REPLAY DI TUTTE LE MEDAL SERIES! – Il gardesano vince la Semifinale, poi rimonta nella Grand Final con una scelta decisiva nella seconda bolina e alla fine trionfa con oltre 200 metri di vantaggio. Argento Tarnowski (POL) , bronzo Van Ozpeeland (NED). iQFOiL Femminile, oro all’israeliana Sharon Kantor. Marta Maggetti OCS ai Quarti di finale, è nona finale

Una Grand Final emozionante: partenza incredibilmente alla pari tra i tre finalisti, ma sembra allungarsi l’olandese. Nico stramba all’inizio della prima poppa, la scelta non è fortunata perchè perde qualcosa, al gate è terzo ma mentre POL e NED girano la boa di destra, lui sceglie la sinistra. E’ un rischio, ma deve recuperare, è anche una scelta quasi obbligata. E ha ragione: il vento gira dalla sua parte, a destra, lui recupera e sembra prendere persino un buon margine. Il tracking esagera e parla di oltre 150 metri, ma alla boa di bolina Nico è in testa di circa 30-40 metri! Possono bastare… inizia la poppa e l’azzurro allunga, approfittando del fatto che gli altri due molto vicini si disturbano a vicenda e lottano ormai per argento e bronzo. Nico allunga, vantaggio a oltre 200 metri, ultima boa e laschetto finale con il sorriso visibile dalle immagini “he already smiling” dice il telecronista, e ti credo: Nicolò Renna taglia con il braccio alzato, è campione del mondo 2024 del windsurf olimpico foiling iQFOiL, nell’anno delle Olimpiadi. Non è un sogno, ma ci si avvicina, anzi lo supera. Grande Nico, grande Adriano Stella, il coach federale che lo abbraccia sul gommone, se lo meritano tutto, grazie! (FC)

QUI IL SEGNALE DELLA DIRETTA STREAMING PER RIVEDERE LE MEDAL FEMMINILI E MASCHILI E TIFARE NICOLO’ E MARTA!

AGIORNAMENTI LIVE

13:22 – Prima partenza QF femminile, Marta Maggetti è OCS insieme alla Israeliana e alla norvegese. Finale finita qui per lei, resta settima in questo Mondiale!

14:20 – Nicolo’ Renna vince la Semifinale e tra poco finalissima a tre con Van Ozpeland (NED) e Tarnowki (POL)

14:45 – Grande finale femminile: oro alla israeliana Sharon Kantor, argento Emma Wilson (GBR) bronzo Katy Spichakov. E adesso Nico…

15:10 – NICOLO’ RENNA TUTTO D’ORO, E’ CAMPIONE DEL MONDO NELL’ANNO OLIMPICO! – Una Grand Final emozionante: partenza incredibilmente alla pari tra i tre finalisti, ma sembra allungarsi l’olandese. Nico stramba all’inizio della prima poppa, la scelta non è fortunata perchè perde qualcosa, al gate è terzo ma mentre POL e NED girano la boa di destra, lui sceglie la sinistra. E’ un rischio, ma deve recuperare, è anche una scelta quasi obbligata. E ha ragione: il vento gira dalla sua parte, a destra, lui recupera e sembra prendere persino un buon margine. Il tracking esagera e parla di oltre 150 metri, ma alla boa di bolina Nico è in testa di circa 30-40 metri! Possono bastare… inizia la poppa e l’azzurro allunga, approfittando del fatto che gli altri due molto vicini si disturbano a vicenda e lottano ormai per argento e bronzo. Nico allunga, vantaggio a oltre 200 metri, ultima boa e laschetto finale con il sorriso visibile dalle immagini “he already smiling” dice il telecronista, e ti credo: Nicolò Renna taglia con il braccio alzato, è campione del mondo 2024 del windsurf olimpico foiling iQFOiL, nell’anno delle Olimpiadi. Non è un sogno, ma ci si avvicina, anzi lo supera. Grande Nico, grande Adriano Stella, il coach federale che lo abbraccia sul gommone, se lo meritano tutto, grazie! (FC)

