con la collaborazione della Cooperativa Circeo Primo e sotto l’egida della Federazione Italiana Vela.

Ancora una volta il Circeo risulta essere una campo di regata ideale, l’orografia del Promontorio ha regalato  condizioni perfette, dopo una lunga attesa il vento da  ovest è arrivato con intensità mai sotto i 15 nodi con raffiche anche sopra i 20 che hanno creato non pochi problemi agli equipaggi meno esperti, il Comitato di Regata, composto dai Giudici  De Rossi e Sferra è riuscito a portare a termine due splendide prove che portano a dieci il numero complessivo delle regate svolte con ancora tre week end a disposizione.

Guida la classifica  IRC Regata  Cavallo Pazzo II, l’X 35 di Enrico Danielli portacolori del Circeo Yacht Vela Club, secondo Frinky l’Hanse 370 di Francesco Frinchillucci, terzo  a pochi punti di distanza Windy il Grand Soleil 40 di Fabrizio Clemente dello Yacht Club Bracciano Est autore di un  ottima decima prova, nel raggruppamento ORC le posizioni si invertono, primo Cavallo Pazzo II, secondo Windy terzo Frinky, si preannuncia un bellissimo duello in entrambe i raggruppamenti.

In classe Crociera in prima posizione dopo 10 regate Nano Matto il Bavaria 34 della famiglia Carpitelli autore di due primi di giornata, secondo Gavia l’Elan 37 di Stefano Zannella del  Riviera di Ulisse Sailing Club di Terracina, terzo  Orazio l’Elan 45 di Enrico Rotondi portacolori del Terracina Vela Club, anche qui si preannuncia una sfida appassionante.

Sabato 27 Gennaio, è stato presentato nella Deck House del Circeo Yacht Vela Club il Corso di Navigazione con attività di monitoraggio Cetacei che si svolgerà da venerdì 2 a domenica 4 febbraio e vedrà coinvolte  le Scuole di Vela d’Altura  del Golfo del Circeo Terracina e avrà come destinazione l’Isola di Ventotene.

Prossimo appuntamento con le regate al Circeo  Domenica 11  Febbraio 2024.

www.cyvc.it

_________________________________________________________________________________________

WEEKEND 20-21 GENNAIO 2024

(TOSCANA) NOTIZIE DAL CAMPIONATO INVERNALE DELL’ARGENTARIO

Porto Ercole, 23 gennaio 2024. Dopo 2 rinvii a causa del maltempo è finalmente iniziato il Campionato Invernale dell’Argentario Coastal Race organizzato dal Circolo Nautico e della Vela Argentario giunto alla 47esima edizione. Questa volta il fine settimana è stato caratterizzato da venti provenienti da nord, l’ideale per veleggiare nel versante sud del promontorio. Quarantacinque le barche iscritte tra la categoria IRC e ORC.

Sabato mattina un grecale pungente accoglieva i regatanti nel Marina di Cala Galera, confermando le previsioni meteo. Come da programma, briefing alle 9:15 presso la sede del CNVA e presentazione dello sponsor di giornata, l’armatrice del GS 44 Quizas Simona Zirano, Amministratore Delegato della Società “Link Underwriting Agency”, agenzia di sottoscrizione specializzata nelle polizze per yacht offrendo consulenze e soluzioni personalizzate con più compagnie di assicurazioni tra cui Zurich, Lloyd’s Revo, Allianz Viva etc.

Al termine il Comitato di Regata composto da Maurizio Giannelli, Carlo Gorgoglia e Fabio Andreuccetti spiegava il percorso scelto, che prevedeva il doppiaggio dello Scoglio dell’Argentarola con rilevamento del tempo così da consentire una prima classifica dopo 11.9 nm. e rientro a Cala Galera per il secondo traguardo calcolato sulla lunghezza totale pari a 21.8nm. Questa decisione è servita per recuperare parte delle precedenti prove annullate per avverse condizioni meteo.

La Partenza veniva data regolarmente alle 11:05, intensità del vento 15-18 nodi, boa di disimpegno posizionata al vento in prossimità della spiaggia della Feniglia a una distanza di 1.2 nm, doppiata la suddetta, la flotta proseguiva la navigazione verso la seconda boa posizionata davanti a Porto Ercole per poi costeggiare l’Argentario fino a giungere all’Argentarola.

Come da previsioni meteo la pressione del vento continuava a crescere fino a più di 30 nodi con mare formato e onde superiori a tre metri, in aggiunta è noto che navigare intorno all’Argentario è sempre difficile; infatti, ad ogni punta si incanala un vento con direttrice sempre diversa, mettendo spesso in difficoltà le scelte dei tattici.

Dopo un’ora e quarantotto minuti la prima barca a tagliare il traguardo al passaggio dell’Argentarola è Silva Tevere Remo Mon Ile, il First 40 di Gianrocco Catalano, seguita da Quizas e terza posizione alla sua prima regata Yankee R il nuovissimo GR40 di Pierfrancesco Costagliola.

La “Line Honorus” al traguardo di Cala Galera spetta a Silva Tevere Remo Mon Ile che conquista la prima posizione in tempo compensato sia in ORC che in ORC.

Al rientro in banchina i regatanti hanno trovato una caldissima pasta Party organizzato dal Bi-Bar 2.0 di Claudio Fanteria offerto dallo sponsor di giornata Link Underwriting Agency. Alle ore 18:00 presso la sede del CNVA, incontro con l’Unione Vela Altura Italiana. Il Presidente Dr. Fabrizio Gagliardi e il Segretario Avv. Francesco Sette hanno spiegato le novità per l’anno 2024 che gli armatori troveranno nei regolamenti ORC e IRC. Al termine il Presidente Gagliardi alla presenza del Consigliere Segretario del CNVA Dr. Luciano Cerulli annunciava che a partire da quest’anno la Coppa Regina dei Paesi Bassi entrerà a far parte del circuito del Campionato Italiano Offshore.

Domenica mattina venti sempre provenienti da Nord/Nord-Est ma intensità scesa a 8-10 nodi, mare calmo. Al briefing del mattino veniva spiegato il percorso del giorno, due giri da svolgere in senso antiorario nel golfo della Feniglia con un primo traguardo intermedio dopo 9.7 nm e secondo traguardo dopo 17.9 nm.

In mare situazione molto più tranquilla rispetto al giorno precedente, cielo terzo, vento da nord da 8 a 12 nodi e mare calmo, partenza come da programma per le 35 imbarcazioni presenti sulla linea, in mare branchi di delfini ai fianchi delle prue delle imbarcazioni, una giornata veramente spettacolare!

La classifica calcolata per la prima parte di percorso vedeva premiata in categoria ORC Silva Tevere Remo Mon Ile seguita da Yankee R, terza posizione per Vulcano 2 il First 34.7 di Giuseppe Morani; in categoria IRC prima posizione per Kalanag II il Doufur 455 GL di Francesco Reali seguita da Silva Tevere Remo Mon Ile, terza posizione per Vulcano 2.

Al compimento del percorso completo la prima imbarcazione a tagliare il traguardo risulta Silva Tevere Remo, in tempo compensato in categoria ORC prima posizione per Yankee R, davanti a Silva Tevere Remo e terza posizione per Vulcano 2; in categoria IRC Kalanag II conquista la prima posizione davanti a Vulcano 2, terza posizione per The Prince l’Oceanis 411 di Alessio Iacobellis.

La classifica overoll dopo 4 prove in categoria ORC e ORC-GR1 vede in prima posizione Silva Tevere Remo con 5 punti, seguita da Yankee R con 9 punti e terza posizione ma prima in GR2 Vulcano 2 con 18 punti; in ORC Gran Crociera prima posizione per My Way il GS47 di Alessio Cecchetti con 52 punti, seguita da Dream lo Swan 47 di Francesco Persio Pennisi con 67.5 punti e terza posizione per l’inossidabile Galahad il Cutter Bermudiano di Gerhard Niebauer con 83 punti; in ORC x2 prima posizione per Chilavista il Bonin 31 di Giovanna Gangitano.

La classifica overoll dopo 4 prove della categoria IRC e IRC1 vede in testa Silva Tevere Remo con 9 punti, in seconda posizione ma prima in IRC2 Yankee R con 13 punti, terza posizione ma prima in IRC3 Vulcano 2 con 13.5 punti; in IRC Gran Crociera conduce Dream con 34.5 punti, seguita da Galahad con 69 punti e terza posizione per Balbec, il First 300 di Andrea Caravita Di Torritto. In IRC x2 prima posizione per Gygas il GS 43 di Alberto Damantini.

Prossimo appuntamento il Trofeo Caravaggio in programma il 10 e 11 febbraio, mentre il campionato torna in acqua il 17 e 18 febbraio.

www.cnva.it

_________________________________________________________________________________________

(PUGLIA) LA PRESENTAZIONE DEL XXIV CAMPIONATO INVERNALE VELA D’ALTURA “CITTÀ DI BARI” – Mercoledì, 24 gennaio, ore 11.00 – Sala Giunta, Comune di Bari

Gli Invernali non solo in acqua in regata, ma anche in conferenza stampa: domani a Bari viene presentata la nuova edizione dell’Invernale cittadino, una bella occasione di visibilità e rapporti istituzionali. Mercoledì 24 gennaio alle ore 11.00 è in programma la presentazione del XXIV Campionato Invernale di Vela d’Altura “Città di Bari” organizzato quest’anno da Circolo della Vela Bari, Lega Navale Italiana di Bari, Circolo Nautico Il Maestrale, Circolo Nautico Bari e CUS Bari. L’appuntamento è nella Sala Giunta del Comune di Bari.

Alla conferenza parteciperanno:

  • Pietro Petruzzelli, assessore allo Sport del Comune di Bari
  • Angelo Giliberto, presidente del Coni Puglia
  • Mario Cucciolla, vicepresidente VIII Zona FIV
  • Cesare Mariano Spedicato, Capitano di Fregata della Capitaneria di Porto di Bari
  • Gigi Bergamasco, direttore nautico del Circolo della Vela Bari
  • Fulvio Resta, presidente della Lega Navale Italiana Bari
  • Vito Laforgia, presidente del Circolo Nautico Bari
  • Gaetano Soriano, vicepresidente del Circolo Nautico Il Maestrale.

Questo campionato è valevole per la selezione al campionato Vela d’Altura dell’VIII zona FIV – Coppa dei Campioni 2024. Maggiori informazioni sul portale VIII zona FIV.

_________________________________________________________________________________________

(TOSCANA) Campionato Invernale di Porto Santo Stefano: al via la seconda manche

Porto Santo Stefano: domenica 21 gennaio ha preso il via la seconda manche del 16° Campionato Invernale di Porto S. Stefano, organizzato dallo Yacht Club Santo Stefano, dal CVC Porto S. Stefano e dal Circolo della Vela Talamone con il supporto del Comune di Monte Argentario.

Trentuno gli equipaggi iscritti che hanno affrontato una giornata caratterizzata da condizioni meteo da interpretare con attenzione, con vento di intensità variabile tra i 7 ed i 10 nodi da 350° che, nelle raffiche, tendeva a ruotare a nord e onda corta residua dopo il forte vento di sabato, in calo con il passare delle ore.

Due le prove a bastone effettuate per tutte le classi: IRC duello avvincente tra J Walker di Massimo Galli e Pazza Idea 4 di Emanuele Masciarri, vincitori di una prova ciascuno, e tra Iemanja di Piero de Pirro e Razza Clandestina del Razza Clandestina Sailing Team che con due terzi posti sale sul podio provvisorio. Pazza Idea 4 consolida la sua posizione in ORC. In Gran Crociera, con due primi di giornata, Volare di Fabrizio di Feo scavalca al vertice Sea Dust di Giulio Bicciolo – Antonio Laureti Palma.

Questa la classifica generale provvisoria:

IRC: Pazza Idea 4 (E. Masciarri);  2° J Walker (M. Galli); 3° Razza Clandestina (Razza Clandestina Saling Team);

ORC: 1° Pazza Idea 4 (E. Masciarri); 2° Iemania (P. De Pirro); 3° Wip One (U. Vecchi);

Gran Crociera: 1° Volare (F. di Feo); 2° Sea Dust (G. Bicciolo – A. Laureti Palma); 3° Geniale (S. Fragapane);

Gran Crociera Vele Bianche: 1° Whimsea (N. Papi); 2° Alga C (A. Consiglio); Nord Ovest (L. di Tizio)

Le prossime regate sono in programma il 24 e 25 febbraio prossimi. Garmin Marine Italy è partner del 16° Campionato Invernale di Porto S. Stefano.

https://www.ycss.it

_________________________________________________________________________________________

(CAMPANIA) Campionato Invernale di Napoli: Astra vince in classe Grancrociera

NAPOLI, 22 gennaio 2024. Una domenica di freddo e vento molto forte nel golfo di Napoli, dove sono riprese le regate del Campionato Invernale d’Altura di Napoli. Solo la classe Grancrociera è riuscita a portare a termine la prova prevista nell’ambito della Coppa Camardella, con la vittoria di Astra di Alberto Albamonte (Circolo Nautico della Vela), primo in tempo reale e compensato, davanti a Malvasia di Raffaele Jandoli (CN Arcobaleno) e Marò di Tullio Abenante (Circolo Savoia). Con questo risultato Astra passa al primo posto nella classifica generale di classe del Campionato Invernale d’Altura di Napoli, davanti a Vagamondo di Maria Raffaella Borriello della LNI Napoli e a Marò. 

Sono state invece annullate le prove della categoria Sportboat e ORC, che avrebbero assegnato la Coppa Ralph Camardella, messa in palio dal Circolo Canottieri Napoli e sponsorizzata da Galleria Navarra Rossopomodoro. Saranno recuperate nella prossima regata, domenica 4 febbraio con la tappa organizzata dal Circolo Nautico di Torre del Greco. In classifica generale, nella classe ORC resta prima Soulaima (Savoia), seguita da Nientemale (LNI Pozzuoli) e da Cosixty 8 (CN Torre Annunziata). Mentre nella Sportboat comanda Pappiciotto del CN Torre del Greco, davanti a Pestifera (LNI Napoli) e Jeko 3 (CN Torre del Greco).

www.campinvernonapoli.it

_________________________________________________________________________________________

(LIGURIA) INVERNALE GOLFO DEL TIGULLIO, AVVIO DELLA SECONDA MANCHE

Ripartenza con il botto per la 48° Campionato Invernale Golfo del Tigullio, la rassegna velica a cura del Comitato Circoli Velici Tigullio. Tre prove per il primo atto della seconda manche, tra sabato e domenica, e ben nove novità tra gli iscritti nelle classi ORC e Libera/J 80. Tramontana sino a 25 nodi sabato, con prima regata con vento saltante di 40-50 gradi e seconda regata, invece, costante. Oggi ancora tramontana di 8-10 nodi, ma di intensità regolare, per l’unico confronto disputato. 
 
Battesimo, quindi, per l’Invernale del Tigullio 2023-2024 per Magia Blu, First 40.7 dalla Spezia di Sailing Away ASD. JBlue, il l J-92 di Luca Dotto. Catherine, l’X40 di Massimo Bonfante. Tengher, il  Swan 45 di Alberto Magnani. JBes, il J80 di Eros Rossi (CV Sori). Falcor, il Centurion 40 S di Roberto Soldano (LNI Santa Margherita Ligure) e K8, il Vismara 46 di Riccardo Crotti. Prime uscite anche per Aria di Ariarace e Hellcat di Domenico Valerio e Fulvio Leporatti.  

“Siamo molto contenti per la qualità delle sfide in mare favorire dalle buone condizioni meteomarine”, sorride Franco Noceti, “Tocchiamo quota 32 equipaggi, con bell’incremento tra gennaio e febbraio, e l’imprevedibilità di questa manifestazione resisterà sicuramente sino all’ultima prova”.  
 
In acqua, nella classe ORC A-B, in testa c’è Chestress3, il J122 di Giancarlo Ghislanzoni (YCI) che collezione due primi e un secondo posto nella prima regata della seconda manche andata a  Skarp, Landmark 43 di Federico Borromeo (CV Erix – un primo, un secondo e un terzo posto). Dietro i due battistrada, nella classifica provvisoria della seconda manche c’è Capitani Coraggiosi,  l’X 41 di Felcini e Santoro (Yacht Club Chiavari – un secondo e due terzi posti). Nella class ORC C-D  avanza Gilles, il Melges 24 di Marcello Caldonazzo Arvedi (YCI) grazie alle affermazioni nelle prime due prove e all’argento nella seconda conquistata da Sangria, l’Elan 31 di Carlo Sebastiano Tadeo (Forza e Coraggio Le Grazie – un primo, un secondo e un terzo posto). Sul podio provvisorio, terzo di manche, Pomella J, il J92 di Nicola Vivanet (LNI Santa Margherita Ligure – un secondo e due terzi posti).  Nella classe J80 Libera  Alegher..do di Enrico De Marchi (YC Chiavari) conquista il successo nella prima prova ma a vincere le altre due (e un secondo posto) e a brillare, conquistando la vetta di manche, è Aria staccando J-Bes di Eros Rossi e  Jeniale! Eurosystem di Massimo Rama (LNI Sestri Levante)
 
I successivi appuntamenti dell’Invernale sono previsti sabato 3 e domenica 4 febbraio, sabato 17 e domenica 18 febbraio 2024 (giornata di premiazione).  
 
Le imbarcazioni provenienti da fuori Tigullio, iscritte al Campionato, sono ospitate per la durata di tutto il campionato presso il Porto di Lavagna, partner della storica manifestazione velica invernale insieme a Quantum e a Grondona. L’Invernale rappresenta un’ottima opportunità di indotto per il territorio in un periodo di bassa stagione per il Tigullio e, come sempre, ne contribuisce alla valorizzazione dal punto di vista turistico. Il Comitato Circoli Velici Tigullio è composto da Circolo Nautico Lavagna, Circolo Nautico Rapallo, Circolo Velico S.Margherita Ligure, Lega Navale Chiavari-Lavagna, Lega Navale Rapallo, Lega Navale S.Margherita Ligure, Lega Navale Sestri Levante, Yacht Club Chiavari, Yacht Club Italiano e Yacht Club Sestri Levante. 
 
Info su www.circolivelicitigullio.it


(LIGURIA) INVERNALE MARINA DI LOANO, VENTO LEGGERO, SOLE E MARE CALMO PER IL PRIMO FINE SETTIMANA DI REGATE DEL 2024

Marina di Loano, 20-21 gennaio. Il quarto fine settimana di regate della 6a edizione del Campionato Invernale di Marina di Loano,  organizzato dal Circolo Nautico Loano in collaborazione con il main partner Marina di Loano e con lo Yacht Club Marina di Loano è stato caratterizzato, fin dalla mattina di sabato 20, da vento da Tramontana con raffiche fino a oltre 35 nodi. Il briefing del mattino ha registrato una folta partecipazione degli equipaggi in attesa delle decisioni del Comitato di Regata, presieduto da Fabio Barasso, che ha monitorato costantemente la situazione prima a terra e poi direttamente in mare. I concorrenti erano stati invitati a non lasciare gli ormeggi se non espressamente chiamati a farlo dal Comitato di Regata, che alle 13:30, ha deciso di differire al giorno successivo lo svolgimento della regata a causa del perdurare della situazione di vento sempre molto forte. 

Uno scenario opposto ha accolto, domenica 21 gennaio,  gli equipaggi che, a causa dell’assenza di vento, hanno aspettato a terra l’evoluzione della situazione, con il Comitato di Regata in mare già dalle ore 10:00 per il monitoraggio di rito del meteo sul campo di regata.. Alle 12:00 il vento da Sud ha cominciato a manifestarsi. Alle 12:30 la brezza si è stabilizzata su una direzione di 180 gradi e 5/6 nodi di intensità, con mare calmo e sole, consentendo agli equipaggi di misurarsi in una regata a bastone sulle boe con un percorso di quattro lati da 0,8 miglia ciascuno per le classi ORC e Libera con Spi, e di due lati (una bolina e una poppa) per le classi Libera a vele bianche. 

A due fine settimana dalla conclusione del Campionato – ha dichiarato Gianluigi Soro, Presidente del Circolo Nautico Loano – le classifiche sono ancora molto corte, di conseguenza risultati finali sono ancora assolutamente aperti per quasi tutte le classi, a conferma che il nostro campionato, oltre a essere il più partecipato della I Zona FIV è anche molto combattuto. Inoltre in inverno può capitare di non poter disputare una regata per condizioni meteo avverse come è successo sabato scorso. Armatori ed equipaggi hanno comunque potuto apprezzare l’ospitalità dello Yacht Club Marina di Loano che mette a disposizione la sua accogliente main lobby anche per situazioni come queste, oltre che per i briefing. 

Classifica Generale provvisoria del 6° Campionato invernale di Marina di Loano
Classe ORC B
1° cl. ORIENTE di Giulio Bellotti pt. 12
2° cl. ZIGGY di Andrea Nasuti pt. 13
3° cl. EMMA 2 di Emanuela Verrina pt. 15

Classe ORC C
1° cl. CORTO MALTESE di Michele Colasante pt. 9 
2° cl. BRANCALEONE di Ciro Casanova pt. 9
3° cl. T2 di Stefano Manara pt. 21

Classe ORC D
1° cl. AILE BLANCHE di Simone Eandi pt. 7
2° cl. OPHE´LIE di Lorenzo Novaro pt. 10
3° cl. PYXIS di Matteo Basile pt. 22

Classe LIBERA SPI 2
1° cl. BEATRICE di Gian Piero Francese pt. 10
2° cl. PULCE di Andrea Opizzo pt. 10   
3° cl. KAI ZEN di Giorgio Possio pt. 13

Classe LIBERA SPI 3
1° cl. PEGGY di Christian Nadile pt. 8
2° cl. GRAZIA di Alessandro Agosta pt. 12
3° cl. CRISTIANA di Mariateresa La Ferla pt. 13

Classe LIBERA VELE BIANCHE 2
1° cl STROLAGA II di Alessandro Savasta Fiore pt. 7
2° cl. MELTEMI di Lorenzo Pamparino pt. 8
3° cl. ITACA di Edoardo Bodio pt. 16

Classe LIBERA VELE BIANCHE 3
1° cl. TUARA di Alberto Schivo pt. 6
2° cl. MAMI dI Mario Boccardo pt. 10
3° cl. BRIC PALUC di Giovanni Saccomani pt. 12

L’organizzazione e la gestione delle regate ha visto operare in mare e a terra il Presidente del Comitato di regata Fabio Barrasso,  Stefano Carattino, Giuseppe Terzel, Danilo Fiore, Ernesto Bernardotti, Andrea Olivi, Flavio Pogliano.

Il  Campionato Invernale di Marina di Loano riprenderà sabato 3 e domenica 4 febbraio 2024 con le regate del penultimo fine settimana dell’evento.

