VELISTI MONDIALI DELL’ANNO: INSIEME O NIENTE! – I due ori olimpici di Tokyo 2020 (2021), europei e mondiali 2022 (nessuno come loro), concorrono separatamente nelle categorie maschile e femminile. Guai a provare a separarli! Gli altri candidati. Come funziona il voto (pubblico e delle nazioni World Sailing), la Giuria, i tempiECCO DOVE VOTARE SUBITO

World Sailing la federazione velica mondiale, ha rivelato i nomi dei candidati per prestigiosi Premi Rolex World Sailor of the Year 2022. Ci sono le nomination e ci sono due italiani (come poteva essere diversamente?): Ruggero Tita e Caterina Marianna Banti, il cui percorso non lascia onestamente molto spazio agli avversari, pur rispettabili: oro olimpico a Tokyo 2020 nell’agosto 2021, quindi in terribile successione una striscia di vittorie incontrastate e con distacco a tutte le regate del 2022, compresi titolo europeo e titolo mondiale. Riuscite a immaginare qualcosa di più alto?

Le nomination RWSOTY 2022 hanno una novità: dopo due edizioni la controversa categoria “Team”, dedicata a equipaggi o squadre veliche dell’anno, è più defilata. E’ stata fonte più di discussioni che di risultati. Su tutti il premio dato a Santiago Lange e non alla sua prodiera Cecilia Carranza dopo l’oro di Rio 2016, anch’essi nominati separatamente. Restano quindi le storiche categorie maschile e femminile: ma come gestire il premio per un equipaggio misto (e molti ce ne saranno in futuro, vista l’introduzione di altre classi miste uomo/donna) come nel caso del supervittorioso Nacra 17 azzurro di Ruggi e Cate?

La risposta è una e una sola: se vince uno (o una) tra due nominati di una categoria, in quanto equipaggio insieme, quindi con gli stessi risultati, automaticamente deve vincere anche l’altra (o l’altro). E’ un ragionamento che ci sembra incontrovertibile. Diremo di più: quando vinse Santiago e Cecilia retò a secco, ci furono come detto un po’ di discussioni postume. Questa volta, se il premio fosse dato a uno solo tra Ruggero e Caterina, vedremmo abbastanza naturale un cortese rifiuto: o entrambi o niente.

Insomma, non ci sembra di chiedere troppo nel volere la doppietta Ruggi-Cate, doppi velisti mondiali dell’anno per quanto costruito insieme. A titoli non c’è partita con gli altri candidati. E la doppietta sarebbe un fatto storico: prima volta che il premio è vinto da due atleti della stessa nazione.

COME FUNZIONA IL VOTO – World Sailing ha annunciato i finalisti dei Rolex World Sailor of the Year Awards di quest’anno, una rosa di velisti o equipaggi che comprende campioni olimpici e del mondo, detentori di record mondiali, che rappresenta l’ampia gamma di discipline nello sport della vela.

I candidati di questa lista saranno votati dalle autorità nazionali che sono membre di World Sailing (MNA, members national authority), dalla comunità velica internazionale, dai fan e anche dal pubblico, fino a decidere un vincitore maschile e un vincitore femminile.

Le votazioni per i premi si apriranno martedì 27 settembre, insieme alle votazioni per i World Sailing 11th Hour Sustainability Awards, il premio alle migliori iniziative e progetti nel campo della sostenibilità. Si dovrebbe aprire con una sessione di voto pubblico, online VEDI SOTTO, poi sarà la volta delle MNA (la FIV è una di queste, in tutto sono poco meno di 150). Un ruolo ce l’ha anche la Giuria di esperti (vedi sotto), che ha di fatto stilato la shortlist dei finalisti. La proclamazione dei vincitori di quello che è riconosciuto come il più alto riconoscimento che un velista può ricevere per i suoi eccezionali risultati nel mondo della vela, avverrà nel corso dell’Annual Conference di World Sailor (quest’anno sarà a Abu Dhabi), durante la serata dei World Sailing Awards martedì 25 ottobre.

ECCO DOVE VOTARE DAL 27 SETTEMBRE, CLICCA QUI: https://www.powr.io/poll/i/33407576#page

La schermata che appare nella pagina di voto e i clic su Caterina Ruggero!

I vincitori avranno il loro nome inciso sull’iconico trofeo in marmo e argento raffigurante il globo e coronato da cinque spinnaker d’argento che rappresentano i continenti, oltre a un orologio Rolex personalizzato per celebrare l’occasione.