A SEGUIRE APPROFONDIMENTI, INTERVISTE, COMMENTI: SU SAILY LA VELA OLIMPICA ARRIVA PRIMA

E’ IL 26° TITOLO MONDIALE DI DISCIPLINA OLIMPICA DELLA VELA PER L’ITALIA: LA LISTA COMPLETA

I titoli MONDIALI di classi olimpiche della vela vinti dall’Italia
1953 STAR – AGOSTINO STRAULINO-NICO RODE
1953 DRAGONE – SERGIO SORRENTINO, PIERO GORGATTO e ANNIBALE PELLASCHIER 
1954 STAR – AGOSTINO STRAULINO-NICO RODE
1956 STAR – AGOSTINO STRAULINO-NICO RODE
1959 FLYING DUTCHMAN – MARIO CAPIO-TULLIO PIZZORNO
1975 TEMPEST – GIUSEPPE MILONE-ROBERTO MOTTOLA
1984 STAR – GIORGIO DODO GORLA-ALFIO PERABONI
1985 470 – TOMMASO CHIEFFI-ENRICO CHIEFFI
1989 WINDSURF – ALESSANDRA SENSINI
1990 WINDSURF – ALESSANDRA SENSINI
1991 STAR – ROBERTO BENAMATI-MARIO SALANI
1991 TORNADO – GIORGIO ZUCCOLI-ANGELO GLISONI
1995 TORNADO – WALTER PIRINOLI-MARCO PIRINOLI
1996 STAR – ENRICO CHIEFFI-ROBERTO SINIBALDI
2000 WINDSURF – ALESSANDRA SENSINI
2003 470 – GABRIO ZANDONA’-ANDREA TRANI
2004 WINDSURF – ALESSANDRA SENSINI
2005 WINDSURF – ALESSANDRA SENSINI
2008 WINDSURF – ALESSANDRA SENSINI
2015 49er FX – GIULIA CONTI-FRANCESCA CLAPCICH
2018 NACRA 17 – RUGGERO TITA E CATERINA BANTI
2019 NACRA 17 – VITTORIO BISSARO E MAELLE FRASCARI
2022 NACRA 17 – RUGGERO TITA E CATERINA BANTI
2022 iQFOiL – MARTA MAGGETTI
2023 NACRA 17 – RUGGERO TITA E CATERINA BANTI
2024 iQFOiL – NICOLO’ RENNA

VIDEO HIGHLIGHTS DEL GIORNO

IL COMUNICATO FIV – Si è concluso nel migliore dei modi a Lanzarote il 2024 iQFOiL World Championship per Nicolò Renna. L’atleta azzurro ha conquistato la medaglia d’oro. L’avventura di Marta Maggetti – anche lei in finale – si ferma subito con un BFD che le taglia ogni possibilità. Conclude il suo ottimo mondiale al nono posto.

Renna attende la semifinale a quattro, essendo secondo in classifica generale, e la domina giungendo primo. A quel punto era medaglia sicura nella finalissima a tre con il polacco Tarnowski finito al secondo posto in semifinale e il dominatore della settimana l’olandese Van Opzeeland. Ultima prova brillante per Renna che regola senza problemi gli avversari con una vittoria cristallina che lo pone sul primo gradino del podio.

Questa la dichiarazione di Michele Marchesini al suo settimo titolo Mondiale di Classi Olimpiche da Direttore Tecnico: “Una splendida prestazione di squadra. Siamo entrati in finale sia nel maschile che nel femminile. Nicolò Renna si è confermato molto adatto a questi nuovi formati di Medal Series. Complimenti al nuovo campione del mondo e al tecnico Adriano Stella!”

Le medal series si sono svolte in questo modo: dal quarto al decimo hanno disputato i quarti di finale, i primi due sono passati in semifinale con il secondo e il terzo, i primi due delle semifinali hanno affrontato il primo in classifica per l’attribuzione delle medaglie.