Le classifiche complete sono disponibili al link: http://www.circolonauticoloano.it/campionato-invernale-marina-di-loano-2023-2024/
www.circolonauticoloano.it/
www.marinadiloano.it


WEEKEND 13-14 GENNAIO 2024

(LOMBARDIA) DOPO LA PAUSA DELLE FESTIVITÀ NATALIZIE RIPRENDE IL CIMENTO INVERNALE A DESENZANO

Riparte la stagione delle regate sul Lago di Garda con la terza tappa del 32° Cimento Invernale – 26° Santarelli Days organizzato dalla Fraglia Vela Desenzano in collaborazione con il Velaclub Desenzano e il Nauticlub Moniga sotto l’egida della Federazione Italiana Vela.

Le sessanta imbarcazioni in acqua si sono sfidate in una giornata caratterizzata da fitta nebbia e da freddo pungente e con il Comitato di Regata composto da Mino Miniati, Piera Bettoni, Raffaele Valsecchi e Raffaele Bonizzato che è riuscito a portare a termine due prove con circa cinque nodi di vento che gratificato comunque più di duecento appassionati regatanti.

La classe Dolphin81 schiera sulla linea di partenza la flotta più numerosa dove troviamo in testa dopo otto prove «Capovento» con Mattia Polettini, tallonato da «Insolente» con Giovanni Perani e in terza posizione «Back in Black» con Pietro Parisi. Tutti equipaggi della Fraglia Desenzano e titolo ancora aperto visti gli esigui distacchi.

Sette le prove totali negli Asso99 e al primo posto troviamo «LeonAsso» di Andrea Farina del Circolo Nautico Brenzone, a seguire «Kiss my Asso» di Davide Leardini sempre di Brenzone mentre in terza posizione «Gradasso», l’armo del Liceo Sportivo Sacra Famiglia di Brenzone, timonato da Tommaso Gallina con a bordo coach Davide Ferrari a coordinare i giovani atleti con due bei primi di tappa.

Nei Meteor sempre in testa «Cocoon» con Margherita Mesini della Fraglia Desenzano, poi «Synergos» con Marco Franchi da Jesolo e «Spring Time» con Stefania Mazzoni per i colori della Canottieri Garda Salò.

«Surprendimi» timonata da Federico Camponogara del Circolo Il Paterazzo guida provvisoriamente negli Orc dove assistiamo alla rimonta del campione di casa Bruno Fezzardi al timone di «Lalissa». «Speedy» di Bruno Bottacini dello Yacht Club Torri passa quindi in terza posizione. Anche per Meteor e Orc sono sette le prove totali portate a termine. La speciale classifica riservata alle Scuole Vela nella classe Dolphin81 vede «L’Amante» al nono posto e «Per Lisa» all’undicesimo mentre negli Asso99 «Assorosso» è quarto e «Badass» quinto.

Tutti in acqua per l’ultima sfida domenica 28 gennaio dove verranno proclamati i campioni di questo bel Cimento 2023-2024.


(LAZIO) Inizia bene l’anno della vela al CIRCOLO NAUTICO RIVA DI TRAIANO: weekend pieno di regate: sabato 13 la 37ma edizione della Befana a Vela: regata-veleggiata di beneficenza, e domenica 14 due belle prove per la quinta giornata del 34° Campionato Invernale 

L’anno 2024 è iniziato bene per la vela al Circolo Nautico Riva di Traiano, con un weekend ricco tra regate, veleggiate, significati, ricordi e tanta partecipazione, in un contesto meteorologico completo: dal grande sole di sabato 13, che ha scaldato gli animi dei velisti alle prese con vento leggero e mutevolissimo, alla variabilità di domenica 14, tra cielo nuvoloso e vento in aumento.

37ma BEFANA A VELA – Dopo il rinvio per il maltempo dell’Epifania, sabato 13 è stato il giorno perfetto per la Befana a Vela, una regata-veleggiata con un grande spirito natalizio che devolve ogni anno l’intero ricavato delle iscrizioni in beneficenza. Quest’anno ne ha beneficiato la Lega del Filo d’Oro, che si alterna con Emergency e altre associazioni in contatto con il club. Alla raccolta hanno partecipato 32 barche iscritte, mentre in acqua si sono sfidate, tra agonismo e divertimento, 21 barche. 

Cielo azzurrissimo, sole e leggero vento da Nord sui 6 nodi sulla linea di partenza, un lungo lato di bolina, poi la tendenza a ruotare da Sud Ovest alla fine ha convinto il Comitato di Regata ad accorciare il percorso dando l’arrivo alla boa davanti a Capo Linaro. La classifica IRC vede la vittoria di Rebel, First 40 di Sergio Calabrese, davanti a Sir Biss, Sydney 39 di Giuliano Perego e a Randagia, First 31.7 di Francesco Borghi. Il podio della Veleggiata, per le barche senza certificati di stazza, vede primo Heaven, Sun Odyssey 35 di Mauro Savona, secondo Wind Song, Comet 41S di Felice Campaniello e terzo Ribelle, Elan 33 di Stefano Massa. Alla fine tutti contenti per la giornata di vela e di beneficenza, con la consegna di oltre mille euro dalle iscrizioni alla Lega del Filo d’Oro.

Questa edizione della Befana a Vela è stata anche l’occasione per rendere omaggio al suo ideatore, l’indimenticato amico del CNRT Roberto Zazza fondatore dell’associazione Chiave di Violino, il quale 37 anni fa immaginò lo spirito di amicizia e solidarietà di una giornata di mare come questa. Alla premiazione, il Memorial Roberto Zazza, un trofeo challenge perpetuo legato alla regata, è stato consegnato all’equipaggio vincitore di Rebel, dalla figlia di Roberto, Angelica. Sono quindi stati estratti a sorte vari premi offerti da Traiana Nautica, Hair Studio e CNRT, mentre ogni partecipante è tornato a casa con la tradizionale calzetta della Befana.

IL RITORNO DELL’INVERNALE CON DUE BELLE REGATE DOMENICA 14 – Scenario meteo diverso appena 24 ore dopo e grande lavoro del Comitato di Regata, che ha saputo sfruttare al meglio il vento stabile da Est-Sud Est costante sui 10-11 nodi. Prima partenza per il gruppo delle barche sul percorso Coastal, tra boe e navi alla fonda per circa 8 miglia, che ha visto tutti gli equipaggi completare la gara.

Due prove sontuose invece per le categorie Regata e Crociera, su percorso a bastone con lato lungo 1,2 miglia nella prima e 1,6 miglia nella seconda. Entrambe le regate intense e durate oltre un’ora, in condizioni ideali di vento e leggera onda, particolarmente gradite ai velisti.

I RISULTATI – Nella categoria Costal vittoria di giornata per Loli fast, Sun Fast 3600 di Davide Paioletti, sia nella classifica IRC, dove ha preceduto Jolly Roger, Sun Fast 3200 di Claudio Corsetti e a Aria, Comet 41S di Alfano e Pepi, che in quella ORC, davanti ancora a Aria, con terzo posto di Rewind, Sun Fast 37 di Luca Vasta e Federica Tosti. Aria è in testa nelle classifiche generali Coastal IRC e ORC. Bella prova anche per la categoria Coastal Easy, con la vittoria di Fair Winds, Grand Soleil 40 di Giuseppe Borrelli, davanti a Diversamente, Rimar 41.3 di Cristina Ripani e a Jonathan, First 31.7 di Luciano Scambia. Questo terzetto è al comando anche della generale.

Nella categoria Crociera, entrambe le prove del giorno sono andate a Malandrina, First 36.7 di Roberto Padua, che guida anche la classifica generale dopo cinque giornate e ben sette prove, davanti a Soul Seeker, X362 Sport di Federico Galdi e a randagia, First 31.7 di Federico Borghi. 

Nella categoria Regata IRC doppietta per Athyris & C, Grand Soleil 43B di Piergiorgio Nardis, che vince entrambe le prove e rafforza il primato in generale, davanti a Sayann, First 40 di Paolo Cavarocchi (oggi 2-3) e a Guardamago III, Italia Yachts 11.98 di Massimo Piparo (3-2). Queste tre barche sono raccolte dopo sette regate in appena 2.5 punti, sarà una volata interessante per la conquista del campionato.

Stesse barche ma classifica diversa nella categoria Regata ORC, che vede al comando proprio Guardamago III, davanti ad Athyris & C e a Sayann, più staccato al quarto c’è Lancillotto, First 40 di Adriano Addobbati, al quinto Rebel, First 40 di Sergio Calabrese e al sesto Duende, Vismara 46 di Raffaele Giannetti.

IL CAMPIONATO PIU’ BELLO SULLE COSTE LAZIALI – Le parole del presidente del Comitato di Regata Fabio Barrasso raccontano bene lo spirito della giornata che si è vissuta a Riva di Traiano: “La nostra soddisfazione più grande è vedere tutti gli equipaggi contenti. Nel preparare i percorsi le premesse erano difficili, era previsto l’arrivo di un vento da Ovest dalle Bocche di Bonifacio, ma alla fine abbiamo avuto ragione dando fiducia al campo di regata di Riva di Traiano, che ancora una volta ha regalato una giornata magica, con vento parallelo alla costa. Se all’ottimo lavoro in mare aggiungiamo che le classifiche erano già disponibili prima del pasta party in banchina, e il fatto che il campionato si sta svolgendo senza proteste, abbiamo la descrizione di un successo, che in questo inverno non ha confronti lungo le coste laziali.”

La sesta giornata del 34° Campionato Invernale a Riva di Traiano, che conta sul supporto di otto sponsor (Progesub, Wolters Kluwer, Traiana Nautica, System Yachts, Porto Turistico Riva di Traiano, Studio Legale Pietrolucci, Blue Systems, Baia Blu) e ha il patrocinio di Regione Lazio e Comune di Civitavecchia, è in programma per il 28 gennaio.

www.cnrt.it

_________________________________________________________________________________________

(LIGURIA) Terminata la terza tappa delle Dragon Winter Series – E’ terminata la terza tappa delle Dragon Winter Series con sedici barche iscritte provenienti da nove Nazioni.

Purtroppo il vento è stato il grande assente in questi 3 giorni di regata , permettendo di portare a termine solamente due prove.

Molto alto il livello delle barche partecipanti tra le quali si aggiudica il primo posto ITA 79 Transbunker, con Yevgeni Braslavets al timone, il pluricampione  medaglia Olimpica ad Atlanta, davanti a UAE 17, di Anatoly Loginov già campione del mondo della classe. Al terzo posto ITA 77 DRAGON FLY  di Beppe Zaoli, con un equipaggio di giovani, che si sono rivelati  una piacevole sorpresa  di questo Campionato.

Ora non resta che attendere la quarta tappa delle Winter Series, in calendario nel week end del  23/25 febbraio , per poi arrivare al culmine degli eventi della Classe con il Paul&Shark Trophy, a Marzo.

_________________________________________________________________________________________

(LAZIO) I J24 La Superba e American Passage al comando del 49° Invernale J24 di Anzio-Nettuno e del Trofeo Lozzi J24. Week end di regate impegnative per la Flotta Romana J24 impegnata in un doppio appuntamentoAnzio. Tutto regolare nel fine settimana appena concluso per la ventina di equipaggi J24 della Flotta romana impegnati nello specchio acqueo del golfo di Anzio e Nettuno in occasione del doppio appuntamento valido per il Trofeo  Lozzi e per il 49° Invernale Altura e Monotipi di Anzio-Nettuno.

“Sono state due giornate caratterizzate da vento difficile- ha spiegato Gianni Riccobono -Sabato –in occasione del Trofeo istituito in memoria dell’armatore e timoniere del J24 ITA 428 Kaster prematuramente scomparso dodici anni fa– il vento è stato molto leggero, mentre domenica -per le nuove tappe dell’invernale organizzato dal Circolo della Vela di Roma con la collaborazione dei circoli di Anzio (RCC Tevere Remo, Lni Anzio, Sezione Velica Marina Militare), del Marina Capo d’Anzio e del Marina di Nettuno– alla fine, è entrato sul tardi un ponente deciso sugli 11-13 nodi.”

Nella giornata di sabato, infatti, dopo il rinvio della precedente manche, con lo svolgimento delle prime due prove valide, ha finalmente preso il via il Trofeo Lozzi 2023-2024. 

“Le due regate sono state entrambe ridotte alla fine della prima poppa- ha proseguito Riccobono -Nella prima il vento è stato a chiazze e molto irregolare mentre nella seconda, il vento si è un pò steso e, anche se leggero, sui 5-7 nodi, ha permesso uno svolgimento più regolare della regata, anche se ridotta.” 

La vittoria è andata nell’ordine a Ita 487 American Passage del Capo Flotta di Roma Paolo Rinaldi (C.V. Nettuno Yacht Club) e a Ita 428 Pelle Rossa di Gianni Riccobono (CdV Roma). La classifica provvisoria vede pertanto al comando Ita 487 American Passage (3 punti, 1,2) seguito da Ita 428 Pelle Rossa (6 punti; 5,1) e dal vincitore della passata edizione Ita 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (LNI Anzio 7 punti, 2,5).

Le due regate disputate il giorno seguente e valide come ottava e nona prova del 49° Campionato Invernale Altura e Monotipi di Anzio-Nettuno hanno invece registrato un’altra affermazione del forte equipaggio della Marina Militare Ita 416 La Superba timonato da Ignazio Bonanno che solo alla fine ha prevalso dopo una combattutissima lotta con Pelle Rossa nella prima prova e con Enjoy 2 in quella conclusiva. I pluricampioni italiani e vice campioni del Mondo in carica, con sei vittorie consecutive, consolidano la leadership della classifica (Sez Vel Marina Militare, 8 punti; dnc, dnc, 2,1,1,1,1,1,1) seguiti da Ita 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (LNI Anzio, 17 punti; 2-3-3-3-2-3-2,5,2 i suoi parziali), e da Ita 428 Pelle Rossa di Gianni Riccobono (CdV Roma, 25 punti 6-4-1-2-7-5-5,2,8) che si confermano sul podio provvisorio precedendo nell’ordine Ita 501 Avoltore dell’inossidabile Capo Flotta dell’Argentario e Presidente onorario della Classe Massimo Mariotti (CNV Argentario, 30 punti; 1,10,6,9,6,2,6,6,3) e l’altro J24 della Marina Militare, Ita 358 Arpione affidato a Michele Potenza (SVMM 36 punti; 7,9,4,5,3,4,9,10,4).

Prossimi appuntamenti con il 49° Campionato ’Invernale Altura e Monotipi di Anzio-Nettuno sono fissati per domenica 28 gennaio 2024, domenica 11, sabato 24 e domenica 25 febbraio e domenica 10 marzo mentre il Trofeo Lozzi J24 proseguirà il 10 febbraio e  il 9 marzo.

Nell’ambito dell’Invernale Altura e Monotipi di Anzio-Nettuno, la Classe J24 sta regatando anche per il Trofeo Challenge UNUCI Anzio-Nettuno, istituito dall’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia per il primo J24 classificato del Campionato.

www.J24.it

_________________________________________________________________________________________

(LIGURIA) INVERNALE PONENTE: BENE VELASQUEZ, SQUIRT E MEDITERRANEA – 16 gennaio – E’ ripartito domenica 14 dopo la pausa natalizia il Campionato Invernale del Ponente organizzato da CN Celle, LNI Savona e Varazze CN con la collaborazione della Marina di Varazze. Le condizioni di vento instabile hanno fatto propendere il Comitato di Regata presieduto da Roberto Goinavi a dare avvio ad una regata costiera tra Varazze e Celle.
La partenza è stata data puntuale per le due divisioni ORC/IRC e Grancrociera con un vento da ponente di intensità moderata e onda formata. Il calo di vento dopo il primo giro ha costretto il Comitato a dare una riduzione per entrambe le divisioni.
La classifica di giornata vede prevalere in classe ORC, VELASQUEZ di Luigi Buzzi seguito da BIG WOOL di Diego Caldognetto e Spirit of nerina di Paolo Ricaldone. In IRC, il dominio è di SQUIRT POWERED BY SAVONASHIPYARD di Giorgio Tortarolo. In Grancrociera, MEDITERRANEA di Marco Pierucci vince ancora tallonata da FLU di Daniele Riccardi e da DEA GITANA di Dino Tosi.
La classifica generale dopo 6 prove vede in ORC saldo al comando ancora FARFALLINA 2 di Davide Noli seguito da VELASQUEZ di Luigi Buzzi e BIG WOOL di Diego Caldognetto.
In IRC è saldo al commando SQUIRT POWERED BY SAVONASHIPYARD di Giorgio Tortarolo.
In Grancrociera, MEDITERRANEA di Marco Pierucci conduce la classifica mentre secondo è FLU di Daniele Riccardi e terzo BILBO di Mario Scolari.
Il prossimo appuntamento sarà domenica 28 gennaio nel rispetto della giornata dedicata
alla formazione degli UdR che si terrà sabato 27 gennaio.
________________________________________________________________________________________

(LAZIO) AL VIA LA SECONDA MANCHE AL CIRCEO – Si è svolta Domenica 14 Gennaio al Circeo la ottava prova della Campionato Invernale Altura, organizzato dal Circeo Yacht Vela Club con la collaborazione della Cooperativa Circeo Primo e sotto l’egida della Federazione Italiana Vela.

Una fredda giornata invernale ha aperto la seconda manche al Circeo, scongiurata la pioggia il Comitato di Regata, composto dai Giudici De Rossi e Sferra, è riuscito a portare a termine un ottima prova sulle boe con il campo di regata posizionato nel bellissimo tratto di costa antistante le Torri Vittoria, Olevola e Fico. Ancora una volta il Circeo risulta essere una campo di regata ideale, l’orografia del Promontorio ha regalato condizioni perfette, vento da est con intensità mai sotto i 10 nodi, l’onda incrociata da ovest non ha impensierito gli equipaggi che hanno saputo ben interpretare il campo di regata che aveva una lunghezza di circa 6 miglia.

Guida la classifica IRC Regata Cavallo Pazzo II, l’X 35 di Enrico Danielli portacolori del Circeo Yacht Vela Club, secondo Frinky l’Hanse 370 di Francesco Frinchillucci, terzo Windy il Grand Soleil 40 di Fabrizio Clemente dello Yacht Club Bracciano Est autore di un ottima prova, nel raggruppamento ORC le posizioni si invertono, primo Cavallo Pazzo II, secondo Windy terzo Frinky, si preannuncia un bellissimo duello.

Nel raggruppamento Crociera in prima posizione dopo 8 regate Gavia l’Elan 37 di Stefano Zannella del Riviera di Ulisse Sailing Club di Terracina, secondo Nano Matto il Bavaria 34 della famiglia Carpitelli autore di un ottima regata, terzo Orazio l’Elan 45 di Enrico Rotondi portacolori del Terracina Vela Club, anche qui si preannuncia una sfida appassionante.

Sabato 13 Gennaio, è stato presentato nella Deck House del Circeo Yacht Vela Club il Calendario delle attività formative altura del 2024, sono previsti Corsi di Navigazione, Sicurezza ed Emergenza in Mare, e di Tutela Ambientale con attività di monitoraggio Cetacei. Prossimo appuntamento con le regate al Circeo Domenica 28 Gennaio 2024. Info Classifiche Foto www.cyvc.it.

_________________________________________________________________________________________

INVERNALI BUON 2024!

UN VIDEO PER PROMUOVERE LA VOGLIA DI VELA D’INVERNO

_________________________________________________________________________________________

(CAMPANIA) Rinasce all’Invernale di Napoli la classe J22: ad aprile a Torre del Greco il Campionato Italiano

NAPOLI. Il Campionato Invernale di Vela d’Altura di Napoli rilancia una classe tra le più spettacolari. I J22, barche agili e sportive particolarmente adatte alle regate competitive, sono la classe più numerosa iscritta al campionato di zona e, partendo da questa occasione, tornano a formare una classe che disputerà in primavera un Campionato Italiano monotipo. La spinta, che parte dal golfo di Napoli ma si espande in tutta la penisola, arriva dall’impegno della Lega Navale di Napoli, che possiede la flotta più numerosa, del Club Nautico della Vela e del Circolo Nautico di Torre del Greco che organizzerà il tricolore ad aprile.

“Al Campionato Invernale di Vela d’Altura di Napoli abbiamo già undici barche iscritte – spiega Ezio Giugno, creatore e supervisor della classe J22 -. Ma ce ne sono tante altre che si stanno preparando in vista delle regate tricolori di primavera, quindi siamo certi che il numero crescerà ancora. Il rilancio del J22 parte da una scommessa fatta dal gruppo agonistico della Lega Navale di Napoli. Attualmente la sola Lega Navale di Napoli ne ha nove e da questa base siamo riusciti, insieme agli altri circoli, a ricostituire una classe che era stata sospesa, portando gli armatori a regatare solo nelle classifiche ORC. Tra l’altro l’attuale presidente nazionale di classe, Massimo Taronna, è un ex allievo dei corsi della LNI di Napoli”. 

“La J22 è una classe monotipo molto divertente in Italia, così come tutte le altre Sportboat – aggiunge Gianluigi Ascione, presidente del Circolo Nautico di Torre del Greco -. Va detto che tutto il golfo è ricco di imbarcazioni J22, Meteor e J70, barche di particolare fascino pronte a sfidarsi nel prossimo Campionato Italiano Sportboat, che si terrà ad aprile a Torre del Greco: sarà una grande novità per la nostra zona e il nostro circolo”. 

Altri quattro J22 sono attualmente al Club Nautico della Vela: “Le imbarcazioni J22 sono la scelta ideale per gli appassionati di vela, esperti e non”, spiega Giulio Piccialli, consigliere del Nautico. “Per i principianti, in particolare, offrono un’esperienza di apprendimento più facile e sicura rispetto ad altre barche. Inoltre, la semplicità della barca consente di concentrarsi sulla conduzione e sulla manovra senza doversi preoccupare di troppe variabili. Ma anche gli esperti di vela apprezzano l’alta competitività delle regate in cui i J22 sono utilizzati, come ad esempio Campionati Match Race o regate di flotta arbitrata”. 

Dopo la pausa natalizia, il Campionato Invernale di Vela d’Altura di Napoli tornerà il 21 gennaio 2024 con la Coppa Ralph Camardella organizzata dal Circolo Canottieri Napoli. 

_________________________________________________________________________________________

(LAZIO) Fiumicino, per il Circolo velico il 2023 si chiude a gonfie vele. Al via con la seconda manche del Campionato Invernale di Roma con 83 imbarcazioni iscritte – Si è chiusa una stagione intensa e ricca di soddisfazioni per il Circolo Velico Fiumicino che inizia l’anno nuovo con l’intento di eguagliare, se non superare, i successi del 2023. Sette manifestazioni sportive organizzate nell’arco dell’anno, la medaglia di bronzo al Campionato Europeo ORC Sportboat con Milù 3, e tanti altri successi in campo nazionale. Ma andiamo con ordine.

Per il Circolo Velico Fiumicino l’anno che si è appena concluso segna un considerevole incremento di imbarcazioni partecipanti al Campionato Invernale d’altura di Roma, in controtendenza rispetto al trend nazionale. Se la 42ma edizione ha visto l’adesione di 73 equipaggi, l’edizione successiva, che ha preso il via ufficialmente lo scorso mese di ottobre e che si chiuderà il prossimo mese di marzo, conta ben 83 equipaggi iscritti. Una crescita che è il frutto di cambiamenti effettuati dal Comitato organizzatore con nuovi percorsi e l’individuazione di nuovi raggruppamenti che hanno invogliato il popolo dei “velisti” della Capitale ad aderire in massa all’appuntamento della vela invernale.

