CARI PARA SAILORS, QUALUNQUE SIA LA DECISIONE, LA STRADA E’ TRACCIATA – La scelta è difficilissima e ci sono tanti sport in concorrenza. Graham scrive: “La dimensione Para Sailing è ormai parte integrante del nostro sport e anche se non dovessimo farcela per Los Angeles 2028 successo ci riproveremo per essere inclusi a Brisbane 2032”

Tanti sforzi, tanto entusiasmo e impegno, tante speranze, la lunga campagna BackTheBid, per sostenere il ritorno della vela alle Paralimpiadi, e adesso ci siamo. Pochi giorni e sarà nota la decisione del Comitato Internazionale Paralimpico sulle richieste di reintegro o nuovo ingresso presentate da moltissimi sport.

La lettera aperta del CEO della Federazione velica internazionale World Sailing, David Graham, sembra prendere le distanze dalla decisione, come se si attendesse un esito negativo, pur chiarendo che “non conosciamo il risultato”. Viene evidenziato che la scelta sarà difficilissima e che ci sono “33 sport che cercano l’inclusione per Los Angeles 2028”, e che “nessuno sport è stato reintegrato dopo essere stato escluso”.

Realismo o pessimismo? La mossa di Graham ha un po’ spaventato tutti, anche se la speranza resta viva. Anche in Italia, dove grazie agli sforzi e iniziative della FIV e dei circoli l’attività Para Sailing è cresciuta molto negli ultimi anni, si attende con ansia la decisione, senza nascondersi le difficoltà, e restando pronti a continuare le attività.

Ecco il testo integrale della lettera.

Cari Para Sailor di tutto il mondo,
Sto scrivendo una lettera aperta a tutti voi in questo momento perché la decisione sul ripristino della vela ai Giochi Paralimpici per Los Angeles 2028 è attesa nei prossimi giorni.
Anche se non conosciamo il risultato, vorrei cogliere l’occasione per ringraziare tutti per il loro incrollabile supporto durante la campagna #BacktheBid da quando è stata lanciata nell’estate del 2021.

Quando parliamo all’unisono, la vela ha una voce potente ed è incredibilmente importante che lo sport si unisca dietro a grandi cause. È stato davvero stimolante vedere il supporto globale per #BacktheBid. Ognuno di voi è stato sicuramente notato e vi siamo estremamente grati per il vostro supporto.

Tuttavia, dobbiamo anche riconoscere che ci sono 33 sport che cercano l’inclusione per LA28 e nessuno sport è stato reintegrato con successo dopo essere stato abbandonato. Sebbene abbiamo sostenuto in modo estremamente convincente la vela, riconosciamo che anche altri sport avranno avanzato proposte forti e ci rendiamo conto che questa è una decisione incredibilmente difficile per il Consiglio del Comitato Paralimpico Internazionale.

Indipendentemente dal risultato, World Sailing è assolutamente impegnata per il futuro del Para Sailing. I nostri sforzi per far crescere lo sport sono solo l’inizio e il Para Sailing sta andando sempre più rafforzandosi. I Campionati Mondiali di Vela di quest’anno a L’Aia presenteranno per la prima volta in assoluto il Para Sailing, con velisti in grado di competere per i titoli mondiali in Hansa 303, 2.4mR e RS Venture Connect, al fianco delle classi olimpiche.

I programmi di sviluppo del parasailing di World Sailing continueranno ad espandere la portata di questo sport formando allenatori e supportando gli atleti a entrare in questo sport. Dal 2017 abbiamo avuto oltre 210 velisti e allenatori provenienti da 39 paesi di sei continenti e solo nel 2022 abbiamo visto 40 velisti e 31 allenatori provenienti da 14 nazioni per la prima volta aderire al programma.

La decisione dell’IPC per LA28 non è sicuramente la fine della nostra missione e ho già confermato pubblicamente il mio continuo impegno per il Para Sailing. Abbiamo già visto un enorme aumento della partecipazione al Para Sailing e questo dovrebbe essere visto come un grande successo.

Il parasailing è parte integrante del nostro sport e, se non avremo successo, impegneremo i nostri sforzi per essere inclusi a Brisbane 2032, creando maggiori opportunità per i velisti di allenarsi e competere e per allenatori e leader del programma di ispirare generazioni di atleti paralimpici alla scoperta della vela.

Grazie ancora per il vostro supporto e che il vento sia sempre a vostro favore.

David Graham, CEO World Sailing

247 visualizzazioni

Newsletter Saily