Gli atleti partecipanti al Mondiale sono 94 donne e 118 uomini suddivisi in flotta gialla e flotta blu. Il programma prevede prove di opening series dal 29 gennaio al 2 febbraio con la medal series finale il 3 febbraio riservata ai primi dieci.

Per gli ultimi aggiornamenti è possibile consultare il sito qui

La voce dei protagonisti – Nicolò Renna: “Indubbiamente, il mio obiettivo principale in questo Campionato Mondiale era conquistare una medaglia. Sono riuscito a superare la semifinale, e da quel momento in poi, direi che è stato un piacere perché una volta superata questa fase, hai la garanzia di una medaglia e questo ti permette di gareggiare con maggiore serenità e dare il massimo! Naturalmente sono estremamente felice e ora mi aspetta un periodo di meritato riposo.”

ATLETE E ATLETI AZZURRI AL MONDIALE DI LANZAROTE
Giorgia Speciale (Fiamme Oro)
Marta Maggetti (Fiamme Gialle)
Carola Colasanto (Tognazzi Marine Village) u23  
Sofia Renna (Circolo Surf Torbole) u23  
Linda Oprandi (Kalterer Sportverein Windsurfing) u23  
Luca Di Tomassi (Fiamme Gialle)
Nicolò Renna (Fiamme Oro)
Jacopo Renna (Circolo Surf Torbole)
Leonardo Tomasini (Circolo Surf Torbole) u23  
Manolo Modena (Circolo surf Torbole) u23  
Federico Alan Pilloni (Y C Costa Smeralda) u23 

Mondiale iQFOiL Day 5: Lanza-Style! Sabato con due azzurri nelle Medal Series – LIVE STREAMING

VIDEO DAY 5 – MONDIALE iQFOiL DAY 5: LANZA-STYLE! RENNA SECONDO, MAGGETTI SETTIMA, IN FINALE – È tempo di Medal al Campionato del Mondo iQFOiL (il windsurf olimpico) di Lanzarote in Spagna. Nico Renna è in semifinale e domani punt a entrare nella finalissima con Van Opzeeland. Maggetti settima e l’aspetta una giornata in scalata dai Quarti, per cercare di strappare un pass per la semifinale e per la finalissima

di Francesca Frazza

(day 5) Quinto giorno di regate a Lanzarote, al Campionato del Mondo IQ FOIL 2024. Come sempre, per quanto riguarda questa classe, a meno che le previsioni non siano molto chiare fin da subito, il programma non è certo. Può essere slalom, se c’è poco vento, può essere race course o marathon, in caso di brezze più sostenute.

Com’è che si diceva? “La vita è una scatola di cioccolatini, non sai mai cosa ti aspetta?” Giornata campale, come si suol dire e anche abbastanza difficilotta, con le ultime prove da disputare in vista delle Medal Race Series di domani. Il vento fin da subito è parso abbastanza instabile, tanto da impedire lo svolgimento della marathon.

Il comitato ha fatto di tutto per disputare il maggior numero di prove possibili, facendo partire gli uomini sul percorso slalom, sfruttando quella poca brezza entrata in mattinata. Succede che, dopo due prove, finalmente entra il vento, quello giusto, che ha permesso di imbastire il campo per altre tre prove race course. Per le ragazze, invece, è stato un po’ il contrario, dopo un inizio tosto con tre regate di race course, il vento è crollato e si è tornati al percorso slalom per le ultime due prove di queste final series.

Ebbene, se non riesci a stancarli, dopo quattro giorni di campionato, cerca di depistarli con il maggior numero di percorsi possibile, il tutto aggiunto alle pressioni per accedere alla Medal Race. Che poi, non è solo il concetto di entrare in Medal Race, qui bisogna entrare in Medal Race al posto giusto per evitare le qualification series, le semifinali e accedere direttamente alla finalissima, lusso che però spetta solo al primo classificato.

Andiamo a vedere un po’ di numeri veri.