Nel corso del 2023 il club velico, guidato dal presidente Franco Quadrana, ha organizzato eventi di vela d’altura inseriti nel calendario nazionale – il Trofeo Porti Imperiali, la regata no stop su 120 miglia “Fiumicino-Giannutri-Fiumicino”, la classica “30+Trenta” che per la prima volta ha fatto base al Porto turistico di Roma, il Trofeo Alberto Incarbona con 29 barche partecipanti. Agli appuntamenti della vela d’altura si aggiunge la tappa del Campionato italiano Kitefoil e Wingfoil Grand Prix che si è disputata la scorsa estate a Fregene.

A portare in alto nel mondo i colori sociali giallo e blu del Circolo Velico Fiumicino è stata l’imbarcazione Milù 3 di Andrea Pietrolucci, vincitore del circuito nazionale Este 24 e terzo al campionato europeo delle Sportboat. Con Milù 3 Pietrolucci e il suo team ha chiuso al quarto posto il Campionato italiano d’altura. Di altrettanto rilievo sono stati i risultati di M.Art di Edoardo Lepre che ha ottenuto uno splendido secondo posto al Campionato Italiano Assoluto Orc di Marina di Carrara in classe 3, categoria nella quale si è aggiudicata anche il Trofeo Porti Imperiali, giocato in casa.

Nuove esperienze per Pierluigi Capozzi, poliedrico atleta del Circolo Velico Fiumicino, che ha vinto la tappa di Fregene del kitefoil e ha partecipato, in coppia con Alessio Brasili, al giro d’Italia Trofeo Nastro Rosa della Marina Militare, chiudendo al quinto posto la tappa Venezia-Genova. Esperienza da ricordare insieme al primo posto di Capozzi al Trofeo Arcipelago mini 6.50 a Punta Ala.

Durante la stagione 2023 si è rafforzata la collaborazione con il Centro Vela Roma e il Sailing Team Anemos che, con i colori del Cvf ha partecipato alle regate lungo la costa romana e con l’imbarcazione “Amapola 2” alla Regata Accademia Navale (2 posto in Orc) e al Trofeo Tre Golfi e con “Anemos” alla Rolex Giraglia, alla Roma Giraglia (5 posto Overall Orc), al Campionato del Circeo, alla 100 Miglia.
Numerosi anche i team del Cvf che hanno preso parte al Campionato invernale d’altura fra cui Claudio De Bellis con Pestifera, Angelo Lobinu con Geex, Marco Raselli su Foxy Lady, Giuseppe Tesorone con Maia e Roberto Bocci con Lysithea.

LA PARTENZA DELLA SECONDA MANCHE SLITTA AL 3 FEBBRAIO – L’anno appena iniziato vede il Circolo Velico Fiumicino impegnato con la seconda manche della 43ma edizione Campionato Invernale d’altura: dopo una prima manche resa difficile dalle condizioni meteo che non hanno permesso di disputare prove in acqua, il 2024 si è aperto con l’ennesimo rinvio per la prima domenica di regate, in programma il 7 gennaio: vento e pioggia hanno indotto il comitato a riprogrammare la prova a sabato 3 febbraio.

www.cvfiumicino.org

_________________________________________________________________________________________

(BASILICATA) CONCLUSA LA PRIMA MANCHE DEL XII CAMPIONATO INVERNALE DI VELA DEL MAR IONIO – Dopo l’annullamento della prova di domenica 26 novembre a causa di condizioni meteomarine avverse, domenica 17 dicembre nuovamente tutti in acqua al Porto degli Argonauti per disputare l’ultima prova della I Manche della XII Edizione del Campionato Invernale di vela d’altura del mar Ionio – Trofeo Megale Hellas, organizzato dal Circolo Velico Argonauti sotto l’egida della FIV come regata di interesse Interregionale e con la collaborazione dei circoli che si affacciano sullo Ionio lucano.

Dopo il briefing, tutti pronti sulla linea di partenza del campo di regata dove il comitato ha dato inizio alla prima gara disputata su un percorso a bastone “bolina/poppa”. Vento di buona intensità caratterizzato da raffiche che hanno raggiunto anche i 12-15 nodi.

A classificarsi in prima posizione della classifica con ordine di arrivo in tempo compensato è stata l’imbarcazione ANLU’ di Antonio Ammendola (Circolo Vela Argonauti), seguita dall’imbarcazione RAFFICA II armata da Vittorio Vercillo (Circolo Vela Ondabuena) autore di un ottimo recupero dopo una partenza in posizione più defilata. A completare il podio è stata l’imbarcazione ZITTO Abayachting Sailing Team di Girolamo Capozza (Circolo Vela Azimut).

Al termine della regata, tutti gli equipaggi si sono riuniti in piazzetta per seguire la premiazione della prima manche del campionato e per brindare al nuovo anno e scambiarsi gli auguri di buone feste.

La classifica generale in tempo compensato della prima manche ha dunque visto trionfare l’imbarcazione ANLU’ armata da Antonio Ammendola (Circolo Vela Argonauti) seguita in seconda posizione dall’imbarcazione SABIR di Giuseppe Nettis (Circolo Vela Argonauti). Sul terzo gradino del podio, l’imbarcazione RAFFICA II armata da Vittorio Vercillo (Circolo Vela Ondabuena).

Domenica 28 gennaio di nuovo tutti in acqua per la prima regata della seconda manche del campionato.

www.portodegliargonauti.it

INVERNALI 16-17 DICEMBRE

(LAZIO) 34° CAMPIONATO INVERNALE CIRCOLO NAUTICO RIVA DI TRAIANO – TROFEO CITTÀ DI CIVITAVECCHIA – TROFEO REGIONE LAZIO – TROFEO PAOLO VENANZANGELI – NON SOLO REGATA: L’INCHINO DELLA GRANDE NAVE SCUOLA CON LE BARCHE DELL’INVERNALE – Si chiude la prima manche dell’Invernale con un’altra prova valida per tutte le categorie in una giornata di tanto sole e vento leggeroDal CNRT appuntamento il 7 gennaio 2024 per la 37ma Regata della Befana, mentre l’Invernale torna il 14 gennaio

Domenica 17 dicembre, sole, Tramontana fresca in diminuzione, giornata da ricordare per il Circolo Nautico Riva di Traiano e per il 34° Campionato Invernale. Un evento significativo ha coinvolto il Circolo e i velisti nella prima mattinata: un incontro in mare, un saluto festoso ed emozionante, tra la più grande nave scuola dell’America Latina, la BAP Union, e la flotta di circa 40 barche del Campionato Invernale Riva di Traiano.

La BAP Union è uno spettacolare brigantino lungo 115,7 metri e largo 13,5 metri, quattro alberi, fino a 34 vele a riva, considerato il veliero più veloce della sua generazione. Una imbarcazione maestosa come tutte le navi scuole. L’ammiraglia della Marina peruviana è impegnata in un giro del mondo, e le tappe italiane sono Taranto, Civitavecchia e La Spezia. Proprio partendo dal porto nei pressi di Roma diretta nel Mar Ligure, il Comandante della BAP Union e la stessa Ambasciata del Perù in Italia hanno voluto celebrare un incontro nel segno della cultura e dello spirito marinareschi.

Alle 10:00 sul tratto di mare antistante il Marina Riva di Traiano si è svolto questo incontro: la nave ha manovrato provenendo da Nord, quindi si è fatta raggiungere e affiancare dalle barche a vela pronte alla regata. Dalla nave, impavesata e con i cadetti issati su sartie e coffe, è stata diffusa musica italiana: Bocelli, Giorgia, Elisa, un omaggio per ricordare i 150 anni del trattato di amicizia tra Italia e Perù. Le barche a vela, piccole intorno ad essa, hanno salutato, suonato sirene e fischietti, qualcuno ha danzato. Poi la BPA Union ha poggiato nuovamente con la prua a Nord e ha fatto rotta verso La Spezia con gli ultimi saluti via radio e alla voce con gli yacht più vicini, su uno dei quali c’era anche l’Ambasciatore del Perù presso il Quirinale, Eduardo Martinetti.

LA REGATA DEL GIORNO (ANCHE PER OGGI A TRAIANO SI VA!) – Quando la nave si è allontanata si è tornati alla regata. Terza giornata del 34° Campionato Invernale di Riva di Traiano, quasi trentacinque anni di attività. Quest’anno le iscrizioni hanno dato il segnale sperato e sono tornate a crescere: 38 barche iscritte e la novità di una nutrita classe “Coastal” di 15 barche che, secondo gli ultimi trend, compie un percorso scelto di volta in volta dal Comitato di Regata, con giri intorno alle grandi navi alla fonda o a boe posizionate dall’organizzazione, per circa 10-13 miglia. Una corsa inshore sempre interessante e varia. Altri 25 scafi invece nelle classi Regata e Crociera, che corrono su classici percorsi a “bastone”, nel letto del vento, con lati di bolina e poppa.

Confermando la recente tradizione che ha consentito in ogni giornata di completare il programma di regate, anche questa domenica pre-natalizia si è conclusa con una prova per tutte le categorie. Con vento da 5 a 6-8 nodi da Ovest-Nord Ovest, i Regata hanno fatto due giri di percorso, i Crociera uno, e i Coastal hanno ricevuto l’arrivo con una riduzione della rotta alla terza boa dopo quasi due ore di regata. Un plauso al Comitato, ai posaboe e agli equipaggi, per essere riusciti a portare a perfetto compimento la giornata contro le previsioni.

RISULTATI E CLASSIFICHE FINE PRIMA MANCHE – Tra i Classe Regata, primo a tagliare la linea è il Vismara 46 Duende Aeronautica Militare con Nicolò Bertola al timone. In tempo compensato il vincitore sia in ORC che in IRC è il Grand Soleil 43 Athyris & C di Pier Giorgio Nardis, con a bordo tra gli altri Francesco Cruciani. Secondo il First 40 Sayann di Paolo Cavarocchi, davanti all’altro First 40 Rebel di Sergio Calabrese, con Giuseppe Tesorone. Uno dei favoriti, il campione italiano ORC Guardamago III di Massimo Piparo, conclude terzo in ORC e quarto in IRC.

La classifica dei Regata al termine della prima manche e dopo cinque prove vede in ORC sempre Guardamago III in testa (1-1-1-3-3) davanti a Athyris & C e Sayann, mentre in IRC è primo Athyris & C (2-2,5-3-3-1), davanti a Sayann e Guardamago III, divisi soltanto da 1,5 punti: tutto è in gioco!

Nella classe Crociera al termine di una bella volata Soul Seeker, X362 Sport di Federico Galdi (esempio per tutti: armatore e timoniere a 87 anni!) precede di pochi secondi Malandrina, First 36.7 di Roberto Padua sempre ben portato. Grande terzo posto per il piccolo First 31.7 Randagia di Francesco Borghi. Lo stesso terzetto guida la classifica finale della prima Manche con Malandrina che precede di 3 punti Soul Seeker, e di 8 punti Randagia.

Tra i Coastal vince la prova Aria, Comet 41 S degli armatori Alfano e Pepi, davanti a Jolly Roger, Sun Fast 3200 di Claudio Corsetti e a Loli Fast, il Sun Fast 3600 con Davide Paioletti che guida anche la categoria Per 2 (due persone di equipaggio). Nella categoria Coastal Easy la vittoria è andata a Diversamente, Rimar 41.3 di Cristina Ripani. Da segnalare in questo raggruppamento anche l’equipaggio tutto femminile di Alansa, un glorioso Aloa 29: un perfetto esempio dello spirito della vela invernale.

Aria guida anche le classifiche IRC e ORC dopo 3 prove a fine prima manche. Nelle piazze d’onore in IRC Jolly Roger e Loli Fast, in ORC lo stesso Loli Fast e poi Blowin In the Wind, Grand Soleil 43 di Andrea Cutelle. La classifica dopo 3 prove della Coastal Easy vede invece in testa Fair Winds, Grand Soleil 40 del direttore sportivo del CN Riva di Traiano Giuseppe Borrelli. Al rientro a terra il consueto pasta party, seguito da dolci e auguri per le festività al CNRT.

TORNA INVERNALI LIVE SU SAILY TV: GUARDA I VIDEO DELLA GIORNATA A RIVA DI TRAIANO!

LA TELECRONACA DELLA REGATA

L’INCONTRO EMOZIONANTE CON IL VELIERO PERUVIANO “BPA UNION”

ISCRIZIONI APERTE PER LA SECONDA MANCHE (SI RIPARTE IL 14 GENNAIO 2024) – L’appuntamento per la ripresa del 34° Campionato Invernale Riva di Traiano è per domenica 14 gennaio 2024. Si ricorda che è sempre possibile iscriversi a campionato in corso. Il CNRT conferma anche per il 2024 alcune iniziative molto gradite ai velisti: 1) ogni sabato pre-regata sono posizionate delle boe per allenamento libero, e a seguire sono organizzati incontri tematici su argomenti tecnici con esperti su Regole di Regata, tattica, vele. Infine sul sito www.cnrt.it grazie al servizio tracking durante gli Invernali in collaborazione con Traiana Nautica, è possibile rivedere online le tracce delle regate disputate.

APPUNTAMENTO IL 6 GENNAIO PER LA 37ma REGATA DELLA BEFANA! – Intanto sabato 6 gennaio tutti invitati per l’attesa classicissima Regata della Befana, in palio una coppa challenger giunta alla 37ma edizione! Una regata festosa per definizione che ha quasi quaranta edizioni alle spalle.

UN GRANDE 2024 AL CIRCOLO NAUTICO RIVA DI TRAIANO – La stagione in arrivo, rinvigorita dalle iscrizioni in crescita al campionato invernale, si annuncia interessante, a partire dall’immancabile appuntamento con la prima grande regata offshore del Tirreno, la Garmin Roma per 2 – Roma per Tutti. Proprio la versione in equipaggio completo (Per Tutti) compirà nel 2024 il suo trentennale, e si annuncia tappa chiave nel Campionato Italiano Offshore della FIV. Grande novità per la tradizionale transtirrenica di oltre 500 miglia sul percorso Riva di Traiano-Lipari-Riva di Traiano, è il ritorno della Classe Mini650, che ha fatto la storia della regata!

www.cnrt.it

_________________________________________________________________________________________

(LIGURIA) 48° Campionato Invernale del Tigullio: Capitani Coraggiosi, Sease e Alegher.. Do vincono la prima manche

Capitani Coraggiosi, Sease e Alegher,, Do. Sono loro i vincitori della prima manche  del 48° Campionato Invernale Golfo del Tigullio.  Ben nove le prove (con tre scarti) nei primi due mesi della rassegna velica a cura del Comitato Circoli Velici Tigullio. Sabato e domenica particolarmente intensi con due regate per giornata, prima grazie alla tramontana di 20 nodi e poi al vento da est-sud est di nodi. 

“Non potevamo francamente chiedere di più a questi tre week end di Invernale – sorride Franco Noceti – Le classifiche, in ragione di tutte queste prove disputate tra ieri e oggi, presentano anche delle sorprese. Voglio condividere con tutto il mio staff la soddisfazione di aver vissuto queste giornata emozionanti e spettacolari in mare e ringraziare tutti gli equipaggi per il loro grande impegno. Ci salutiamo per le vacanze natalizie e ci diamo appuntamento tra poco più di un mese nel nuovo anno”. Questo pomeriggio, nei locali del Circolo Nautico Lavagna, la cerimonia di premiazione. 

Nella class ORC A-B è festa per Capitani Coraggiosi,  l’X 41 di Felcini e Santoro (Yacht Club Chiavari), primo davanti all’eterno rivale Chestress 3, il J122 di Giancarlo Ghislanzoni (YCI) e a Skarp, Landmark 43 di Federico Borromeo (CV Erix). Il sorpasso si concretizza grazie ai tre successi e a un terzo posto firmati da Felcini e Santoro tra sabato e domenica mentre Ghislanzoni colleziona un primo e tre secondi posti.

Nella class ORC C-D cambio della guardia e vittoria di manche per  Sease, il Farr 30 di Giacomo Loro Piana (Yacht Club Costa Smeralda). Un filotto con 4 vittorie permette a Loro Piana di scattare avanti e precedere Sangria, l’Elan 31 di Carlo Sebastiano Tadeo (Forza e Coraggio Le Grazie), tre volte secondo nel week end, e Gilles, il Melges 24 di Marcello Caldonazzo Arvedi (YCI), Tra i due litiganti il terzo gode nella classe J80 Libera. Impresa portata a termine da Alegher..do di Enrico De Marchi (YC Chiavari): poker di successi per il sorpasso, secondo posto per  Jeniale! Eurosystem di Massimo Rama (LNI Sestri Levante) e terzo per Padawan di Donald Hart (LNI Sestri Ponente).

Appuntamento nel nuovo anno con la seconda manche nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 gennaio, sabato 3 e domenica 4 febbraio, sabato 17 e domenica 18 febbraio 2024 (giornata di premiazione). La data di chiusura delle iscrizioni per la seconda manche è venerdì 19 gennaio 2024.

Le imbarcazioni provenienti da fuori Tigullio, iscritte al Campionato, sono ospitate per la durata di tutto il campionato presso il Porto di Lavagna, partner della storica manifestazione velica invernale insieme a Quantum e a Grondona. L’Invernale rappresenta un’ottima opportunità di indotto per il territorio in un periodo di bassa stagione per il Tigullio e, come sempre, ne contribuisce alla valorizzazione dal punto di vista turistico. Il Comitato Circoli Velici Tigullio è composto da Circolo Nautico Lavagna, Circolo Nautico Rapallo, Circolo Velico S.Margherita Ligure, Lega Navale Chiavari-Lavagna, Lega Navale Rapallo, Lega Navale S.Margherita Ligure, Lega Navale Sestri Levante, Yacht Club Chiavari, Yacht Club Italiano e Yacht Club Sestri Levante. 

www.circolivelicitigullio.it

_________________________________________________________________________________________

(LIGURIA) INVERNALE MARINA DI LOANO, CONCLUSA LA PRIMA MANCHE

Marina di Loano 17 dicembre. Terzo fine settimana di regate, che ha concluso il ciclo della prima manche della 6a edizione del Campionato Invernale di Marina di Loano, si è disputato sabato 16 e domenica 17 dicembre, con l’organizzazione dal Circolo Nautico Loano in collaborazione con il main partener Marina di Loano e lo Yacht Club Marina di Loano. 

Sabato 16 dicembre un vento da Tramontana tra i 16 e 18 nodi ha consentito di organizzare una regata costiera da Marina di Loano fino alla isola della Gallinara e ritorno per le classi ORC e Libera con Spi, regata che è stata però accorciata con arrivo all’isola della Gallinara a causa del vento divenuto molto irregolare nella direzione. Anche le due classi Libera a Vele bianche hanno regatato su un percorso costiero  con partenza all’altezza del castello di Borgio Verezzi con la boa di arrivo posizionata in corrispondenza di Borghetto Santo Spirito, per un totale di 8,74 miglia.

Domenica 16 dicembre, una scenario meteo completamente diverso ha accolto i 42 equipaggi iscritti al Campionato Invernale più partecipato della Liguria: dopo un’attesa iniziale dovuta all’assenza di vento, i concorrenti hanno disputato una regata sulle boe con percorso a bastone caratterizzato da una brezza da sud ovest con 6 nodi di intensità. La conclusione della sesta e ultima prova della prima manche del Campionato ha consentito agli equipaggi di scartare il peggior risultato della serie con la diretta conseguenza di diversi cambiamenti di posizioni nella classifica generale delle varie classi.

Con le regate di oggi si chiude la stagione sportiva 2023 di Marina di Loano e del Circolo Nautico Loano con il quale condividiamo la soddisfazione di una prima manche nel corso della quale il programma del Campionato Invernale è stato sempre rispettato a un’organizzazione ben collaudata che ha saputo operare in mare e a terra con professionalità  – ha dichiarato Gianluca Mazza, amministratore delegato di Marina di Loano –  saluto e ringrazio il Presidente del Circolo Nautico Loano Gianluigi Soro e tutti coloro che stanno partecipando all’organizzazione del Campionato. Colgo inoltre l’occasione per fare a loro, agli armatori e agli equipaggi iscritti all’evento, gli auguri di buone feste a nome mio personale e di tutto il nostro staff”. 

Classifica Generale della prima manche del 6° Campionato invernale di Marina di Loano

Classe ORC B
1° cl. ORIENTE di Giulio Bellotti pt. 7
2° cl. ZIGGY di Andrea Nasuti pt. 12
3° cl. EMMA 2 di Emanuela Verrina pt. 12

Classe ORC C
1° cl. BRANCALEONE di Ciro Casanova pt. 7
2° cl. CORTO MALTESE di Michele Colasante pt. 8
3° cl. T2 di Stefano Manara pt. 18

Classe ORC D
1° cl. AILE BLANCHE di Simone Eandi pt. 5
2° cl. OPHE´LIE di Lorenzo Novaro pt. 9
3° cl. PYXIS di Matteo Basile pt. 17

Classe LIBERA SPI 2
1° cl. PULCE di Andrea Opizzo pt. 8
2° cl. BEATRICE di Gian Piero Francese pt. 9
3° cl. KAI ZEN di Giorgio Possio pt. 10

Classe LIBERA SPI 3
1° cl. PEGGY di Christian Nadile pt. 6
2° cl. GRAZIA di Alessandro Agosta pt. 9
3° cl. CRISTIANA di Mariateresa La Ferla pt. 12

Classe LIBERA VELE BIANCHE 2
1° cl STROLAGA II di Alessandro Savasta Fiore pt. 5
2° cl. MELTEMI di Lorenzo Pamparino pt. 6
3° cl. VOLUPTE di Rocco Piscopo pt. 14

Classe LIBERA VELE BIANCHE 3
1° cl. TUARA di Alberto Schivo pt. 7
2° cl. BRIC PALUC di Giovanni Saccomani pt. 8
3° cl. MAMI dI Mario Boccardo pt. 9

L’organizzazione e la gestione delle regate ha visto operare in mare e a terra il Presidente del Comitato di regata Fabio Barrasso per la giornata di sabato 16 dicembre e Stefano Carattino per domenica 17 dicembre, affiancati da Ernesto Bernardotti, Marco Claveri e Andrea Olivi.

Il  Campionato Invernale di Marina di Loano riprenderà con la seconda manche sabato 21 e domenica 21 gennaio 2024 con le prove della settima e ottava giornata.

Le classifiche complete sono disponibili al link: http://www.circolonauticoloano.it/campionato-invernale-marina-di-loano-2023-2024/
www.circolonauticoloano.it/
www.marinadiloano.it

INVERNALI 9-10 DICEMBRE

(CAMPANIA) INVERNALE GOLFO DI NAPOLI, NIENTEMALE VINCE IL TROFEO MARTINELLI 2023

Napoli, 11 dicembre. Nientemale, l’imbarcazione di Giuseppe Osci e Riccardo Calcagni, battente bandiera della Lega Navale di Pozzuoli, si è imposto nella quarta prova del Campionato Invernale di Vela d’Altura di Napoli, portando a casa il Trofeo Martinelli messo in palio dal Club Nautico della Vela, che ha organizzato la prova. Va, infatti, al vincitore della prova nella classe ORC l’ormai storico trofeo, al termine di una regata che ha visto la vittoria in tempo compensato sul filo di lana, con soli 24” di vantaggio su Soulaima del RYCC Savoia, mentre al terzo posto è arrivato Cosixty 8 di Salvatore Casolaro del CN Torre Annunziata. 

Nientemale (photo Carlo Di Santo)

“È stata una bella regata – spiega Giuseppe Osci, armatore di Nientemale -. La distanza è stata un po’ corta, ma il Comitato ha dovuto giustamente fare di tutto per portarla a termine. L’attesa è stata faticosa sotto una pioggia incessante per quasi tre ore, ma siamo partiti bene, abbiamo controllato gli avversari e l’abbiamo sempre condotta. Sulla seconda boa per l’ultima poppa, in issata di gennaker abbiamo rotto la vela, ma siamo riusciti subito a cambiarla e questo ci ha fatto vincere. Sono regate in cui non si può sbagliare niente, per i distacchi sembrano quasi regate di derive, ogni errore si paga caro. Siamo molto soddisfatti perché ci siamo confermati a distanza di un anno bissando il successo che avevamo ottenuto in condizioni meteo anche peggiori di quelle di oggi”. In classifica generale, dopo tre prove completate, Soulaima si conferma in testa, seguita proprio da Nientemale, mentre sul terzo gradino sale Cosixty 8. 

Va invece a Marò di Tullio Abenante (RYCC Savoia) il Premio Speciale Paola Martinelli riservato alla classe Gran Crociera. Una vittoria, anche in questo caso, arrivata in tempo compensato per pochi secondi davanti a Faamu-Sami di Marcello Volpe della LNI di Napoli, che era arrivato ampiamente primo in tempo reale. Al terzo posto Blue Spirit di Maciocco-D’Aponte, sempre della LNI Napoli. Nella generale, si conferma in testa Vagamondo, davanti a Blue Spirit e Velabianca, tutte della LNI Napoli.

Marò (photo Carlo Di Santo)

Il Trofeo Albanesi, infine, riservato alle barche della classe Sportboat, è stato vinto da Jolly Roger davanti a Lamù e Pestifera al termine di una volata che ha visto le tre imbarcazioni della LNI Napoli arrivare in meno di un minuto. In questa classe la classifica generale vede sempre Pappiciotto del CN Torre del Greco in testa, davanti a Pestifera e Jeko 3 (CN Torre del Greco).

Jolly Roger (photo Carlo Di Santo)

Dopo la pausa natalizia, il Campionato Invernale di Vela d’Altura di Napoli tornerà il 21 gennaio 2024 con la Coppa Ralph Camardella organizzata dal Circolo Canottieri Napoli. 

Info: www.campinvernonapoli.it


(LAZIO) INVERNALE CIRCEO, CONCLUSA LA PRIMA MANCHE

Circeo, 9-10 dicembre. Weekend di regate al Circeo con la quinta, sesta e settima  prova della Campionato Invernale Altura, organizzato dal Circeo Yacht Vela Club con la collaborazione della Cooperativa Circeo Primo e sotto l’egida della Federazione Italiana Vela.

Due  stupende giornate  di sole e vento hanno  permesso al Comitato di Regata, composto dai Giudici Cacioppo, De Rossi e Sferra, di portare a termine tre prove sulle boe con il campo di regata posizionato nel tratto di costa antistante le Torri Vittoria, Olevola e Fico.
Ancora una volta il Circeo risulta essere una campo di regata ideale, l’orografia del Promontorio ha regalato le condizioni perfette, vento da  ovest sabato e nord ovest domenica, con intensità mai sotto i 15 nodi, con rinforzo sopra i 20 nella mattinata di domattina.

Guida la classifica  IRC Regata  e si aggiudica il titolo di Campione d’Inverno Cavallo Pazzo II, l’X 35 di Enrico Danielli portacolori del Circeo Yacht Vela Club, secondo Frinky l’Hanse 370 di Francesco Frinchillucci, terzo  Windy il Grand Soleil 40 di Fabrizio Clemente dello Yacht Club Bracciano Est autore di tre ottime prove, nel raggruppamento ORC le posizioni non cambiano, primo Cavallo Pazzo II, secondo Frinky terzo Windy, si preannuncia un bellissimo duello.
Nel raggruppamento Crociera si aggiudica la Prima Manche dell’Invernale Gavia l’Elan 37 di Stefano Zannella del  Riviera di Ulisse Sailing Club di Terracina, secondo Nano Matto il Bavaria 34 della famiglia Carpitelli, terzo  Orazio l’Elan 45 di Enrico Rotondi portacolori del Terracina Vela Club, anche qui si preannuncia una sfida appassionante.

Sabato 9 dicembre si è svolta nel Deck House del Circeo Yacht Vela Club il consueto  doporegata con scambio degli auguri natalizi riservato agli  equipaggi durante il quale è stato presentato il Calendario Regate 2023, con numerose manifestazioni veliche e sociali.

Prossimo appuntamento con le regate al Circeo  Domenica 14  Gennaio 2024.

Info Classifiche Foto www.cyvc.it  e Facebook Gruppo Circeo Yacht Vela Club.


(CAMPANIA) INVERNALE GOLFO DI NAPOLI, IN ARRIVO IL QUARTO APPUNTAMENTO DEL CAMPIONATO D’ALTURA

Napoli, 7 dicembre. Domenica 10 dicembre 2023 il Golfo di Napoli torna a ospitare il quarto appuntamento del Campionato Invernale della Vela d’Altura, arrivato alla sua cinquantaduesima edizione. In questa occasione sarà il Club Nautico della Vela ad assegnare i suoi storici challenge perpetui: il Trofeo Gaetano Martinelli per la Classe ORC, il Premio Speciale Paola Martinelli per la Classe ORC-Gran Crociera e il Trofeo Oreste Albanesi per la Classe Sportboat. 

Il Trofeo Gaetano Martinelli, una stella nella classe Star, è stato istituito nel 1995, poco dopo la sua scomparsa. Il Club Nautico della Vela ha deciso di istituire anche un Premio Speciale, ormai giunto alla sua settima edizione, intitolato a Paola Martinelli, figlia di Gaetano, venuta a mancare nel 2016. Il marito Maurizio ha voluto fortemente quest’omaggio per onorare la memoria di Paola e della sua forte passione, come il padre, per il sodalizio e per la Vela. Infine, il Trofeo Oreste Albanesi sarà assegnato quest’anno alla classe Sportboat. 

“Il Trofeo Martinelli, come anche il Trofeo Albanesi e il Premio Speciale Paola Martinelli, rappresenta per il Club Nautico della Vela non solo una regata velica nell’ambito del Campionato Invernale del Golfo di Napoli, ma è soprattutto un appuntamento con la storia del Club – afferma Luisa De Gregorio, presidente del Club Nautico -. Per tutti i soci, Gaetano Martinelli rappresenta un punto di riferimento: nei suoi lunghi anni da socio, ha sempre dato il massimo, sia per la Scuola Vela Oreste Albanesi sia per il corpo sociale del club. Anche se personalmente non ho avuto l’opportunità di conoscerli, il loro ricordo è ancora forte nei soci che li hanno conosciuti e che ne conservano un vivo e affettuoso ricordo”. 

“È un evento che rappresenta l’occasione perfetta per celebrare la nostra passione sportiva per il mare e per onorare coloro che hanno dedicato la loro vita alla vela e all’insegnamento della navigazione d’Altura alle generazioni che oggi sono presenti in acqua. Siamo entusiasti di conoscere i vincitori dei Trofei e di rinnovare il nostro impegno per diffondere la cultura della vela sportiva e goliardica”, aggiunge il consigliere del Club Nautico della Vela, delegato all’organizzazione e coordinamento regate, Giulio Piccialli.

La premiazione dei vincitori dei trofei si terrà venerdì 15 dicembre alle 19:30 presso la sede sociale del Club Nautico della Vela. Attualmente, nella classifica generale del Campionato Invernale della Vela d’Altura di Napoli, dopo due prove completate, nella classe ORC Soulaima è in testa seguito da Nientemale e Farr ’e Night. In Grancrociera comanda Which Way davanti a Vagamondo, mentre nella Sportboat è davanti Pappiciotto, seguito da Jeko 3 e Pestifera. 


(LAZIO) IL PUNTO SUL CAMPIONATO INVERNALE RIVA DI TRAIANO A CONCLUSIONE DI DUE SPLENDIDE GIORNATE DI REGATA

Riva di Traiano, 3 dicembre. Sabato 2 dicembre chi era in Piazzetta a Riva di Traiano avrebbe scommesso che la domenica sarebbe stata da “bordo a terra”… al ristorante però. Onde di 2-3 metri (forse anche più) e
raffiche di Libeccio poi ruotato a Ponente a 35\40 nodi spazzavano il litorale con spruzzi che coprivano la Torre come fossimo nel Solent, con onde frangenti all’imboccatura del porto, ormeggi rinforzati e barche sballottate dalla risacca. E invece domenica altra giornata spettacolare con solo un po’ d’onda lunga di scaduta, bellissimo sole, una bella tramontanina, tutto sommato stabile per direzione ed intensità (c’è stato un salto di vento a destra, con relativo cambio di percorso della boa 1, e c’erano interessanti “corridoi” di vento sul campo da “leggere” e sfruttare per rimanere sempre nella pressione) e nemmeno troppo fredda a dire il vero per la gioia degli equipaggi. E per concludere il pasta party…
Tutto il programma è stato puntualmente portato a termine dal CdR made in Barrasso (2 prove portate a termine i “regata” e “crociera”, 1 prova per tutte le altre divisioni), team posaboe etc. con belle regate, belle partenze, prove combattute in tutte le categorie, qualche conferma ma anche novità interessanti nelle parti alte della classifica. Un terzo circa del programma delle prove quindi è stato già portato regolarmente a termine a riprova che Riva di Traiano è sempre “affidabile” in una stagione meteo non facile che sta purtroppo mettendo a dura prova altri campi di regata un po’ in tutta Italia.

Per la Categoria Regata, è stata la giornata di SAYANN, il First 40 di Paolo Cavarocchi che si è preso qualche bella soddisfazione mettendo alle spalle gli amici-nemici di GUARDAMAGO III ed ATHYRIS&C, con LANCILLOTTO che non sta a guardare segnando un bel 2 in ORC nella seconda prova. Nella classifica ORC, dopo 4 prove, GUARDAMAGO III è primo (6 pt.) ma ben 3 barche a parità di punti (13 pt) al secondo posto. Classifica quindi interessante prima dell’ultima giornata a ridosso della pausa natalizia. Armatori e tattici stanno già facendo i conti con lo scarto che però entrerà più avanti. Dietro, più staccate, DUENDE che in tempo reale fa sempre la differenza ma non riesce ancora a pagarsi il rating e REBEL che deve ancora
esprimere il suo potenziale. Più dietro ancora duello a colpi si strambate tra FAHRENHEIT e SIR BISS  con equipaggi rimaneggiati e ridotti ma che non mollano. Nella classifica IRC dopo 4 prove i protagonisti sono più o meno gli stessi ma dopo GUARDAMAGO III la coppia che segue è composta da 2 barche SAYANN e ATHYRIS&C a pari punti. Leggermente staccato LANCILLOTTO ma che è li pronto ad approfittare di ogni piccolo errore.

Categoria Crociera: sensazioni confermate dalla prima giornata (seconda da calendario) con il First
36.7 MALANDRINA di Roberto Padua che – rinforzato anche probabilmente dal premio “The Best Team of The Day” che l’algoritmo gli ha assegnato per la scorsa giornata – quest’anno ha una marcia in più ed è stato protagonista con 2 bei primi posti candidandosi ufficialmente come barca da battere. Alle spalle SOUL SEEKER di Federico Galdi che anche questa volta deve accontentarsi della piazza d’onore e RANDAGIA il “piccolo” First 31.7 di Francesco Borghi che però ci ha preso gusto ed è lì pronto ad approfittare di un qualche errore degli avversari.

Categoria Coastal: dopo 2 prove cambio in testa nelle classifiche IRC e ORC : ARIA il Comet41 di Alfano\Pepi passa al comando di entrambe le classifiche dopo la regata di ieri che ha previsto, al solito, il
divertente ed insidioso passaggio tra le navi\boe ancorate al largo di Riva di Traiano ed una boa (la n. 5) a largo di Capo Linaro. JOLLY ROGER di Claudio Corsetti rimane in seconda posizione in IRC seguito da REWIND che è invece secondo nella classifica ORC. Nei X2 conduce LOLI FAST il Sun Fast 3600 con al timone Davide Paioletti ed ottimo ritorno di MIMA il Sun Fast 3200 con a bordo la coppia Fossati\Mengucci che erano assenti alla prima prova (secondo posto nella prova di ieri). Più attardati FATA IGNORANTE DUFOUR 34 di Stefano Sorgente e FATH EL BAHR il Comet 12 di Paolo Campo.

Nella EASY COASTAL (regata costiera a vele bianche), che ha condiviso il giro delle navi della Coastal ma senza arrivare alla boa 5, ancora bene FAIR WINDS il GS40 B&C di Giuseppe Borrelli con a bordo un equipaggio di Soci del CNRT. Peccato per DIVERSAMENTE il RIMAR 41.3 di Cristina Ripani (con due sole persone in equipaggio) che era riuscito a superare Fair Winds nella poppa ma che ha saltato la boa 2 ed ha dovuto tornare indietro perdendo la prima posizione in tempo reale. Alle spalle la new entry JONATAN il FIRST 31.7 di Luciano Scambia che finalmente è sceso in acqua e che sicuramente vedremo protagonista del Campionato. Segue TOUAREG il FIRST 36.7 di Lucio Costa, mentre ALANSA l’Aloa 29, con equipaggio tutto rosa, deve ancora prendere confidenza con il percorso\campo di regata ma facciamo il tifo per loro!

Tutte le Classifiche sul sito del CNRT (www.cnrt.it)

Riva di Traiano, 19 novembre. Commenti positivi post regata in Piazzetta per lo spettacolo di sole, vele e vento al Campionato Invernale Riva di Traiano, organizzato dal Circolo Nautico Riva di Traiano: prima giornata effettiva di regate dopo il differimento della giornata inaugurale per avverse condizioni meteo.
Finalmente è arrivato lo scirocchetto frizzante (12\15 nodi di reale con quale raffichetta a 16\17) tipico del campo di regata di Riva di Traiano e dintorni e ieri mattina, per la felicità di barche ed equipaggi sono iniziate le danze. Dopo i saluti di rito del Presidente del CNRT Alessandro Farassino e dell’organizzazione, puntualissimo il briefing tenuto dal Presidente del Comitato di Regata Fabio Barrasso e del suo team tutti in acqua!
Quasi 40 barche divise nelle varie categorie previste quest’anno dal CNRT con la novità della Easy Coastal (vele bianche) i cui iscritti hanno percorso la loro “coastaliera” in un giro più breve di circa 5 miglia. Per il resto delle varie categorie tutti i percorsi confermati, bastoni etc. In realtà quasi tutti i modelli meteo (che sono diventati ormai una roulette russa…) davano meno vento, ma complice forse una mattutina ed improvvisa copertura nuvolosa nell’entroterra della Tuscia che poi si è aperta lasciando spazio ad un bellissimo sole, alle 11:00 c’era già una bella brezza di 12\14 nodi da SE (con ulteriore leggera rotazione a sinistra) che poi ha mantenuto per tutta la giornata con punte a 14\16 massimo. La Scirocco-Bay (Riva di
Traiano\Capo Linaro) non si è smentita ed ha permesso di svolgere regolarmente tutte le prove : 2 bastoni per Regata e Crociera, 1 “coastaliera” medio lunga per i Coastal e, come già detto, una più breve per gli Easy Coastal).

Nella categoria Regata si è subito acceso il duello tra i big con qualche “incursione” di altri equipaggi (in realtà si tratta anche qui di conferme…): in evidenza il nuovo-vecchio “GUARDAMAGO III” (l’IY 11.98 ex Scugnizza, plurivittorioso scafo) con al timone il Campione Italiano in carica Massimo Romeo Piparo ha piazzato in ORC overall 2 primi che non devono però ingannare. C’è stata infatti battaglia in acqua e nelle classifiche con ATHYRIS&C. il GS34 B&C di Piergiorgio Nardis (nella nuovissima configurazione con gennaker, ancora tutta da “studiare”) e con alle calcagna l’agguerrita flottiglia degli intramontabili First 40 LANCILLOTTO di Adriano Addobbati, REBEL di Sergio Calabrese e SAYANN di Paolo Cavarocchi. Più o meno anche la
Classifica IRC, dopo 2 prove, rispecchia questo ordine ma a conferma della lotta da sottolineare che nella prima prova IRC il distacco tra GUARDAMAGO (primo), ATHYRIS&C (secondo) e LANCILLOTTO (terzo) è stata di 2 secondi !! Più dietro, nella classifica a compensi, il Vismara DUENDE (ma ovviamente sempre tra i primi in reale) con al timone Niccolò Bertola appena sceso dal Figaro3. Buone prestazioni per FAHRENHEIT e SIR BISS che quest’anno sono tornati in classe regata dopo alcune stagioni in Coastal e stanno prendendo le misure con la categoria.
La flotta regata si conferma quindi al solito molto competitiva con imbarcazioni ed equipaggi
che saranno sicuramente protagonisti della stagione 2024.

Nella Categoria Crociera, in IRC, inizia il solito duello tra il First 36.7 MALANDRINA di Roberto Padua (che
piazza 2 bullets) e l’X362 Sport SOUL SEEKER di Federico Galdi: pare però che stavolta Malandrina è partito più convinto e quindi i “diversamente giovani ragazzi” di SOUL SEEKER si dovranno sudare la vittoria finale. RANDAGIA il “piccolo” First 31.7 di Francesco Borghi è in agguato seguito da HEAVEN Mauro Savona e da FIRST WAVE di Guido Mancini sempre tra i protagonisti. Da notare ed apprezzare il gruppetto di tre barche\scuola della Granlasco che al solito si danno battaglia in questa categoria: bravi!

Nella divisione Coastal , che ha effettuato un percorso medio con boa al largo di Capo Linaro, ottima prova di JOLLY ROGER di Claudio Corsetti che ha messo in riga barche più grandi come ARIA (Comet41) e REWIND e Sun Fast 37. Bene anche l’unica barca X2 il Sun Fast 36 LOLI FAST.

Nella “quasi sperimentale” classe EASY COASTAL (vele bianche), di cui si è detto all’inizio, che ha condiviso una parte di percorso dei cugini più grandi della Coastal, bene FAIR WINDS il GS40 B&C di Giuseppe Borrelli con a bordo un equipaggio di Soci del CNRT che si stanno avvicinando alle regate di altura: grande divertimento e soddisfazione per questa “barca\laboratorio” che sfornerà in futuro, si spera, qualche nuovo armatore\regatante per partecipare, per iniziare, a qualche veleggiata non troppo competitiva … poi si vedrà. Alle spalle DIVERSAMENTE il RIMAR 41.3 di Cristina Ripani ed ALANSA l’Aloa 29 di Sabina Morelli con equipaggio tutto rosa che però è andato un po’ troppo al… largo. Segue TOUAREG di Lucio Costa FIRST 36.7.
Insomma finalmente in acqua e buona la seconda . Il ghiaccio è rotto e adesso occhio ai
prossimi appuntamenti del CNRT ! Ttutte le Classifiche sul sito del CNRT (www.cnrt.it)

INVERNALI 2-3 DICEMBRE

(LOMBARDIA) CIMENTO INVERNALE, 65 IMBARCAZIONI IN ACQUA IN QUESTO PRIMO WEEKEND DI DICEMBRE

Desenzano, 3 dicembre. All’insegna di una splendida domenica invernale fredda ma soleggiata e con vento sostenuto, si è compiuto il primo giro di boa delle quattro giornate previste del 32° Cimento Invernale e 26° Santarelli Days. Anche in questa occasione la flotta in acqua ha contato quasi sessantacinque imbarcazioni. Strepitoso il colpo d’occhio dal lungo lago di Desenzano con il golfo animato da una insolita flotta multicolore che silenziosa si spostava da una boa all’altra.

Eccellente, come sempre,  la regia dell’Ufficiale di regata Mino Miniati che, coadiuvato da : Piera Bettoni, Raffaele Valsecchi e Paolo Zanellato, ha permesso al Comitato di Regata di portare a termine tre prove.

Nella Classe Dolphin 81 dopo 6 prove il podio è tutto Fraglia con al  1° posto “Insolente” con Giovanni Perani al timone mentre “Capovento” con Mattia Polettini, malgrado due belle prove odierne,  scende in  2^ posizione.  Al 3° posto è “Back in Black con Pietro Parisi mentre grande assente nelle prove odierne per un danno allo scafo è “Baraimbo” del team lonatese Razzi/  Imperadori.
Nei Meteor dopo cinque  prove guida la classifica “Coocoon” timonato da Margherita Mesini (FVD), secondo è “Miseria Nera” con  Pier Antonio Acquaviva (FVD) e terzo è “Synergos” con Marco Franchi ( CV Jesolo).
Per la classifica Asso 99 mantengono le posizioni:  “LeonAsso” di Andrea Farina (CN Brenzone) ancora primo in classifica e “Kiss my Asso”  di Davide Leardini (CN Brenzone)., secondo. Al terzo posto è “Gradasso” , imbarcazione del Circolo Nautico Brenzone con equipaggio del Liceo Sportivo di Brenzone, timonato da Tommaso  Gallina con a bordo il coach FVD, Davide Ferrari, a coordinare i giovani atleti.
Dopo cinque prove  la classifica Orc è guidata da “Surprendimi” di De Rossi Michele (Il Paterazzo), seguito da  “Speedy” di Bottacini Bruno (YC Torri), e “Lalissa” con al timone il campione di casa, Bruno Fezzardi.
Buone le prestazioni degli allievi dei Corsi di Vela FVD con, nella Classe Asso 99, Marco Pedroni e Stefano Giroli rispettivamente al 4° e 5° posto.
Nei Dolphin 81, primo della Scuola Vela è Marco Luzzi che chiude le sei prove al 9° posto.

La giornata è proseguita con un bellissimo momento di convivialità a terra con musica ad accompagnare la tradizionale pasta dopo regata e con un brindisi all’insegna delle prossime feste natalizie.

Prossimo appuntamento, dopo la consueta sospensione di dicembre, il 14 gennaio per l’apertura ufficiale della stagione 2024 con la  terza giornata del Cimento Invernale.

INVERNALI 25-26 NOVEMBRE

(TOSCANA) LA SOCIETA’ VELICA VIAREGGINA CHIUDE L’AUTUNNO STAR CON LA STELLA D’ARGENTO CONI – Luca Massacesi e Maurizio Bellini sono Campioni d’autunno Classe Star a Viareggio. Consegnata la Stella d’argento per meriti sportivi alla Società Velica Viareggina

Viareggio. Con le ultime due prove disputate con mare calmo, cielo nuvoloso e vento dai 6 ai 7 nodi, si è concluso il Campionato d’autunno 2023, tradizionale appuntamento riservato alla Classe Star organizzato, su delega della Federazione Italiana vela, dalla Società Velica Viareggina con la collaborazione del Club Nautico Versilia e del Circolo Velico Torre del lago Puccini.