IQ FOIL MASCHILE

Beh buonasera da Lanzarote con Nicolò Renna in seconda posizione! 3-1-DNC-8-4 mantengono l’atleta delle Fiamme Oro in seconda posizione, consegnandoli direttamente tra le manine il pass per la semifinale domani. Nicolò, domani se la batterà con l’Olandese Kiran Badloe [oro RSX a Tokyo 2020] e con i primi due qualificati dai quarti di finali per accedere alla finale, dove li attenderà l’altro Olandese, Luuc Van Opzeeland, già oro al Mondiale di Den Haag.

Per tre punti Luca di Tomassi non riesce ad accedere alle Medal Race Series e, con 5-11-9-24-10, conclude il suo campionato all’undicesimo posto in classifica generale. In Gold anche Manolo Modena, che chiude il campionato del Mondo in quarantasettesima posizione [15-21-44-44-19].

In Medal altri big della classe che domani cercheranno di dare il tutto e per tutto per strappare una delle medaglie ai primi tre classificati, tra questi Nicolas Goyard, il Francese che fino a qualche tempo fa era considerato imbattibile e che domani si batterà nei quarti di finale per ottenere uno ticket per il livello successivo. Ci sono poi l’Israeliano Tom Reuveny, che da terzo crolla a sesto e che proprio oggi ha fatto le sbavature peggiori della settimana, iniziata con dei parziali sempre in top 5, l’Australiano Grae Morris, per il quale sotto sotto un po’ tutti tifiamo, essendo le regole Australiane così severe, per quanto riguarda le partecipazioni olimpiche e il Polacco Pawel Tarnowski.

Fuori Medal, per la prima volta dopo tempi immemorabili, il Tedesco Sebastian Koerdel, l’Olandese Huig Jan Tak e l’Inglese Sam Sills.

IQ FOIL FEMMINILE

Buonasera da Lanzarote parte due, Marta Maggetti è in Medal Race, settimo posto con un 19-5-2-37-15. Per lei domani la situazione sarà diversa, Marta inizierà il suo cursus honorum nei quarti di finali e solo agguantando una delle prime due posizioni potrà accedere alla semifinale, dove dovrà scalzare almeno due atlete, per potersi giocare una delle medaglie.

Giorgia Speciale finisce il Mondiale in ventisettesima posizione [43-BFD-30-17-13], mentre Sofia Renna è quarantaduesima [38-BFD-38-BFD-45].

La Britannica Emma Wilson, questa settimana, ha settato l’asticella bella in alto, con quindi primi su venti regate disputate. Neanche a dirlo, domina la classifica da una settimana e domani aspetterà che due rider entrino nella finalissima per giocarsi con loro una delle medaglie. Wilson già lo scorso anno aveva perso l’oro nella ventosissima finale di Den Haag, ma dobbiamo dire che quest’anno la vediamo bella carica, pronta ad entrare a gamba tesa su chiunque cerchi di avvicinarsi al gradino più alto del podio. In semifinale troviamo la Spagnola Pilar Lamadrid e l’Israeliana Katy Spichakov, che a loro volta attendono che due atlete si qualifichino nei quarti di finali.

La squadra Israeliana, diciamocelo, non si smentisce mai, qualificando tre atlete in Medal Race [Katy Spichakov terza- Sharon Kantor quarta e Shahar Tibi sesta], ma la vera medaglia va al Team Norvegese che nel corso di un anno ha fatto un lavoro notevole, portando un’atleta in Medal, come lo scorso anno a Patrasso, dove proprio Mina Mobekk vinse l’oro, e due atlete in undicesima e dodicesima posizione, a qualche punto di distacco dalla top ten.

In Medal Race anche l’Olandese Sara Wennekes, che dalla classe RSX ha davvero messo una marcia in più, la Polacca Maja Dziarnowska e un’altra delle pietre miliari dell’IQ FOIL, la Messicana Mariana Aguilar.

Tick-Tock-Tick-Tock. È l’ora delle Medal.

Qui le classifiche: https://2024iqworldslanzarote.sailti.com/en/default/races/race-resultsall

VIDEO DAY 5!

IN ARRIVO IL PALINSESTO DI SAILY SULLA STAGIONE DEI GIOCHI: PROSSIMA LA PRESENTAZIONE

Newsletter Saily