Le vittorie nell’ultima e decisiva giornata sono state firmate da Luca Massacesi con Maurizio Bellini e da Marco Viti con Daniele Bresciano. Delle otto prove previste complessivamente è stato possibile portarne a termine regolarmente solo quattro sul campo di regata considerato ottimale da questa Classe sulla quale si sono cimentati i migliori velisti di tutti i tempi.

La prima giornata del Campionato aveva visto scendere in acqua una decina di equipaggi che erano riusciti a disputare due prove con mare calmo, vento dai 5 ai 7 nodi e caldo ancora quasi estivo. Le prime due vittorie di giornata erano andate nell’ordine a Paolo Nazzaro con Paolo Cisbani (AVBracciano) e al campione tricolore e del XIV Distretto in carica (per il terzo anno consecutivo) Enrico Chieffi con Manlio Corsi (SVV). Le due tappe successive, (22 ottobre e 5 novembre), invece, erano state annullate per le avverse condizioni meteo marine. Il Comitato di Regata è stato presieduto da Carlo Cesare Augusto Tessi con Silvio Dell’Innocenti.

La classifica stilata al termine del Campionato d’Autunno ha visto pertanto laurearsi Campioni 2023 Luca Massacesi con Maurizio Bellini su Ita 8382 Starnuto (Flotta Viareggio 1961 -SVV, 7 punti; 4,2,1,7) seguiti dagli inossidabili Antonio Balderi e Amerigo Anguillesi con Ita 8206 Pelocaldo (Flotta Perla Della Versilia 1990 – SVV, 11 punti,3,4,4,4) e da Marco Viti e Daniele Bresciano su Ita 8516 Gemmasofia (Forte Dei Marmi 1999 – dnc, dnc,2,1) ex aequo (15 punti) con Enrico Chieffi e Manlio Corsi (Forte Dei Marmi 1999 -2,1, dnc,dnc). Prossimo appuntamento della Società Velica Viareggina è con il Trofeo di Natale in programma sabato 2 e domenica 3 dicembre (prima partenza ore 12).

Sabato scorso, invece, durante la cerimonia del CONI – Comitato Regionale Toscana a Lucca, il Direttore Sportivo Silvio Dell’Innocenti, in rappresentanza del Presidente Paolo Insom e di tutta la Società Velica Viareggina ha ritirato la prestigiosa Stella d’Argento consegnata al sodalizio  viareggino per meriti sportivi raggiunti dai Soci in questi anni di attività sportiva.

Un grandissimo risultato che arriva a cinque anni dalla Stella di bronzo e che premia gli sforzi e l’impegno profuso in questi anni dalla Velica che si sta impegnando anche nel promuovere e diffondere lo Sport della Vela.

Oltre ad aver aderito dal 2016 con il Club Nautico Versilia e il Circolo Velico Torre del Lago Puccini alla Scuola Vela Valentin Mankin -un’unica scuola vela per i giovanissimi, volano per il turismo versiliese che, con ottimi risultati, insegna non solo lo sport della Vela ma anche l’amore e il rispetto verso il mare, il lago e il territorio-, la Società Velica Viareggina sta attivamente promuovendo il rilancio della Star soprattutto fra i velisti Under 30 che abbiano voglia di cimentarsi in una Classe altamente tecnica, elegante e senza tempo, entrando a far parte di una Flotta di autentiche leggende della Vela.

Viareggio che ospita una delle più importanti Flotte Star di tutto il mondo, seconda soltanto come numero di Star alla Flotta di Miami in Florida, vuole diventare un punto di riferimento -l’unico polo in Italia- per gli Under 30.

La Velica Viareggina offre inviti esclusivi, sconti speciali, agevolazioni e imbarcazioni a disposizione per i giovani Under 30 e tante iniziative per coinvolgere anche i giovani nel meraviglioso mondo della classe Star, potente e tattica di bolina, agile e planante di poppa. E’possibile trovare informazioni e rimanere in contatto anche sui i siti e sui canali social Facebook e Instagram e dell’International Star Class e della Velica Viareggina.


(LAZIO) TORNANO GLI ESTE 24 A SANTA MARINELLA – Domenica 26 novembre si è tenuta la seconda giornata del Campionato Invernale della Classe Este 24 presso il Marina di Santa Marinellla.

Già da sabato, con un forte vento da nord che ha ricordato a tutti l’arrivo della stagione fredda, numerosi equipaggi hanno lavorato sulle rispettive  barche per essere pronti alle prove di domenica dovendo rinunciare al tradizionale allenamento pre regata. 

Domenica, nelle prime ore della mattinata, il freddo si è fatto sentire per poi, lentamente, lasciare spazio al famoso “micro clima” di Capo Linaro del quale beneficia anche Santa Marinella.

Alle ore 10.00 vi è stato un incontro tra il Consiglio Direttivo, presieduto dal Presidente della Classe Alessandro M. Rinaldi,  e gli armatori con i rispettivi equipaggi per sottoporre la bozza del  programma della prossima Stagione 2024 e raccogliere eventuali suggerimenti.

Al briefing è stato accolto il Comandante Daniele Busetto di Artemare che ha consegnato il guidone dell’Associazione al Presidente. Per l’occasione in regata è stato issato un gennaker rosa per commemorare la giornata contro la violenza sulle donne. Molto gradita la presenza del Presidente dell’UVAI Fabrizio Gagliardi che si è intrattenuto per tutta la giornata sino al termine delle regate.

Il CDR, presieduto da Francesco Sette, alle ore 12.00 era pronto per dare il via alle prove ma le condizioni meteo erano davvero impossibili: un debole vento da sud andava a scontrarsi con un altrettanto debole vento da nord e quindi la situazione era molto complicata. Dopo circa un’ora di attesa si è messo su il campo e dato il via alla prima prova: di lì a poco la situazione vento è andata peggiorando il che ha imposto al CDR di annullare la regata e mandare tutti a casa.

Allo stato la classifica resta immutata dopo la prima prova del 12 novembre 2023 che vede in prima posizione Ricca d’Este 37 di Marco Flemma, al secondo Kaster timonato da Antonio Sodo Migliori e, al terzo, Draghetto timonato da Enrico de Crescenzo. Il Campionato, che vede la partecipazione di 22 equipaggi iscritti, riprenderà il prossimo  16 dicembre.

(CAMPANIA) INVERNALE DI NAPOLI, UNA SOLA PROVA NELLA TERZA GIONATA DEL CAMPIONATO

Napoli, 26 novembre. Le condizioni meteo anche questa domenica hanno consentito lo svolgimento di una sola prova delle regate del Campionato Invernale di vela d’Altura di Napoli. In quest’occasione, con l’organizzazione del RYCC Savoia, era in programma la Coppa Aloj nel terzo appuntamento con le regate del campionato. 

A spuntarla è stata Soulaima, l’X-35 dell’azienda ALA, degli imprenditori Fulvio Scannapieco e Vittorio Genna, battente bandiera del Circolo Savoia, che ha conquistato la vittoria nella classe ORC e, di conseguenza, ha portato a casa il trofeo. Alle sue spalle Farr ‘e Night di Marco Calcagni del CN Arcobaleno e Nientemale di Giuseppe Osci e Riccardo Calcagni della Lega Navale di Pozzuoli. Nella classe Gran Crociera il primo posto è andato a Vagamondo di Maria Raffaella Borriello della Lega Navale di Napoli, davanti a Which Way di Ernesto Papa della Sezione Velica dell’Accademia Aeronautica e Libera di Luigi Moschera del RYCC Savoia. Nella categoria Sportboat, infine, ancora un successo per Pappiciotto del CN Torre del Greco davanti a Jeko 3, battente bandiera dello stesso club, e a Eurosia Pompa Pa’ di Vittoriano Neri e Marcello Cassese del Circolo Canottieri Napoli.

In classifica generale, dopo due prove completate, nella classe ORC Soulaima è in testa seguito da Nientemale e Farr ‘e Night. In Grancrociera comanda Which Way davanti a Vagamondo, mentre nella Sportboat è davanti Pappiciotto, seguito da Jeko 3 e Pestifera della LNI Napoli. 

“Con Soulaima, dopo il secondo posto dell’edizione precedente, stiamo partecipando per la seconda volta al Campionato Invernale Vela d’Altura di Napoli, uno degli appuntamenti classici del Golfo e anche uno dei più avvincenti,” commenta il team ALA alla guida di Soulaima. “La nostra esperienza  si sta consolidando, ed è bello vedere come cresce lo spirito di squadra: far parte di un  team velico aziendale è un’esperienza unica  e nuova per noi, e siamo sempre molto orgogliosi quando riusciamo a portare  a casa dei buoni risultati.  Il risultato di ieri è poi particolarmente significativo se si considerano le condizioni meteorologiche caratterizzate da vento di grecale leggero e oscillante con continui salti.  Sono infatti condizioni in cui c’è bisogno di grande concentrazione, basta anche un piccolo errore per ritrovarsi nelle ultime posizioni senza possibilità di recupero”. 

L’appuntamento per le prossime regate sarà per domenica 10 dicembre con i Trofei Gaetano Martinelli, Paola Martinelli e Oreste Albanesi organizzati dal Club Nautico della Vela. In quell’occasione si recupererà anche la regata mancante per l’assegnazione della Coppa Pacifico. Secondo una formula ormai collaudata, ai dieci circoli coinvolti nell’organizzazione del Campionato viene affidata la “paternità” di una delle nove prove della manifestazione che copre l’arco di diversi mesi e si conclude agli inizi marzo.

Info: www.campinvernonapoli.it


(LIGURIA) CAMPIONATO INVERNALE AL MARINA DI LOANO: SOLE E VENTO PER IL SECONDO WEEKEND

Marina di Loano 26 novembre. Secondo fine settimana di regate, sabato 25 e domenica 26 novembre, per la 6a edizione del Campionato Invernale di Marina di Loano, organizzato dal Circolo Nautico Loano in collaborazione con il main partener Marina di Loano e lo Yacht Club Marina di Loano. Sabato 25 novembre la giornata è cominciata con il briefing degli equipaggi ospitato nella main lobby dello Yacht Club Marina di Loano dove, con la regia del Presidente del Comitato di Regata Fabio Barasso, i concorrenti affrontano l’analisi delle regate del fine settimana precedente e a seguire quella sulle condizioni meteo previste per il fine settimana.

 Una volta in mare, alle 11:40, il Comitato di Regata ha dato il via alle procedure di partenza con vento tra i 12 e i 14 nodi, mare calmo e sole per le classi ORC e per quelle delle classi Libera con Spinnaker, che hanno disputato una regata costiera di 16 miglia con percorso da Marina di Loano all’isola della Gallinara e ritorno.  

Per le due classi Libera a Vele Bianche è stata invece organizzata una costiera di 8 miglia: dopo la partenza la prima boa da doppiare , è stata posizionata all’altezza di Borgio Verezzi, la seconda all’altezza di Borghetto Santo Spirito e ritorno a Marina di Loano.  Qui il Comitato di Regata pone ormai tradizionalmente l’arrivo ‘a terra,’ che prevede che le imbarcazioni taglino il traguardo attraversando la linea immaginaria disposta tra la meda posizionata all’estremo della diga foranea del porto e una boa posizionata in mare.  

Domenica 26 novembre, dopo una lunga attesa del vento, la regata in programma ha preso il via con una brezza da sud – sud ovest d’intensità fino a 15 nodi su un percorso a bastone di quattro lati per un totale di 4,5 miglia per le classi ORC e Libera con spinnaker. A loro volta, le classi Libera a vele bianche hanno disputato un percorso a bastone di due lati.

Il campo di regata di Loano si conferma così ancora una volta come location ideale per organizzare eventi velici, grazie anche al supporto di Marina di Loano nostro main partner con il quale lavoriamo in sinergia – ha dichiarato a conclusione della giornata di domenica Gianluigi Soro Presidente del Circolo Nautico Loano organizzatore del Campionato Invernale di Marina di Loano che, con 42 imbarcazioni iscritte, è più partecipato della Liguria.

La Classifica Generale dopo quattro prove

Classe ORC B – 1° ORIENTE di Giulio Bellotti pt. 6, 2° EMMA 3 di Emanuela Verrina pt. 9, 3° ACCIUGA di Giovanni Cravetto pt. 12

Classe ORC C – 1° BRANCALEONE di Ciro Casanova pt. 6, 2° CORTO MALTESE di Michele Colasante pt. 6, 3° CIRCE di Andrea Nasuti pt. 15

Classe ORC D – 1° AILE BLANCHE di Simone Eandi pt. 4, 2° OPHE´LIE di Lorenzo Novaro pt. 8, 3° PYXIS di Matteo Basile pt. 14

Classe LIBERA SPI 2 – 1° PULCE di Andrea Opizzo pt. 7, 2° KAI ZEN di Giorgio Possio pt. 8, 3° BEATRICE di Gian Piero Francese pt. 14

Classe LIBERA SPI 3 – 1° GRAZIA di Alessandro Agosta pt. 7, 2° PEGGY di Christian Nadile pt. 9, 3° CRISTIANA di Mariateresa La Ferla pt. 11

Classe LIBERA VELE BIANCHE 2– 1° STROLAGA II di Alessandro Savasta Fiore pt. 3, 2°, MELTEMI di Lorenzo Pamparino pt. 6 3° VOLUPTE di Rocco Piscopo pt. 11

Classe LIBERA VELE BIANCHE 3 – 1° TUARA di Alberto Schivo pt. 8, 2° BRIC PALUC di Giovanni Saccomani pt. 6, 3° MAMI dI Mario Boccardo pt. 8

Le classifiche complete sono disponibili al link: http://www.circolonauticoloano.it/campionato-invernale-marina-di-loano-2023-2024/

Il  Campionato Invernale di Marina di Loano proseguirà sabato 16 e domenica 17 dicembre con le prove della quinta e sesta giornata.

www.circolonauticoloano.it/

www.marinadiloano.it


(PUGLIA) 4° COPPA D’AUTUNNO CITTÀ DI BARI, TUTTI I VINCITORI

Bari, 26 novembre. La 4° Coppa D’autunno Città di Bari – 1° Trofeo Challenge Radicci, organizzata ancora una volta con grande determinazione e competenza dal Circolo della Vela Bari in collaborazione con gli altri circoli velici baresi, va a Faust x2 di Paolo Scattarelli (CN Bari) per l’altura e a L’Emilio di Asd Compagnia del Mare con Francesco Mastropierro al timone (CV Molfetta) per la minialtura. Seconda classificata, a un solo punto di distacco dalla prima, in altura è Grace di Nicola Turi (CV Bari) seguita al terzo posto da Hydra di Savino Valerio (CN Bari). Sempre per l’altura hanno conquistato un premio anche i primi tre classificati di ogni categoria. Per la crociera regata primo classificato è stato sempre Faustx2 seguito da Ganzuria V di Claudio Dabbicco (CN Bari) e da Hydra. Per la classe Gran Crociera premiati invece Biba di Giacomo Scalera (Cus Bari) arrivata al primo posto con alle spalle Morgana di Paolo Barracano (LNI Bari) e Freedom di Francesco Lorusso (CN Bari).

In minialtura invece il podio si completa con l’argento andato a Extravagance Federiciana di Giuseppe Pannarale (Cus Bari) al cui timone si sono avvicendati il presidente della Fiv VIII Zona Alberto La Tegola (CV Bari) e lo stesso Beppe Pannarale (Cus Bari) e il bronzo a Follevolo Pegasus di Antonio Pastore con al timone Joseph Pastore (Cus Bari).

“Anche quest’anno la Coppa D’Autunno è stata per noi motivo di grande soddisfazione. Hanno partecipato ben 19 imbarcazioni e non era del tutto scontato dato il poco tempo trascorso dal rientro dalle vacanze estive. Questa Coppa è stata anche il banco di prova sia per i circoli che per gli armatori per il prossimo campionato invernale d’Altura che inizierà il 28 gennaio, con la speranza di vedere ancora più imbarcazioni in mare e che gli sponsor che ci hanno affiancato in questa avventura continuino a dare il loro sostegno” ha commentato Gigi Bergamasco, direttore nautico del CV Bari.

Durante la serata sono stati premiati anche i vincitori dei due singoli Trofei che hanno composto la Coppa D’Autunno: Trofeo Carofiglio e Trofeo Bottiglieri. Entrambi dedicati da sempre dal CV Bari a due grandi rappresentanti dello scudetto biancorosso, sono giunti rispettivamente alla XX edizione il Carofiglio – Timone d’oro e alla XXXVI il Bottiglieri. 

Il Trofeo Carofiglio è una regata diversa dalle solite. A differenza di tutte le altre, infatti, non premia gli armatori bensì i timonieri delle imbarcazioni vincenti. Voluto da Michele, figlio di Arnaldo, il Trofeo Carofiglio – Timone d’oro è uno degli appuntamenti più attesi dai velisti baresi proprio per questa sua peculiarità. Dedicato al presidente che da abile timoniere ha condotto il CV Bari fuori dalle tempeste all’epoca dello spostamento della sede del Circolo dal Teatro Margherita al Molo Borbonico, il Trofeo Carofiglio oggi è uno dei capisaldi delle attività di altura del CV Bari. Il vincitore del Trofeo 2024 in classe altura è Nicola Vescia, armatore e timoniere di Unpopergioco (LNI Trani), mentre in classe minialtura è Francesco Mastropierro timoniere di L’Emilio (ASD Compagnia del Mare). 

Il trofeo Bottiglieri è invece dedicato dal CV Bari al suo atleta, socio e vicepresidente nautico che, appassionato pioniere della vela, è tra fondatori del Circolo, primo presidente dell’VIII zona della Federvela, giudice di regata, team manager, capo della sezione ufficiali di regata della zona. A conquistare il XXXVI Trofeo è stata Ganzuria V di Claudio Dabbicco (CN Bari) per la classe Crociera regata; Biba di Giacomo Scalera (Cus Bari) per la classe Gran Crociera e a EDB JEBEDEE di Gaetano Soriano (CN Il Maestrale).


(LIGURIA) INVERNALE GOLFO DEL TIGULLIO, WEEKEND DI REGATE

Golfo del Tigullio, 25 e 26 novembre. Una prova ieri con venticinque nodi di tramontana e una oggi con vento di minore (12-13 nodi) intensità per il secondo fine settimana del 48° Campionato Invernale Golfo del Tigullio. Prosegue la rassegna velica a cura del Comitato Circoli Velici Tigullio nell’ambito di giornate fredde e soleggiate dove armatori ed equipaggi continuano a metter in mostra grande perizia marinaresca nella navigazione lungo i percorsi tecnici ideati e messi in pratica dallo staff del deus ex machina Franco Noceti. “Siamo soddisfatti perché siamo assolutamente in linea con le previsioni di una manifestazione in grado di offrire ai regatanti le migliori condizioni per gareggiare e vivere giornate a tutta Vela sotto il segno dell’amore e della passione per la propria disciplina – sorride Noceti – Le classifiche sono contraddistinte dal consueto equilibrio, nel week end prenatalizio avremo i vincitori della prima manche al termine di altre sfide in acqua molto accese”

Nella classe ORC A-B a vincere sono prima Skarp, il Landmark 43 di Federico Borromeo (CV Erix) e poi To Be, l’Italia 11.98 di Stefano Rusconi (Yacht Club Italiano) ma, in virtù dei due secondi posti collezionati, è Chestress 3, il J122 di Giancarlo Ghislanzoni (YCI), a spiccare il volo verso la leadership della classifica generale. To Be e Capitani Coraggiosi,  l’X 41 di Felcini e Santoro (Yacht Club Chiavari), sono rispettivamente staccati di 5 e 9 punti. Da segnalare nelle regate di ieri e oggi anche i terzi posti di Aia De Ma, il Pinguin 38 di Luca Olivari (YC Chiavari). 
Passando alla classe ORC C-D un primo e un secondo posto rafforzano Gilles, il Melges 24 di Marcello Caldonazzo Arvedi (YCI) di stretta misura (un punto) avanti in classifica generale davanti a Sease, il Farr 30 di Giacomo Loro Piana (Yacht Club Costa Smeralda), sabato secondo e domenica terzo. Melgina, il Melges 24 di Paolo Brescia (YCI), si attesta dietro i due battistrada grazie a un quarto posto e al successo odierno. Una vittoria e un terzo posto spingono in alto Padawan di Donald Hart (LNI Sestri Ponente) nella J 80 Libera anche se a condurre la generale è sempre Jeniale! Eurosystem di Massimo Rama (LNI Sestri Levante), oggi secondo dietro Alegherdo di Enrico De Marchi ((YC Chiavari).

Sabato 16 e domenica 17 dicembre 2023 si concluderà la prima manche con anche la cerimonia di premiazione. Poi appuntamento nel nuovo anno con la seconda manche nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 gennaio, sabato 3 e domenica 4 febbraio, sabato 17 e domenica 18 febbraio 2024 (giornata di premiazione). La data di chiusura delle iscrizioni per la seconda manche è venerdì 19 gennaio 2024.

Le imbarcazioni provenienti da fuori Tigullio, iscritte al Campionato, sono ospitate per la durata di tutto il campionato presso il Porto di Lavagna, partner della storica manifestazione velica invernale insieme a Quantum e a Grondona. L’Invernale rappresenta un’ottima opportunità di indotto per il territorio in un periodo di bassa stagione per il Tigullio e, come sempre, ne contribuisce alla valorizzazione dal punto di vista turistico. Il Comitato Circoli Velici Tigullio è composto da Circolo Nautico Lavagna, Circolo Nautico Rapallo, Circolo Velico S.Margherita Ligure, Lega Navale Chiavari-Lavagna, Lega Navale Rapallo, Lega Navale S.Margherita Ligure, Lega Navale Sestri Levante, Yacht Club Chiavari, Yacht Club Italiano e Yacht Club Sestri Levante. 

Info su www.circolivelicitigullio.it


(LAZIO) INVERNALE ALTURA DEL CIRCEO, TERZA E QUARTA PROVA

Circeo, 26 novembre. Si sono svolte domenica 26 novembre al Circeo la terza e quarta  prova del Campionato Invernale Altura, organizzato dal Circeo Yacht Vela Club con la collaborazione della Cooperativa Circeo Primo e sotto l’egida della Federazione Italiana Vela – UVAI.

Una  stupenda giornata  invernale con sole e vento sostenuto ha  permesso al Comitato di Regata, composto dai Giudici, De Rossi e Sferra, di portare a termine due prove sulle boe con il campo di regata posizionato nel tratto di costa antistante Torre Olevola. Vento da nord ovest con intensità media sui 15 nodi e raffiche sopra i 20 hanno impegnato gli equipaggi nella scelta del bordeggio sotto il Promontorio del Circeo che con la sua orografia si conferma essere una location ideale per le competizioni veliche.

Guida la classifica  IRC Regata  Cavallo Pazzo II, l’X 35 di Enrico Danielli portacolori del Circeo Yacht Vela Club, secondo Frinky l’Hanse 370 di Francesco Frinchillucci, autore di due ottime  prove di giornata, terzo  Windy il Grand Soleil 40 di Fabrizio Clemente dello Yacht Club Bracciano Est, nel raggruppamento ORC le posizioni si invertono, primo Cavallo Pazzo II, secondo Windy terzo  Frinky, si preannuncia un bellissimo duello.Nel raggruppamento Crociera sale in testa Nano Matto il Bavaria 34 della famiglia Carpitelli autore di due ottime prove, secondo Gavia l’Elan 37 di Stefano Zannella del  Riviera di Ulisse Sailing Club di Terracina, terzo  Orazio l’Elan 45 di Enrico Rotondi portacolori del Terracina Vela Club, si preannuncia una sfida appassionante.

Sabato 25 novembre si è svolta nel Deck House del Circeo Yacht Vela Club la consueta cena di gala degli equipaggi durante la quale sono stati consegnati i riconoscimenti ad atleti, soci e armatori che si sono particolarmente distinti durante la stagione sportiva 2023. Il Presidente del Club Dott. Franco Borsò ha inoltre presentato il Calendario Regate 2023, con numerose manifestazioni veliche e sociali che vedranno il mare del Circeo trasformarsi in un vero e proprio anfiteatro naturale per le competizioni veliche.

Prossimo appuntamento con le regate al Circeo Sabato 9 e Domenica 10  Dicembre.

Info Classifiche Foto www.cyvc.it  e Facebook Gruppo Circeo Yacht Vela Club.


(LOMBARDIA) AL VIA LA 32° EDIZIONE DEL CIMENTO INVERNALE

Desenzano, 26 novembre. All’insegna di sole e di un Peler con vento fino a 14 nodi è stato dato il segnale di partenza per la prima giornata della 32° edizione del Cimento invernale della Fraglia Vela Desenzano con la collaborazione del Vela Club Desenzano e il N.C. Moniga: si conta in acqua una flotta composta da oltre 60 imbarcazioni delle principali classi monotipo: Dolphin 81, Surprise, Meteor, Asso 99 e la miscellanea classe ORC. Il tutto si è svolto sotto la regia dell’Ufficiale di regata Mino Miniati.

Anche nel corso di questa 32^ edizione c’è grande entusiasmo per la formula ormai collaudata nel tempo di quest’evento che sprona la voglia di divertirsi degli equipaggi a sfidare il nostro lago nella stagione più impervia in particolare quest’anno straordinariamente si contano in acqua ben 12 imbarcazioni con equipaggi formati da allievi provenienti dalle scuole vela: Fraglia Vela Desenzano (6), Lega Navale Desenzano (2), Circolo Nautico Brenzone (2), Scuola Vela Est Garda (2), Scuola Vela Go Sail (2).

Seppur ancora presto per fare pronostici al termine delle tre prove nella classe Dolphin primeggia al 1°posto “Capovento” timonato da Mattia Polettini (FVD), al 2° posto “Stenella” di Niccolò Crestana VCDesenzano) e al 3° posto “Joker“di Umberto Grumelli (FVD).
Nei Meteor, carena olandese, guida la classifica “Schizzo” di Jagodic Walter (Società Velica Barcola e Grignano) 2° posto “Coocoon” timonata da Margherita Mesini (FVD), al 3° posto “Miseria Nera” Pier Antonio Acquaviva (FVD).
Per la classifica Asso 99 al 1° posto “LeonAsso” di Andrea Farina del CN Brenzone, al 2° posto “Kiss my Asso” di Leardini Davide del CN Brenzone, al 3° posto “Gradasso” del CN Brenzone con equipaggio del coach FVD Davide Ferrari.
Guidano la classifica Orc generale tre Surprise: al 1° posto “Surprendimi” di De Rossi Michele ( Il Paterazzo), al 2° posto “Speedy” di Bottacini Bruno ( YC Torri), 3° posto “Mhewa” di Schmer Mike (Austria).

Il calendario del Cimento Invernale della Fraglia Vela Desenzano proseguirà nelle date del: 3 dicembre, 2023, 14 gennaio, 2024 e gran finale nel week end del 27- 28 gennaio 2024 con la tradizionale combinata sci-vela che prevede nella giornata di sabato 27 la partecipazione di un atleta per equipaggio al cancelletto di partenza per la gara di slalom gigante, mentre la domenica sarà l’ultima occasione per giocarsi il titolo in acqua. Si ripropone quindi la famosa formula dello Sky Yachting già sperimentata con successo lo scorso anno.

La Fraglia Vela Desenzano è entrata nel pieno della stagione invernale del basso Garda: al via il 2 dicembre sempre in FVD la prima giornata della 31^ edizione del Gel Laser riservata alle derive.


(FRIULI VENEZIA GIULIA) Il Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro a metà “percorso”: ancora due appuntamenti per la conclusione. Una insperata termica salva la seconda domenica del Campionato, portando a tre le regate disputate finora. Domenica 26 novembre terzo e penultimo appunatemento prima del gran finale di sabato 2 dicembre

Il Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro organizzato dallo Yacht Club Lignano ha compiuto il giro di boa della metà delle quattro tappe previste, arrivando, con l’ultima prova disputata domenica scorsa a tre regate in tutto (2+1). Prossimi appuntamenti domenica 26 novembre e sabato 2 dicembre, a cui seguiranno premiazioni e festa con cena per tutti i partecipanti. Lo staff dello Yacht Club Lignano, insieme a quello FIV del Comitato di Regata, domenica mattina era pronto per far partire la prima prova di giornata a metà mattinata, ma il vento da nord presente fin dal primo mattino è calato, poi ha girato, poi ancora ricalato, lasciando ben poche speranze per la giornata.

Ma una volta di più la vela e la pazienza nell’attendere il vento, sono state premiate, finchè all’orizzonte, da sud, nel primo pomeriggio si è vista incredibilmente avvicinarsi la riga di vento caratteristica della termica lignanese, che nessuno avrebbe dato vincente a metà novembre. Invece, in corrispondenza dell’area di regata si è creata anche un’area di vento sui 7-8 nodi, sufficiente per concludere una bella prova e rientrare in porto con ancora un’altrettanto bella luce tersa, pronti per godersi-ormai al tramonto- il “quarto tempo” in piazzetta, gustando una calda pizza Roncadin offerta a tutti i partecipanti e staff in acqua, grazie alla sempre generosa disponibilità di alcune mamme, socie dello Yacht Club Lignano. Un clima familiare, che contraddistingue tutti gli eventi del club presieduto da Stefano La Bella, ben recepito dai regatanti dell’Alto Adriatico, che condividono la passione per il mare e la vela con tanti altri amici. 

Dopo tre regate dunque, nel Raggruppamento ORC, in cui le imbarcazioni regatano per il 34° Campionato Autunnale della Laguna, sono al comando nella flotta Open Dara 3 di Vittorio Morelli (YCLignano, 1-3-2 classe Alfa – Bravo), Mayflower di Riccardo Zuccolo (SNPietas Julia, 7-5-4) nella classe ORC B divisione Regata; Cattiva Compagnia (SVOC, 2-4-5) nella classe ORC B Crociera, Take Five Jr di Roberto DI Stefano (YC Porto San Rocco, 1-2-1) in ORC C Crociera e Polemique 2 (YCLignano, 11-8-8) in ORC D, Divisione Sportboat/Minialtura. Ma l’Autunnale da 10 anni è dedicato anche ai diportisti, grazie al Trofeo Autunnale del Diporto della Laguna, manifestazione, che vede in testa nella classifica Open classe Charlie Wind di Alessandro Buja (2-1-1) e Càpita (Tiliaventusm asd, 1-1-2) in Open Delta.

Domenica terzo e penultimo appuntamento con un meteo che pare sarà caratterizzato da temperature abbastanza rigide e con probabile leggero vento da nord mattutino, in calo nel pomeriggio.

Classifiche 34° Campionato Autunnale della Laguna ORC/Open, dopo 3 provehttps://www.racingrulesofsailing.org/documents/7515/event?fbclid=IwAR1gFLFMEIDak6jlJT71k0dhj1dp2Wx6jNiY3GywB-OOHtw03Sh9alOuxT8

Classifiche 10° Trofeo Utunnale della Laguna del Diporto, dopo 3 provehttps://www.racingrulesofsailing.org/documents/7516/event?fbclid=IwAR3y_8DpYnUHRR7aKdUcrIk2uwKODHFu-ZCldx4cd_IoCmoJT2SSFyZweOY

________________________________________________________________________________________

(LIGURIA) 48° INVERNALE GOLFO DEL TIGULLIO, NUOVE PROVE NEL WEEKEND IN ARRIVO

Sabato e domenica prossimi torna il 48° Campionato Invernale Golfo del Tigullio. Dopo la grande apertura nelle acque di Lavagna di sabato 11 e domenica 12 novembre, tre prove spettacolari e allo stesso tempo molto equilibrate, nuove sfide per la rassegna d’altura a cura del Comitato Circoli Velici Tigullio. 
Le previsioni meteorologiche fanno sorridere i partecipanti. La sostenuta tramontana di sabato lascia intravedere la possibilità di due regate e così potrebbe essere anche domenica in una giornata che sarà ancora più fredda pur se con vento di minore intensità. “L’auspicio è quello di rivivere le emozioni del primo week end e il nostro affiatato team del Comitato Organizzatore si sta preparando adeguatamente – afferma Franco Noceti – E’ quanto mai difficile fare pronostici quest’anno dato il forte livellamento dei valori in acqua di molti degli equipaggi iscritti”. 

Nella classe ORC A-B si prevedono serrati confronti tra To Be, l’Italia 11.98 di Stefano Rusconi (Yacht Club Italiano), Capitani Coraggiosi 3, l’X 41 di Felcini e Santoro (Yacht Club Chiavari), e Chestress 3, il J122 di Giancarlo Ghislanzoni (YCI). Nella classe ORC C-D sarà sfida soprattutto tra Gilles, il Melges 24 di Marcello Caldonazzo Arvedi (YCI), Melgina, il Melges 24 di Paolo Brescia (YCI), e a Sease, il Farr 30 di Giacomo Loro Piana (Yacht Club Costa Smeralda). Caccia aperta a Jeniale! Eurosystem di Massimo Rama (LNI Sestri Levante), padrone assoluto della Libera-J80. Sabato sera, alle 20 da Pinaggia, ritorna anche il tradizionale appuntamento con le conviviali, opportunità di incontro e socialità tra i componenti degli equipaggi. 
 
Sabato 16 e domenica 17 dicembre 2023 si concluderà la prima manche con anche la cerimonia di premiazione. Poi appuntamento nel nuovo anno con la seconda manche nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 gennaio, sabato 3 e domenica 4 febbraio, sabato 17 e domenica 18 febbraio 2024 (giornata di premiazione). La data di chiusura delle iscrizioni per la seconda manche è venerdì 19 gennaio 2024.
 
Le imbarcazioni provenienti da fuori Tigullio, iscritte al Campionato, sono ospitate per la durata di tutto il campionato presso il Porto di Lavagna, partner della storica manifestazione velica invernale insieme a Quantum e a Grondona. L’Invernale rappresenta un’ottima opportunità di indotto per il territorio in un periodo di bassa stagione per il Tigullio e, come sempre, ne contribuisce alla valorizzazione dal punto di vista turistico. Il Comitato Circoli Velici Tigullio è composto da Circolo Nautico Lavagna, Circolo Nautico Rapallo, Circolo Velico S.Margherita Ligure, Lega Navale Chiavari-Lavagna, Lega Navale Rapallo, Lega Navale S.Margherita Ligure, Lega Navale Sestri Levante, Yacht Club Chiavari, Yacht Club Italiano e Yacht Club Sestri Levante. 
 
Info www.circolivelicitigullio.it


INVERNALI 18-19 NOVEMBRE

(CALABRIA) VENTO IN POPPA ALLA CETRARO SAILING CUP – Dopo il rinvio delle prime giornate di regate a causa delle condizioni meteo avverse, nel weekend appena trascorso i regatanti fanno il pieno di sole, mare e vento.

È partita col vento in poppa la Cetraro Sailing Cup, regata valida per la classifica della XVII edizione del Campionato di Vela d’Altura organizzata, su delega della Federazione Italiana Vela, dai circoli Velico Santa Venere di Vibo, Centro Velico Lampetia di Cetraro, Reggio Calabria Yachting Club e con la collaborazione delle Sezioni della Lega Navale di Cetraro, Tropea, Palmi e Reggio Calabria.

La prima giornata di regata ha regalato soprattutto sole e momenti conviviali, insieme a due partenze adrenaliniche con quasi 20 nodi di vento. Due prove, però, che la giuria ha dovuto entrambe annullare a causa di un vento incostante per direzione.

Domenica 19, invece, messe a segno ben tre prove che hanno visto le imbarcazioni in regata dalle 11:00 alle 15:30 per una spettacolare giornata di regata andata in scena nelle acque di Cetraro. “Una delle più belle giornate in assoluto di campionato” commenta qualche armatore, pienamente soddisfatto – come tutti gli altri partecipanti – dell’organizzazione e della gestione della giornata in mare.

Due i campi di regata. Disposto su due le boe il circuito a bastone per le categorie Crociera-Regata e Gran Crociera e su tre per la categoria Vele Bianche, in modo da sfruttare al meglio le performance delle varie imbarcazioni e assicurare, così, divertimento a tutti.

Le categorie Crociera-Regata e Gran Crociera hanno raggiunto la boa sottocosta col vento in poppa, spinti dalle grandi vele colorate (gennaker e spinnaker) gonfie di vento, planando a oltre 10 nodi. La categoria Vele Bianche, invece, ha fatto un piccolo stacchetto verso la boa posizionata al largo, prima di avvicinarsi sottocosta, sfruttando al meglio le caratteristiche delle imbarcazioni.

Una giornata piena di vento e di soddisfazioni per gli organizzatori ma soprattutto per i regatanti che sono scesi sulla terraferma appagati della splendida giornata carica di adrenalina trascorsa in mare a colpi di virate e abbattute. Prossime regate in programma a Cetraro 2 e 3 dicembre e gran finale previsto per giorno 9.

_________________________________________________________________________________________

(PUGLIA) AL CIRCOLO DELLA VELA BARI LA QUARTA EDIZIONE DELLA COPPA D’AUTUNNO RADICCI SAILING CUP – ASSEGNATO IL XXXVI TROFEO BOTTIGLIERI DELLA CLASSE ALTURA ANCORA INCERTO IL NOME DEL VINCITORE DELLA CLASSE MINIALTURA

Bari, 19 novembre. Ad accompagnare le 19 imbarcazioni, tra le classi Altura e Minialtura, scese in acqua domenica scorsa, una giornata soleggiata con vento leggero da Nord Ovest che non ha mai superato i 7 nodi ed onda lunga residuale del forte maestrale del giorno prima. Il vento leggero in costante calo nel corso della giornata ha caratterizzato le regate tanto da non consentire lo svolgimento della seconda delle due prove in programma nella classe Altura e la riduzione del percorso di entrambe le regate della classe Minialtura.

La classifica del XXXVI Trofeo Bottiglieri per la classe Altura nella categoria Crociera – Regata a fine giornata ha visto al comando e vincitrice del Trofeo l’imbarcazione Ganzuria V di Claudio Dabbicco (CN Bari) seguita da Faustx2 di Paolo Scattarelli (CN Bari) e Frà Diavolo di Saverio Scannicchio (LNI Bari). In categoria Gran Crociera invece il Trofeo è stato assegnato a Biba di Giacomo Scalera (Cus Bari). Al secondo posto si è classificata Freedom di Francesco Lorusso (CN Bari) e al terzo Morgana di Paolo Barracano (LNI Bari).

Ancora incerto il risultato nella classe Minialtura per la protesta presentata da uno dei concorrenti contro il Comitato di regata, con la discussione fissata per venerdì prossimo. Si contendono il Trofeo l’imbarcazione L’Emilio della ASD Compagnia del Mare (CV Molfetta) con Francesco Mastropierro al timone, Extravagance Federiciana di Giuseppe Pannarale (Cus Bari) al cui timone si sono avvicendati il presidente della Fiv VIII Zona Alberto La Tegola (CV Bari) e Beppe Pannarale (Cus Bari), Folle Volo Pegasus di Antonio Pastore (Cus Bari) con al timone Iosef Pastore e JEBEDEE di Nino Soriano con al timone Remo Soriano.

I risultati di questa regata insieme a quelli del, già disputato, XX Trofeo Arnaldo Carofiglio concorreranno alla formazione della classifica della “4a Coppa D’autunno Città di Bari –1° Trofeo Challenge Radicci”.

Grande festa di premiazione sabato 25 novembre alle ore 18.00 presso la sede al Molo Borbonico del Circolo della Vela Bari durante la quale saranno consegnati i Trofei ai vincitori della 4a Coppa D’autunno Città di Bari – 1° Trofeo Challenge Radicci del Trofeo Carofiglio e del Trofeo Bottiglieri.

(Foto di Antonella Battista)

_________________________________________________________________________________________

(PUGLIA) CAMPIONATO D’AUTUNNO DELLO JONIO CITTÀ DI TARANTO

Taranto, 19 novembre. Due prove a bastone con vento dai 4 ai 9 nodi, da NW e SW hanno accompagnato la giornata di ieri del Campionato Autunnale ORC Vela d’Altura dello Jonio Città di Taranto. Tanto divertimento come al solito per i 13 equipaggi in acqua, tutti in classe ORC.
La prima prova, partita alle 11.14, ha visto tagliare per prima il traguardo in reale Flash Autopin Sailing Team, il Farr 39 timonato da Andrea Milizia, seguiti da X-Lion, l’X-35 di Leone Pellè a circa 2 minuti, con alla sua poppa Soft, il Dufour 40 P di Marco Andrisano.

La classifica in compensato ha premiato Soft, seguita da Flash, terza X-Lion, quarta Panama 2, il First 40.7 di Vito Casale, quinta Follia Blu, Elan 40 di Paola Campo, sesta Canopus, il First 36.7 della MM condotto da Luigi Cau, settima Diamir, l’elan S3 di Vincenzo Ricciuti, ottava Aquilante condotta da Fabio Farina, nona Ariel di Delio Monaco, decima Cincin di Saverio Grossi, undicesima Sestante, il GS 343 condotto da Antonello Basile. Altre imbarcazioni classificate DNC o Ret.

La seconda prova, partita alle 13 circa, ha visto un vento che da NW aveva girato a SW. La Giuria composta da Sandro Stasi e Francesco De Blasi ha subito riposizionato correttamente il campo di regata per permettere un bastone perfetto, che ha visto primo, sia in reale che in compensato, l’x-35 X-Lion, seguito da Flash, terzo in compensato, e da Soft, secondo in tempo compensato. A seguire in compensato 4 Canopus, 5 Aquilante, 6 Follia Blu, 7 Panama II, 8 Ariel, 9 Blu Ray, 10 Diamir, 11 Sestante, 12 Cincin.
La Classifica generale, provvisoria per la pendenza di una protesta tra le barche a podio nella 5a prova, vede ora saldamente al comando, con uno scarto già operato, X-Lion con 6 punti, seguita da Soft con 11, Flash con 15, Canopus con 18, Bluray con 26, Diamir 30 e via via tutti gli altri.

Prossimo appuntamento il prossimo 3 dicembre con la penultima giornata di regate per questo autunno!


(LIGURIA) INVERNALE WEST LIGURIA, PRIMO WEEKEND DELLA SECONDA TAPPA AUTUNNO IN REGATA

Sanremo, 18 e 19 novembre. Numerose e di alto livello le barche iscritte alla seconda tappa
del campionato Invernale West Liguria, Autunno in Regata, svoltosi sabato 18 e domenica 19.
Nonostante il poco vento sui 5 nodi da una direzione sud,sud-ovest , seppur accorciate, sabato e
domenica sono state disputate due prove.


In Classe ORC netto dominio del Melges 32 Big Bang, di Arturo Mazzanti, che nelle arie leggere
non ha avuto avversari, davanti in classifica generale a Sarchiapone Fuoriserie che con due terzi
posti si colloca al secondo posto davanti allo Swan 42 Suspiria the Revenge, con alla tattica la
medaglia Olimpica dell’ucraino Yevgen Braslavets. Le tre barche si confermano nella medesima
posizione anche nella classifica IRC.
Nella classe Regata Crociera vince il glorioso Gulliver, Show 34 con a bordo tutta la famiglia
Orlando. Secondo posto Giuba, di Giovanni Gerosa, ed al terzo posto Melissa II, di Dario
Gioffredo . Questa classe, come la ORC 3, ha disputato una sola prova in quanto il calo di vento di
domenica non ha permesso di terminare la prova di giornata.
Nella ORC 3 vittoria di Obi Wan, di Elisa Minio, davanti a Grifone di Mare, di Gianni Trapani, e
Piccolo Diavolo Rosso, di Sabina Seva e Dario Salcito.
Al termine di entrambe le prove di giornata pasta party per tutti i regatanti presso la sede del
Circolo, in attesa del prossimo week end, quello del 2 e 3 dicembre ,con la tappa della Gorilla
Gang Cup e relativa super festa.


(TOSCANA) INVERNALE PORTO SANTO STEFANO, SECONDO WEEKEND DI REGATE

Porto Santo Stefano, 18 e 19 novembre. Sabato e domenica di regate per il XVI Campionato Invernale di Porto S. Stefano, le regate riservate ad imbarcazioni di altura, organizzato dallo Yacht Club Santo Stefano, Circolo velico e Canottieri Porto S. Stefano e Circolo Vela Talamone con il Patrocinio del Comune di Monte Argentario.

Sabato, come da previsioni, la giornata si presentava molto difficile per la quasi totale assenza di vento. Il Comitato di Regata Presieduto da Giovanni Capitani e coadiuvato dagli UDR Giuseppe Noia e Marco Poma, decideva per una regata costiera su boe fisse e grazie ad una leggera brezza da sud riusciva a dare la partenza intorno alle 11,30. Purtroppo i continui salti e la mancanza di intensità induceva il CDR stesso a dare l’annullamento della regata per tutte le classi.

Domenica tutt’altra storia, vento intorno ai 15 nodi costanti con punte fino a 18 da sud est con mare calmo, il CDR decide per regate a bastone per la classe Regata/crociera e costiera su boe fisse per gran crociera. Partenza alle 11 in punto per la classe Tango e a seguire per la classe Oscar. 

In acqua è puro divertimento, e mentre la classe gran crociera prende il largo, sull’altro campo, quello delle regate a bastone, iniziano le “sportellate” già dalla prima partenza; i continui sorpassi sulle boe di percorso, i cambi alla testa della regata e l’abilità degli equipaggi alle manovre offrono uno spettacolo bellissimo a chi ha il piacere di assistere. Buona la prima! Si predispone il campo per il secondo bastone perchè il vento è leggermente girato. Altra partenza, tre giri, stesso spettacolo, e nel frattempo taglia il traguardo la flotta Oscar.

I vincitori di sabato e domenica:
Classe Crociera Regata, IRC 1° prova Uxor di Attilio Benedetti, 2° prova Pazza Idea 4 di Emanule Masciarri.
Classe Crociera Regata Orc 1° e 2° prova Pazza idea 4 di Emanuele Masciarri.
Gran Crociera vittoria di Volare di Fabrizio Di Feo.
Gran Crociera vele bianche 1° Alga C di Alberto Consiglio.

La giornata di domenica era dedicata alla ricerca contro il cancro con una iniziativa organizzata dall’associazione “Ghiga per la ricerca” che prevedeva anche un convegno sui tumori della pelle. Tutte le imbarcazioni correvano con un fiocco colorato e ad ognuna è stata consegnata una busta nella quale porre un’offerta libera ed anonima che sarà devoluta alla ricerca.

Guidano la classifica provvisoria dopo la seconda giornata:
Classe Crociera Regata IRC e ORC Pazza idea 4 di Emanuele Masciarri.
Gran Crociera Volare di Fabrizio Di Feo.
Gran Crociera Vele Bianche Whimsea di Nicolò Papi

Il Campionato Invernale di Porto Santo Stefano è una delle tappe del Trofeo Costa d’Argento ed organizzato dal Circolo Velico e Canottieri Porto S. Stefano, dallo Yacht Club Santo Stefano e dal Circolo Velico Talamone, sotto l’egida della F.I.V. e dell’U.V.A.I., con il patrocinio del Comune di Monte Argentario ed il contributo Garmin Marine e Lavanderia Picchianti srl.

Prossimo appuntamento 9 e 10 dicembre.

Classifiche complete


(VENETO) INVERNALE DEL GARDA SECONDA E ULTIMA GIORNATA PRIMA DELLE FESTIVITÀ NATALIZIE

Bardolino, 19 novembre. Anche la seconda giornata del XXXVI Campionato Invernale del Garda – XX° Memorial “Mario Chemello”, organizzato dal Centro Nautico Bardolino in collaborazione con North Sales, Best Wind di Malcesine e Cantine Flli Zeni di Bardolino, è stata caratterizzata da una domenica soleggiata ma con basse temperature.
Il Comitato di Regata ha dato abilmente la partenza della prima prova, ancora una volta, in perfetto orario. Sono riusciti a fare due prove le classi Crociera A, Crociera B e Crociera C e ben 3 prove le classi First 8 e Star, l’ultima ridotta però, a causa di riduzione del vento.
Tutte le prove sono state fatte nel Golfo di Garda tra San Vigilio e Garda con “Gardesana” di 10/12 nodi in calo.
Nella prima prova di giornata, le classifiche provvisorie vedono al comando della prima prova, Phragmites (First 8), Marco Redaelli (Star), Gazzaladra (Crociera A), Waikiki (Crociera B), Essenziale (Crociera B).
Nella seconda prova, invece, sono risultati vincitori: Phragmites (First 8), Marco Redaelli (Star), Lo Stralisco (Crociera A), Waikiki (Crociera B), Essenziale (Crociera B).
Nella terza e ultima prova solo per le classi First 8 e Star: Blu Marlin (First 8) e Marco Redaelli (Star).

Dopo cinque prove per le classi First 8 e Star (con uno scarto), quattro prove per le classi Crociera A,
Crociera C (con uno scarto) e tre prove per la classe Crociera B, dopo la seconda giornata di Campionato, comandano la classifica provvisoria (tempo reale):
Phragmites (First 8) – Marco Redaelli (Star) – Lo Stralisco (Crociera A) – Waikiki (Crociera B) – Essenziale (Crociera B).

Un particolare ringraziamento va, come sempre, alla Croce Rossa Italiana di Bardolino che ha dato un vivo supporto in acqua.

Il XXXVI Campionato Invernale del Garda riposerà per le festività natalizie e riprenderà nel nuovo anno, ovvero il 21 Gennaio 2024.

Classifiche provvisorie complete


(VENETO) CAMPIONATO INVERNALE SALODIANO, WHISPER IN TESTA ALLA CLASSIFICA PROVVISORIA

Golfo di Salò, 19 novembre. Le imbarcazioni della classe Protagonist 7.50 e della classe Fun sono scese in acqua rispettivamente per la seconda e per la prima giornata del tradizionale campionato invernale Autunno Inverno Salodiano, organizzato dalla Canottieri Garda Salò.

Tra i Protagonist Whisper del timoniere armatore Andrea Taddei conduce la classifica provvisoria dopo quattro prove, seguita da Avec Plaisir timonata da Paolo Masserdotti e da El Moro con alla barra Enrico Sinibaldi. Tra i Fun è invece Wanderfun del timoniere armatore Alberto Azzi in testa dopo due prove, seguito da Funny Frog di Paolo Tagliani e da Banana Joe con al timone Andrea Cremonesi.

Oggi le regate si sono svolte con vento leggero ma costante sui 5 nodi che ci ha permesso di realizzare nel tempo limite possibile due prove”, commenta Mino Miniati, presidente del Comitato di Regata, coadiuvato dagli altri ufficiali Ezio Pozzengo, Paolo Zanellato e Giorgio Battinelli.

L’Autunno Inverno Salodiano tornerà ad animare il Golfo di Salò domenica 4 e domenica 18 febbraio 2024. 

La classifica provvisoria


INVERNALI 11-12 NOVEMBRE

(LIGURIA) CAMPIONATO INVERNALE DI MARIANA DI LOANO AL VIA CON 42 IMBARCAZIONI ISCRITTE

Loano, 11 e 12 novembre. Il Campionato Invernale di Marina di Loano, organizzato dal Circolo Nautico Loano in collaborazione con il main partener Marina di Loano e lo Yacht Club Marina di Loano, giunto alla 6a edizione, non si smentisce ed è iniziato sabato 11 novembre con 42 imbarcazioni iscritte, confermandosi così il più partecipato della Liguria. 

Le prime due giornate hanno consentito lo svolgimento di due regate: la prima sabato con una regata costiera con percorso da Marina di Loano a Borghetto Santo Spirito e ritorno, ridotto con l’arrivo alla boa di Borghetto a causa di un progressivo calo di vento, che ha impedito di fatto il proseguimento della prima prova. La seconda regata è stata disputata oggi domenica 12 novembre su percorso a bastone ed è stata caratterizzata da vento da Tramontana con intensità fino a 13 nodi di intensità diminuita a 10 nodi con una prima rotazione  a nord – nord est e un successivo salto ancora a destra fino a una direzione di 60°.

La Classifica Generale dopo due prove
Classe ORC C
1° cl. CORTO MALTESE di Michele Colasante pt. 2
2° cl. BRANCALEONE di Ciro Casanova pt. 4
3° cl. T2 di Stefano Manara pt. 8

Classe ORC D
1° cl. OPHE´LIE di Lorenzo Novaro pt. 3 
2° cl. AILE BLANCHE di Simone Eandi  pt. 3
3° cl. PYXIS di Matteo Basile pt. 8

Classe LIBERA SPI 2
1° cl. KAI ZEN di Giorgio Possio pt. 3
2° cl. PULCE di Andrea Opizzo pt. 5
3° cl. Beatrice di Gian Piero Francese pt. 9

Classe LIBERA SPI 3
1° cl. PEGGY di Christian Nadile pt. 2
2° cl. GRAZIE di Alessandro Agosta pt. 4
3° cl. CRISTIANA di Mariateresa La Ferla pt. 6

Classe LIBERA VELE BIANCHE 2
1° cl STROLAGA II di Alessandro Savasta Fiore pt. 6
2° cl. ITACA di Edoardo Boido pt. 7
3° cl. BEATRIX di Clara Gallego pt. 8

Classe LIBERA VELE BIANCHE 3
1° cl. TUARA di Alberto Schivo pt. 10
2° cl. MELTEMI di Lorenzo Pamparino pt. 11
3° cl. MAMI dI Mario Boccardo pt. 12

Le classifiche complete sono disponibili al link: http://www.circolonauticoloano.it/campionato-invernale-marina-di-loano-2023-2024/
Il Comitato Unico di Regata e per le proteste è composto da  Fabio Barasso (Presidente) e da Danilo Fiore, Marcello De Gaspari, Flavio Pogliano, Ernesto Bernadotti  e Caterina Ramondini.
Il  Campionato Invernale di Marina di Loano proseguirà sabato 25 e domenica 26 novembre con le prove della terza e quarta giornata.

www.circolonauticoloano.it/
www.marinadiloano.it

__________________________________________________________________________________

(PUGLIA) COPPA D’AUTUNNO CITTÀ DI BARI, PRIMA GIORNATA DEL XXXVI TROFEO BOTTIGLIERI

Bari, 12 novembre. Vento forte di Scirocco fino a 20 nodi e molto rafficato con mare non molto formato sotto costa e più impegnativo nella zona della partenza ha accompagnato la prima giornata del XXXVI Trofeo Bottiglieri inserita nella “Coppa d’Autunno” quest’anno valida anche come “Radicci Sailing Cup”.

Una regata regolare per altura e minialtura con raffiche che, in una giornata con sole e temperature primaverili, hanno creato qualche problema nei giri di boa alle imbarcazioni partecipanti. Nel corso della giornata l’aumento di vento avrebbe potuto creare difficoltà più importanti a molti equipaggi, motivo per cui il comitato di regata, presieduto anche in questa occasione da Nino Sasso, ha rimandato al 19 novembre la chiusura del trofeo.

In occasione del Trofeo Bottiglieri alla compagine presente nel precedente Trofeo Carofiglio si è aggiunta la pluripremiata imbarcazione Morgan V di Nicola De Gemmis (CC Barion) che ha conquistato il primo posto in classifica Overall seguita da Grace di Nicola Turi (CV Bari) e da Freedom di Francesco Lorusso (CN Bari). Tra i Gran Crociera primo posto per Freedom seguita da Morgana di Paolo Barracano (LNI Bari) e da Biba di Giacomo Scalera (Cus Bari). Tra i Crociera regata invece prima è Grace, seconda Ganzuria V di Claudio Dabbicco (CN Bari) e terza Yemanja’ II di Pasquale Luca Lippolis (CC Barion). Per i Minialtura primo posto per L’Emilio di Asd Compagnia del Mare (CV Molfetta) seguita da Edb Jebedee di Nino Soriano (CN Maestrale) e da Folle Volo Racing di Giuseppina D’Ambrosio (CN Bari).

Photo Credit Antonella Battista
Photo Credit Antonella Battista

Il “Trofeo Bottiglieri” sarà assegnato all’imbarcazione prima classificata in tempo compensato di ogni classe e raggruppamento. Saranno inoltre premiate le imbarcazioni seconda e terza classificata di ogni classe e raggruppamento.

I risultati delle due giornate del Trofeo Bottiglieri concorreranno, insieme a quella del Trofeo A. Carofiglio, alla formazione della classifica della “4a Coppa D’autunno Città di Bari – Radicci Sailing Cup”. Si aggiudicherà il trofeo Challenge della Radicci Sailing Cup l’imbarcazione prima classificata in tempo compensato overall della classe più numerosa. Risulteranno vincitrici della quarta edizione della Coppa d’autunno Città di Bari – Radicci Sailing Cup le imbarcazioni classificatesi prima di ogni classe e raggruppamento, saranno anche premiate le imbarcazioni classificatesi seconda e terza di ogni classe e/o raggruppamento.


(LIGURIA) INVERNALE GOLFO DEL TIGULLIO, PRIMO WEEKEND DI REGATE

Genova, 11-12 novembre. Partenza con il botto per il 48° Campionato Invernale Golfo del Tigullio. Tre prove per il week end d’apertura della prima manche della rassegna velica d’altura a cura del Comitato Circoli Velici Tigullio. Scirocco molto regolare per due regate molto tecniche sabato, tramontana senza salti di intensità oggi. “Siamo davvero soddisfatti per questo felice avvio favorito anche delle condizioni meteorologiche – sorride l’organizzatore Franco Noceti – In acqua, tutti gli equipaggi si sono affrontati senza risparmiarsi, esprimendo ottimi valori nell’ambito di confronti all’insegna del massimo equilibrio”. 
 
Nella classe ORC A-B prima e terza prova vinte da To Be, l’Italia 11.98 di Stefano Rusconi (Yacht Club Italiano), rispettivamente davanti con Capitani Coraggiosi 3, l’X 41 di Felcini e Santoro (Yacht Club Chiavari), e Chestress 3, il J122 di Giancarlo Ghislanzoni (YCI), ad alternarsi in seconda e terza posizione. La seconda regata premia Capitani Coraggiosi 3 davanti a Chestress3 e To Be. La classifica generale vede momentaneamente davanti Rusconi con un punto di margine su Felcini-Santoro a loro volta in stretto vantaggio su Ghislanzoni.  
Nella classe ORC C-D la prima prova va a Gilles, il Melges 24 di Marcello Caldonazzo Arvedi (YCI), davanti a Melgina, il Melges 24 di Paolo Brescia (YCI), e a Sease, il Farr 30 di Giacomo Loro Piana (Yacht Club Costa Smeralda). Nel segno di Sease le successive due sfide, prima davanti a Imxetinente di Adelio Frixione (YCI) e a Gilles, e poi su Gilles e Melgina. Nella classifica generale Loro Piana precede Caldonazzo Arvedi di una lunghezza e Brescia di 4.  

Netta supremazia nella Libera-J80 per Jeniale! Eurosystem. L’imbarcazione di Massimo Rama (LNI Sestri Levante) colleziona ben tre successi precedendo nella classifica generale Padawan di Donald Heart (LNI Sestri Ponente) e Celestina 3 di Francesco Campodonico (LNI Chiavari), entrambi protagonisti con un secondo, un terzo e un quarto posto, 
 
I prossimi confronti nelle acque del Golfo del Tigullio, per il secondo week end della prima manche, saranno sabato 25 e domenica 26 novembre. Si chiuderà sabato 16 e domenica 17 dicembre 2023  (giornata di premiazione). Seconda manche nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 gennaio, sabato 3 e domenica 4 febbraio, sabato 17 e domenica 18 febbraio 2024 (giornata di premiazione). La data di chiusura delle iscrizioni per la seconda manche è venerdì 19 gennaio 2024.
 
Le imbarcazioni provenienti da fuori Tigullio, iscritte al Campionato, sono ospitate per la durata di tutto il campionato presso il Porto di Lavagna, partner della storica manifestazione velica invernale insieme a Quantum e a Grondona. L’Invernale rappresenta un’ottima opportunità di indotto per il territorio in un periodo di bassa stagione per il Tigullio e, come sempre, ne contribuisce alla valorizzazione dal punto di vista turistico. Il Comitato Circoli Velici Tigullio è composto da Circolo Nautico Lavagna, Circolo Nautico Rapallo, Circolo Velico S.Margherita Ligure, Lega Navale Chiavari-Lavagna, Lega Navale Rapallo, Lega Navale S.Margherita Ligure, Lega Navale Sestri Levante, Yacht Club Chiavari, Yacht Club Italiano e Yacht Club Sestri Levante. 
 
Info su www.circolivelicitigullio.it


(LAZIO) INVERNALE DEL CIRCEO, SECONDA PROVA

Circeo, 12 novembre. Si è svolta domenica 12 Novembre al Circeo la seconda prova del Campionato Invernale Altura, organizzato dal Circeo Yacht Vela Club con la collaborazione  della Cooperativa Circeo Primo e sotto l’egida della Federazione Italiana Vela.

Una  giornata tipicamente invernale con onda formata e ripetuti rovesci non hanno impedito al Comitato di Regata, composto dai Giudici De Rossi e Sferra, di portare a termine una prova sulle boe con il campo di regata posizionato nel tratto di costa antistante Torre Olevola. Vento instabile da est, e onda formata da ovest hanno impegnando duramente tutti gli equipaggi fin dalla partenza, i ripetuti piovaschi hanno condizionato più volte le scelte tattiche portando il Comitato di Regata a scegliere per una riduzione di percorso dopo circa 4 miglia di regata.

Guida la classifica  IRC Regata  Cavallo Pazzo II, l’X 35 di Enrico Danielli portacolori del Circeo Yacht Vela Club, secondo Frinky l’Hanse 370 di Francesco Frinchillucci, autore di un ottima prova di giornata, terzo  Windy il Grand Soleil 40 di Fabrizio Clemente dello Yacht Club Bracciano Est, nel raggruppamento ORC le posizioni si invertono, primo Cavallo Pazzo II, secondo Windy terzo  Frinky, si preannuncia un bellissimo duello. Nel raggruppamento Crociera in testa Orazio l’Elan 45 di Enrico Rotondi portacolori del Terracina Vela Club, secondo Nano Matto il Bavaria 34 della famiglia Carpitelli del Circeo Yacht Vela Club, terzo Gavia l’Elan 37 di Stefano Zannella del nuovo circolo Riviera di Ulisse Sailing Club di Terracina.

Il prossimo appuntamento in mare al Circeo sarà domenica 26 novembre preceduto sabato 25 sera dalla consueta cena di gala degli equipaggi durante la quale verranno consegnati i riconoscimenti ad atleti, soci e armatori che si sono particolarmente distinti durante la stagione sportiva 2023.

Info Classifiche Foto www.cyvc.it  e Facebook Gruppo Circeo Yacht Vela Club.


(CAMPANIA) VELA, PARTE SOTTO LA PIOGGIA IL CAMPIONATO INVERNALE DI NAPOLI

Napoli, 12 novembre. Dopo il rinvio della prima prova domenica scorsa, il Campionato Invernale di Vela d’Altura di Napoli numero 52 è partito oggi sotto la pioggia. Non è stato possibile completare anche la prova di recupero prevista, per cui non è stata ancora assegnata la Coppa Arturo Pacifico, challenge perpetuo voluto e istituito dai soci del Circolo del Remo e della Vela Italia, Alfredo ed Andrea Pacifico. La prova mancante dovrebbe essere recuperata in occasione del prossimo appuntamento del Campionato, domenica 26 novembre, quando si disputeranno le regate che assegneranno anche la Coppa Giuseppina Aloj. 

La partenza era stata fissata dal Comitato di regata presieduto da Luigi Massa alle ore 10, “ma siamo riusciti a dare la prima partenza solo alle 12.40 – spiega Luciano Cosentino, vicepresidente del Cdr -. Verso le 13 abbiamo, però, visto un calo di vento dopo la prima bolina e abbiamo preferito annullare la prima prova. Siamo, poi, riusciti a far partire un’altra prova con vento da Sud Ovest tra i 12 e 15 nodi, con alcune raffiche superiori causate dai groppi di pioggia.

Forse avremmo potuto tentare un’altra partenza, ma c’era troppa pioggia e gli equipaggi erano fuori da molte ore, per cui abbiamo preferito rinviare alla prossima occasione l’eventuale recupero”. La prima giornata ha visto la vittoria in tempo compensato, nella classe ORC, di Soulaima di Davide Russo, battente bandiera del RYCC Savoia. Alle sue spalle si sono piazzati, a pari merito e con un distacco di un solo secondo, Cosixty 8 di Salvatore Casolaro del CN Torre Annunziata e Nientemale di Giuseppe Osci e Riccardo Calcagni della LNI Pozzuoli, che aveva tagliato per primo il traguardo in tempo reale. Nella classe Gran Crociera, invece, sul gradino più alto del podio è salito Ernesto Papa con Which Way della Sezione Velica dell’Accademia Aeronautica, primo anche in tempo reale. Dietro di lui Blue Spirit di Maciocco-D’Aponte della LNI Napoli e Astra di Alberto Albamonte del CN della Vela, che perde una posizione rispetto all’arrivo in tempo reale. Infine, tra le Sportboat, successo per Pappiciotto del CN Torre del Greco davanti a Pestifera della LNI Napoli e a Jeko 3, anch’esso del CN Torre del Greco, che era arrivato primo in tempo reale. 

L’appuntamento per le prossime regate sarà per domenica 26 novembre con la Coppa Giuseppina Aloj organizzata dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia. Secondo una formula ormai collaudata, ai dieci circoli coinvolti nell’organizzazione del Campionato viene affidata la “paternità” di una delle nove prove della manifestazione che copre l’arco di diversi mesi e si conclude agli inizi marzo.


(LOMBARDIA) IL TIVANO SOFFIA SUL 49° CAMPIONATO INVERNALE INTERLAGHI – PRIME TRE PROVE SPETTACOLARI NEL GOLFO DI LECCO

Lecco – Dopo giorni di apprensione per la pioggia e il lago di Como alto, sul Golfo di Lecco è tornato a splendere il sole per il via del 49° Campionato Invernale Interlaghi – Trofeo Autocogliati Volkswagen di vela “baciato” dal vento. Un Tivano (vento da Nord), mai sotto i tredici nodi, ha consentito la disputa di tre bellissime prove per le quaranta barche iscritte suddivise in sei classi.

Condizioni che hanno fatto subito selezione mettendo in evidenza i pretendenti non solo al successo di classe ma anche per la vittoria assoluta.

Hanno centrato subito il “filotto”, con tre successi, il J24 “Bruschetta” della brianzola Sonia Ciceri per i colori della Lega Navale di Mandello Lario; il titolato Meteor “Gullisara” di Enrico Negri (Alto Verbano Luino) con tattico Flavio Favini; l’Orc “Corazon”, un Melges 24, di Guido Molinari (Lni Meina No) e l’RS21 “Caipirinha” di Alessandro Molla (Alto Verbano Luino). 

Nelle altre due classi in regata a comandare la classifica provvisoria sono il “Dulcis in Fundo Plus” dell’esperto e veterano dell’Interlaghi Marco Redaelli (Cv Bellano) nella classe Fun che regata come prova nazionale e l’H22 “El.tor2ga” di Giacomo Filippo Martini (Lni Mandello Lario Lc).

Tutto si deciderà nelle ultime prove in programma domenica 5 novembre, di prima mattina, confidando nuovamente nella clemenza del Tivano protagonista nella giornata di apertura e del meteo che volge al bello. Al termine delle prove in programma è prevista, alle 14,30, la cerimonia di premiazione.

Ma ecco i podi provvisori per classe dopo le prime tre prove. Classe Fun: 1. “Dulcis in Fundo Plus” (Marco Redaelli – Circolo Vela Bellano – 1/1/2 i piazzamenti); 2. “Maria Adele” (Eugenio Maria Bischi – Aval Gravedona – 4/3/1); 3. “Viva II” (Giovanni Fico – Cv Trasimeno Passignano al Trasimeno – 3/2/3). Classe H22: 1. “El.tor2ga” (Giacomo Filippo Martini – Lni Mandello Lario Lc – 3/1/1); 2. “Alta Tensione” (Alessandro De Felice – Cv Bellano – 1/2/4); 3. “Vitamina” (Michele Granzo – Orza Minore Monza – 2/3/3). Classe J24: 1. “Bruschetta Guastafeste” (Sonia Ciceri – Lni Mandello – 1/1/1); 2. “Dejavù” (Ruggero Spreafico – Cv Tivano Valmadrera Lc – 2/2/3); 3. “Pilgrim” (Mauro Benfatto – Lni Mandello – 3/3/2). Classe Meteor: 1. “Gullisara” (Enrico Negri – Alto Verbano Luino – 1/1/1); 2. “Scirocco” (Pierluigi Puthod – Cv Tivano Valmadrera – 2/2/2); 3. “Sissi” (Renzo Porcheddu – Geas Colico – 3/3/3). Classe Orc: 1. “Corazon” (Guido Molinari – Melges 24 – Lni Meina (No) – 1/1/1); 2. “Kong Bambino Viziato” (Richard Martini – Platu 25 – Lni Mandello – 2/2/3); 3. “Wishlist” (Tommaso Andrea Buzzi – Ufo 22 – Yacht Club Imperia – 4/2/2). Classe RS21: 1.”Caiprinha” (Alessandro Molla – Alto Verbano Luino – 1/1/1); 2. “Pobeda Tris” (Marco Frigerio – Società Canottieri Lecco – 2/3/3); 3. “Gintonica” (Davide Casetti – Lni Mandello – 3/2/5).

Il Comitato organizzatore dell’Interlaghi 2023: Società Canottieri Lecco 1895. Con il contributo di: Comune di Lecco, Camera di Commercio Como e Lecco e Acinque Energia che unisce. Con il patrocinio di:Panathlon Lecco, Autorità di Bacino del Lario e dei Laghi Minori e Federazione Italiana Vela. Main sponsor: Autocogliati Volkswagen. Supporter: Kong, Mab, Deltacalor, Lubrimetal, LineeLecco, Kapriol, Icam Cioccolato, Norda, Harken, Raymarine, Itineris, Scintilla, Disinplus, Choc Ad Hoc, Agriturismo La Madonnina, Rock Esperience, Sport Hub, Panificio Castelnuovo, Effeitalia, La Botte food & drink,  La Cantina Seiterre, Hotel Alberi e Brico Nautica. Partner: Aglaia, Museo Barca Lariana, Adriana Castagna, Tipografia Commerciale, Giovanna Locatelli e  Impianti Elettrici Gianola

_________________________________________________________________________________________

(TOSCANA) PUNTA ALA PRIMA MANCHE – Al giro di boa la prima edizione delle 151 Winter Series-Trofeo Cetilar 2023-2024 (Yacht Club Punta Ala e YC Repubblica Marinara di Pisa) – Dopo tre giornate di regate si delinea una classifica che vede nelle prime tre posizioni della classifica Orc tre imbarcazioni di casa: Linux, l’X-35 di Andrea Palleschi in prima posizione dopo 5 prove, davanti a Birba 3 di Francesco Marraccini e Birba FD di Francesco Diddi.

In quinta posizione e distaccata di pochi punti dal podio, Witz di Giuseppe Mangia portacolori dello Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa. Club pisano che assieme al club di Punta Ala e allo Yacht Club Livorno hanno voluto questa manifestazione che si svolgerà in due manche, la prima a Punta Ala e la seconda, in primavera tra Livorno e Marina di Pisa.

Nel mezzo una regata costiera di trasferimento, Moonshine, che porterà la flotta a Livorno (arrivo alla boa dell’Accademia Navale) con partenza 5 minuti dopo la mezzanotte di domenica 26 novembre. 50 miglia spinti dalla luna piena.

La classifica Orc Gran Crociera vede in testa, dopo tre prove, Dida VI di Filippo Calandriello (Ycpa) seguita da Niquida di Lorenzo Merlini Manzoni (Yc Isole di Toscana), al terzo posto un’altra imbarcazione dello stesso club, Junesse di Fabrizio Cristiani. Anche in questa classifica, in quinta posizione, un’altra imbarcazione che difende i colori pisani, Matitù di Giovanni Manni. La flotta è attesa alla giornata finale della manche invernale domenica 12 novembre.


(CAMPANIA) Riparte il Campionato Invernale di Vela d’Altura di Napoli, Torna uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati di vela 

NAPOLI, 3 novembre 2023 – Riparte la 52esima edizione del Campionato Invernale di Vela d’Altura del Golfo di Napoli. Un appuntamento fisso e attesissimo, questo, che taglia il prestigioso traguardo della sua cinquantaduesima edizione e che raccoglie sempre maggiori adesioni tra gli armatori.

La prima prova del campionato è affidata alla organizzazione del Circolo del Remo e della Vela Italia e mette in palio la Coppa Arturo Pacifico. L’assegnazione del trofeo al primo classificato delle classi ORC 0 – 5 arriverà a valle di due giornate di regate, quella del 5 novembre, appunto, e quella del 12 novembre.

Il challenge perpetuo è intitolato ad Arturo Pacifico e apre, tradizionalmente, il Campionato: è stato voluto ed istituito dai soci del Circolo “Italia” Alfredo ed Andrea Pacifico e dalla loro mamma, la sig. Serenella, per ricordare la figura del loro papà e marito.

“Il Circolo Remo e Vela Italia è sempre felice di contribuire e aprire con le prime due regate l’organizzazione del Campionato Invernale del Golfo di Napoli, giunto alla 52ma edizione. Anche quest’anno la Famiglia Pacifico ha voluto confermare la Sua disponibilità con la Coppa da anni intitolata al Loro caro Padre e Nonno Arturo, nostro compianto Socio –  sottolinea il Presidente del Circolo, Roberto Mottola di Amato –  La Coppa Pacifico, per la 35ma volta, come ormai da tradizione, con la prima e seconda prova, da il “colpo di cannone” al Campionato Invernale. Un appuntamento nell’ambito delle regate di Altura a cui teniamo molto. Mentre ci prepariamo,  come di consueto, all’organizzazione  delle prossime regate dedicate ai giovani e ai giovanissimi, che sono e saranno la linfa e la forza per il futuro della vela. D’altronde, dal lontano 1889, sulla rotta segnata dai nostri fondatori, i nostri fini Statutari sono e saranno sempre dediti alla promozione e allo sviluppo degli sport del Remo e della Vela. A gennaio infatti riprenderemo l’attività per le derive ed in particolare per gli Optimist, con l’assegnazione delle nostre antiche “Coppe Challenge”

Secondo la consueta formula, ai dieci circoli coinvolti nella organizzazione del Campionato viene affidata la “paternità” di una delle nove prove della manifestazione che copre l’arco di diversi mesi e si conclude agli inizi marzo.

Domenica 26 novembre si assegna la Coppa Giuseppina Aloj (REALE YACHT CLUB CANOTTIERI SAVOIA); domenica 10 dicembre, i Trofei Gaetano Martinelli, Paola Martinelli e Oreste Albanesi (CLUB NAUTICO DELLA VELA); il 21 gennaio 2024, la Coppa Ralph Camardella (CIRCOLO CANOTTIERI NAPOLI); il 4 febbraio, il Trofeo Città di Torre del Greco (CIRCOLO NAUTICO TORRE DEL GRECO); il 18 febbraio, il Trofeo Lega Navale Italiana (LEGA NAVALE ITALIANA – NAPOLI) e il Trofeo Serapide (LEGA NAVALE ITALIANA – POZZUOLI); infine, il  2 e 3 marzo, il Trofeo del Campionato (CIRCOLO NAUTICO POSILLIPO) e la Coppa Francesco de Pinedo (SPORT VELICO MARINA MILITARE – NAPOLI e SEZIONE VELICA ACCADEMIA AERONAUTICA).

Info e iscrizioni: www.campinvernonapoli.it

_________________________________________________________________________________________

(LAZIO) Ha preso il via domenica 29 Ottobre il Campionato Invernale del Circeo, organizzato dal Circeo Yacht Vela Club con la collaborazione  della Cooperativa Circeo Primo.

Una bellissima giornata di sole e vento ha permesso al Comitato di Regata, presieduto dal Giudice Nazionale Carlo Cacioppo e dai Giudici De Rossi e Sferra, di portare a termine una stupenda prova costiera di diciotto miglia con il campo di Regata posizionato nella splendida cornice naturalistica del Parco Nazionale del Circeo. Vento da sud-est e onda formata hanno tenuto a battesimo la 46^ edizione del Campionato impegnando tutti gli equipaggi fin dalla partenza, la prima parte della prova prevedeva una boa al vento di circa tre miglia e a seguire una navigazione di sette miglia fino a Sabaudia con arrivo nuovamente al Porto del Circeo con un bellissimo bordeggio alle pendici del Promontorio.

Guida la classifica  IRC Regata  Cavallo Pazzo II, l’X 35 di Enrico Danielli portacolori del Circeo Yacht Vela Club, secondo Windy il Grand Soleil 40 di Fabrizio Clemente dello Yacht Club Bracciano Est, seguito da Frinky l’Hanse 370 di Francesco Frinchillucci, nel raggruppamento ORC le posizioni non cambiano, primo Cavallo Pazzo II, secondo Windy terzo  Frinky, si preannuncia un bellissimo duello.
Nel raggruppamento Crociera in testa Orazio l’Elan 45 di Enrico Rotondi portacolori del Terracina Vela Club, secondo Nano Matto il Bavaria 34 della famiglia Carpitelli del Circeo Yacht Vela Club, terzo Gavia l’Elan 37 di Stefano Zannella del nuovo circolo Riviera di Ulisse Sailing Club di Terracina.

Nel corso del briefing tenutosi sabato 28 ottobre nella sede del Circeo Yacht Vela Club nel Porto del Circeo il Presidente del Sodalizio Pontino Dott. Franco Borsò ha presentato a tutti gli intervenuti il 46^ Campionato Invernale del Circeo, con le novità delle regate costiere che intervalleranno le prove sulle boe permettendo a tutti gli equipaggi di navigare lungo la bellissima costa pontina tra Torre Astura e Sperlonga. 

Prossimo appuntamento con le regate al Circeo Domenica 12 Novembre.

Info, classifiche e foto www.cyvc.it  e Facebook Gruppo Circeo Yacht Vela Club.


(LAZIO) A Fiumicino 78 barche per il 43mo Campionato Invernale d’Altura di Roma

Sono 78 le imbarcazioni iscritte alla 43° edizione del CAMPIONATO INVERNALE D’ALTURA DI ROMA che ha preso ufficialmente il via questa domenica 29 ottobre con il primo di nove appuntamenti che accompagneranno i velisti per tutta la stagione invernale. L’ultima tappa è prevista, infatti, il 3 marzo 2024. La manifestazione velica, organizzata dal Circolo Velico Fiumicino sotto l’egida della FIV e dell’UVAI, in collaborazione con Nautilus, CS Yacht Club e Porto Turistico di Roma, si svolge nelle acque antistanti il porto turistico della Capitale con le imbarcazioni partecipanti suddivise in più raggruppamenti: si va dal gruppo dei Minialtura, con barche a vela di piccole dimensioni (sei, sette metri di lunghezza), alla categoria Vele Bianche, all’interno della quale rientrano le barche a vela che utilizzano solamente la randa e il fiocco. Questo raggruppamento è indicato per equipaggi alle prime esperienze che desiderano partecipare all’evento con l’intenzione di perfezionare e raffinare le proprie capacità marinaresche. Diverse, infatti, sono le scuole di vela che partecipano all’evento e gli equipaggi “famigliari” che desiderano vivere l’esperienza della regata per il piacere di navigare. Nella categoria “Crociera” rientrano invece quelle imbarcazioni a vela solitamente utilizzate per la navigazione a vela e non attrezzate per la regata. Anche in questo caso, l’obiettivo è navigare per divertirsi e stare insieme, utilizzando però anche le vele previste per le andature “portanti”. Nella categoria Regata sono invece inserite quelle imbarcazioni “ottimizzate” per la regata: vele particolari, assetto rivisto per consentire alla barca di andare più veloce e equipaggi formati da velisti esperti, desiderosi di tagliare per primi il traguardo!
Sabato alle 18.00 si è tenuto il briefing con gli armatori e timonieri.
“Il nostro obiettivo era arrivare a ottanta barche iscritte. Ci siamo andati vicini e questo vuol dire che il Campionato Invernale d’altura di Roma riscuote sempre più interesse” ha commentato Massimo Pettirossi, direttore sportivo del Circolo Velico Fiumicino. 

Tutti gli aggiornamenti sul campionato si trovano sul sito ufficiale:
www.cvfiumicino.org


(TOSCANA) XVI° Campionato Invenale di Porto S. Stefano

La sedicesima edizione del Campionato Invernale di Porto S. Stefano è iniziata sotto i migliori auspici grazie alle straordinarie condizioni meteo caratteristiche del golfo tra l’Argentario e Talamone. Sabato 28 due prove a bastone con vento da SW (7-12 nodi); domenica 29 ottobre una regata costiera con vento da S-SE (15-22 nodi) e mare quasi calmo. Trenta le imbarcazioni in acqua, divise in crociera- regata (IRC e ORC), gran crociera e crociera a vele bianche; altre, in ritardo sulla preparazione, si aggiungeranno dal prossimo weekend.

Daniele Scotto, vice presidente del CVC Porto S. Stefano: “Anche quest’anno il campionato è organizzato dallo Yacht Club Santo Stefano, dal Circolo della Vela Talamone e dal CVC Porto Santo Stefano: l’unione fa la forza ed i risultati si vedono già, con l’aumento degli iscritti rispetto alla passata edizione.” 
Alla briefing degli armatori del sabato è intervenuto il sindaco di Monte Argentario Ing. Cerulli Arturo, che ha ringraziato tutti i partecipanti ed i circoli organizzatori, che con questa serie di manfestazioni, partecipano alla destaginalizzazione del turismo sul territorio.

I primi in classifica dopo 3 prove: IRC: Pazza Idea 4 (E. Masciarri), ORC: Pazza Idea 4 (E. Masciarri), Gran Crociera: Volare (F. di Feo), Gran Crociera Vele Bianche: Whimsea (N. Papi).

Il prossimo weekend di regate sarà quello del 18-19 novembre.

Il Campionato Invernale di Porto Santo Stefano è una delle tappe del Trofeo Costa d’Argento ed organizzato dal Circolo Velico e Canottieri Porto S. Stefano, dallo Yacht Club Santo Stefano e dal Circolo Velico Talamone, sotto l’egida della F.I.V. e dell’U.V.A.I., con il patrocinio del Comune di Monte Argentario”.

_________________________________________________________________________________________

(EMILIA ROMAGNA) Concluso il Campionato d’Autunno 2023 del Circolo Velico Riminese. Domenica 29 OTTOBRE l’ultima giornata di regata ha decretato i vincitori dell’appuntamento riminese della vela. 

Domenica 29 ottobre si è concluso il Campionato Autunnale 2023 organizzato dal Circolo Velico Riminese, che ha aperto la nuova stagione sportiva. Due giornate di regate e un totale di 5 prove è stato il programma che ha visto barche suddivise in classi per tre categorie; libera, vele bianche e ORC.

La classifica con i vincitori. Nella Classe Bravo, barche di lunghezza dai 9 ai 10 metri, a salire sul gradino più alto è X File di Tommaso Valentini. Al secondo posto si classifica Alter Fox di Matteo Pagliarani, team sempre presente alle regate del circuito riminese ed adriatico. In terza posizione Antares, barca della scuola vela del Circolo Velico Riminese, capitanata dalla responsabile e consigliera Laura Bracci. 
Nella Classe Echo e ORC a dominare e vincere è Mister X – Team Orzelli del pesarese Gabriele Percetti. Secondi, sempre nelle due classi, è il team X-Altair di Vito Angelini. Chiude il podio, Echo e ORC, Gradisca, anche questa barca del Circolo Velico Riminese, capitanata da Andrea Penzo. 
Per le Vele Bianche vince Arequipa di Oscar Semprini e secondo Luca Rodriguez su Wanda. 

Prossimi appuntamenti. Il calendario degli eventi sportivi firmati Circolo Velico Riminese vedrà il Criterium Invernale, 20-21 Gennaio 2024, e la Sardina Cup – Campionato Invernale – 3-10-17-24 Marzo 2024.

_________________________________________________________________________________________

(LIGURIA) Terminata la prima tappa del 40° Campionato Invernale West Liguria: il TROPHEE GRIMALDI

Terminato il Trophee Grimaldi con un cambio di programma ma una grande soddisfazione per la riuscita da parte di organizzatori e partecipanti. Un meteo non facile, già previsto da alcuni giorni , ha portato i  Club organizzatori a compiere un duro lavoro per trovare soluzioni alternative: infatti Lo Yacht Club Sanremo ,lo Yacht Club di Monaco e lo Yacht Club Cala del Forte sono stati obbligati ad adeguarsi a condizioni meteo estreme, annullando la tappa di venerdì Sanremo Cala del Forte per le pericolose condizioni del mare e del vento.

Sabato mattina briefing alle 9,30 e partenza della regata ma non con il percorso previsto Sanremo Monaco bensì una regata inshore nelle acque matuziane con condizioni meteo molto impegnative.

Dopo la prima prova in vetta alla classe ORC1 troviamo SUSPIRIA THE REVENGE, di Antonino Venneri, che si afferma anche nella classe IRC; nella Classe ORC2 SARCHIAPONE FUORISERIE, di Gianluigi Dubbini; in Classe ORC3 IL GRIFONE DI MARE di Gianni Trapani.
In Classe REGATA CROCIERA si aggiudica il primo posto OBI WAN, di Elisa Minio; in Classe LIBERA in vetta alla classifica si posizione FLIPPER ONE, di Matteo Trucco.

Sabato sera grande festa per i partecipanti allo Yacht Club di Monaco con balli e spettacoli. Domenica nuova regata a Sanremo su un percorso a bastone con onda formata residua e vento intorno ai 10 nodi.

Confermate le previsioni per i vincitori con grande soddisfazione per le scelte del Comitato Organizzatore da parte dei regatanti.

Dopo due prove nella classifica Overall primo posto per SARCHIAPONE FUORISERIE.
Nella Classe ORC1 sul podio troviamo MISS K CHECKMATE, di Marco Babando,  seguita da SUSPIRIA THE REVENGE e da MELISSA, di Domenico D’Ambros.
In ORC2 vince SARCHIAPONE FUORISERIE, secondo posto per AURORA, di Paolo Bonomo e Roberto Bruno. Terzo posto per BIG BANG di Arturo Mazzanti.
IN ORC3 si afferma IL GRIFONE DI MARE, lo segue CACTUS di Michele Siccardi e VELAX1, di Alfredo Mantovani.
In IRC primo posto per SARCHIAPONE FUORISERIE, seconda SUSPIRIA THE REVENGE, terza BIG BANG. In REGATA CROCIERA vince OBI WAN, secondo posto per GIUBA, di Giovanni Gerosa. Terza MELISSA II, di Dario Gioffredo.
Infine si aggiudica il posto della Classe LIBERA FLIPPER ONE, inseguita da LUPO BIANCO di Umberto Maffè e da LIBERTA’, di Riccardo Rollo.

Prossimo appuntamento con la seconda tappa del Campionato Invernale “AUTUNNO IN REGATA” in calendario nel week end del 18-19 Novembre e 2-3 Dicembre.

_________________________________________________________________________________________

(LOMBARDIA) Presentato il 49° Campionato Invernale Interlaghi

Lecco 28 ottobre – È la classica velica d’autunno per eccellenza del ramo lecchese del Lario. Stiamo parlando del Campionato Invernale Interlaghi, organizzato come sempre dalla Società Canottieri Lecco, giunto all’edizione numero 49 e con in palio il Trofeo Autocogliati – Volkswagen.

Regata che si terrà nel weekend del 4/5 novembre 2023 nel Golfo di Lecco. In verità ci sarà anche un prologo, fuori Campionato, in programma nel pomeriggio di mercoledì 1 novembre a partire dalle 13,30: una “Veleggiata… Aspettando l’Interlaghi” tanto per prendere confidenza con il campo di regata con tanto di “birrata” al rientro in Canottieri.

Si diceva: «Non c’è Campionato Invernale Interlaghi di vela senza la neve a fare da “cappello” sulle nostre montagne». Non sappiamo se sarà ancora così dopo un’estate torrida prolungatasi sino a metà ottobre, ma di una cosa ne siamo però certi: l’Interlaghi ci sarà per l’edizione numero 49 a fare da “scivolo” verso il mezzo secolo di regate. Un bel traguardo per uno degli eventi sportivi del lecchese più longevi.

L’Interlaghi è stato presentato ufficialmente nella sede della Canottieri Lecco dove sono intervenuti, tra gli altri, il presidente Marco Cariboni con il consigliere della sezione vela Alessio Manni, il presidente della XV Zona della Federvela Davide Ponti, l’assessore del Comune di Lecco Giovanni Cattaneo, il comandante della Stazione di Lecco dei Carabinieri Angelo Di Meo ed Enea Beretta responsabile di regata.
La formula è sempre quella: sei prove su due giornate di regata con un mix di sport e amicizia che ha caratterizzato le passate edizioni. Certo non si potranno più ripetere i “numeri” del passato: il declino di alcune classi storiche, i costi di gestione di un team e gli appuntamenti velici che si moltiplicano anche “fuori stagione” non giocano a nostro favore. Ma noi ci crediamo tenendo duro per mantenere viva una tradizione e per onorare il lavoro di chi ha lanciato questa regata.

E lo diciamo con il “groppo” alla gola pensando che proprio in questi giorni ci ha lasciato uno dei “padri” dell’Interlaghi, Renato Dell’Era, che faceva parte di quei “quattro amici al bar” – come recita un famoso ritornello – che decisero, nel 1975, di proporre una regata di fine stagione sul lago. Questo 49° Interlaghi sarà anche per lui. In sala erano presenti Fulvia Zanoli compagna di sempre ed i figli Nicola e Paolo.

Ma voltiamo pagina perché è già tempo di armare le barche e gettarsi nella mischia. Quest’anno  saranno sei le classi al via del 49° Campionato Invernale Interlaghi – Trofeo Autocogliati Volkswagen, e più precisamente: Fun (prova Nazionale), RS21, H22, J24, Meteor, Orc. Si comincerà, dopo il citato prologo, sabato 4 novembre di prima mattina, alle 8,30, confidando nel Tivano, vento da Nord. Al termine delle regate, alle 19,30, la tradizionale cena dei regatanti. Appuntamento poi la domenica, 5 novembre, sempre alle 8,30 per il resto del programma. Alle 14,30 ci saranno poi le premiazioni.  Ed allora buon vento.

Il Comitato organizzatore dell’Interlaghi 2023: Società Canottieri Lecco 1895. Con il contributo di: Comune di Lecco, Camera di Commercio Como e Lecco e Acinque Energia che unisce. Con il patrocinio di:Panathlon Lecco, Autorità di Bacino del Lario e dei Laghi Minori e Federazione Italiana Vela. Main sponsor: Autocogliati Volkswagen. Supporter: Kong, Mab, Deltacalor, Lubrimetal, LineeLecco, Kapriol, Icam Cioccolato, Norda, Harken, Raymarine, Itineris, Scintilla, Disinplus, Choc Ad Hoc, Agriturismo La Madonnina, Rock Esperience, Sport Hub, Panificio Castelnuovo, Effeitalia, La Botte food & drink,  La Cantina Seiterre, Hotel Alberi e Brico Nautica. Partner: Aglaia, Museo Barca Lariana, Adriana Castagna, Tipografia Commerciale, Giovanna Locatelli e  Impianti Elettrici Gianola

Newsletter Saily