ECCO I FINALISTI (COINVOLTE SOLO TRE NAZIONI, ITALIA, FRANCIA E OLANDA)

Categoria femminile

  • Helene Noesmoen (FRA)
  • Odile Van Aanholt e Annette Duetz (NED)
  • Caterina Marianna Banti (ITA)

Categoria maschile

  • Ruggero Tita (ITA)
  • Jean-Baptiste Bernaz (FRA)
  • Nicolas Goyard (FRA)
  • Bart Lambriex e Floris van der Werken (NED)

Scott Over, Direttore Commerciale, World Sailing, ha dichiarato: “I finalisti di quest’anno si sono tutti distinti in acqua e rappresentano uno standard elevato e una varietà di risultati all’interno di questo sport. Siamo lieti di avere una rosa di candidati che mostra quanto sia emozionante la vela sportiva e il talenti in mostra in tutto il mondo ad ogni evento. Restringere un forte campo di velisti di alto livello è stato un compito estremamente difficile per la nostra giuria di esperti. Tutti meritano i vincitori e ora attendiamo con impazienza il voto per determinare il maschile e il femminile 2022 Rolex Sailor of the Year.”

I PROFILI DEI NOMINATI – FEMMINILE

Helene Noesmoen (FRA) – È stata dominante nella nuova attrezzatura da windsurf olimpica per Parigi 2024, passando abilmente dalla RS:X alla nuova tavola foiling. In assenza di un titolo mondiale durante il periodo di qualificazione del premio, ha coronato la sua stagione impeccabile vincendo l’iQFOiL European Championship. Le sue abilità d’élite la hanno anche nel team France SailGP.

Odile Van Aanholt e Annette Duetz (NED) – Questa nuova coppia per il 2022 ha dominato l’evento Olympic Women’s Skiff, sfruttando il successo passato con altri partner per vincere il campionato mondiale 49er FX e il secondo posto agli Europei. Questo è il secondo titolo mondiale per Van Aanholt e il terzo per Duetz.

Caterina Banti (ITA) – Quando il Nacra 17 è stato modificato per l’evento Mixed Multihull di Parigi 2024, Banti insieme al partner Ruggero Tita sono stati inarrestabili nella nuova disciplina/equipment. Dopo aver vinto il Campionato Europeo con 74 punti di distacco, al Campionato del Mondo ha ottenuto 14 vittorie su 16 regate di qualificazione, assicurandosi nettamente il titolo prima della Medal Race.

I PROFILI DEI NOMINATI – MASCHILE

Ruggero Tita (ITA) – Dopo l’oro olimpico a Tokyo 2020, Tita con la partner Caterina Banti ha lasciato la flotta Nacra 17 a lottare solo per il secondo posto nell’evento Mixed Multihull. Con le modifiche approvate dalla classe al sistema del timone che migliorano il foiling, questo equipaggio ha dominato la stagione, vincendo sia i Campionati Europei che i Campionati del Mondo con margini impressionanti.

Jean-Baptiste Bernaz (FRA) – In quello che potrebbe essere uno dei titoli mondiali più difficili da vincere, Bernaz ha battuto 126 velisti provenienti da 45 paesi vincendo l’ILCA 7 Men’s World Championship. Nonostante la bandiera nera nella penultima gara, ha ripreso la concentrazione nel finale per vincere il titolo di 17 punti. Bernaz si è anche distinto nel match racing, vincendo un evento sul circuito del Grande Slam degli Stati Uniti, finendo secondo assoluto in questa serie di Grado 2.

Nicolas Goyard (FRA) – Ha vinto quattro delle cinque gare al Défi Wind, facendo cadere più di 1200 atleti nel più grande evento del windsurf. Il suo amore per il foil si è combinato bene con la nuova attrezzatura da windsurf per Parigi 2024 e, sebbene non ci fosse alcun titolo mondiale durante il periodo di qualificazione del premio, ha vinto l’iQFOiL alla Semaine Olympique Française e il Campionato Europeo.

Bart Lambriex e Floris van de Werken (NED) – Dopo aver vinto la Coppa del Mondo di Hempel Allianz Regatta e aver conquistato il secondo posto al Campionato Europeo nella classe 49er, questo duo olandese ha dato la sua impronta all’evento olimpico di skiff difendendo il titolo mondiale del 2021, assicurandosi la vittoria prima della Medal Race.

The Rolex World Sailor of the Year Trophy is a unique marble and silver trophy depicting the globe, crowned with five silver spinnakers representing the continents. © Daniel Smith / World Sailing

I MEMBRI DELLA GIURIA (C’E’ ANCHE UN ITALIANO)

Shirley Robertson (GBR) – Due volte medaglia d’oro olimpica, commentatrice tv e vincitrice del 2000 Sailor of the Year.

Jo Aleh (NZL) – Ex campionessa olimpica e mondiale, presidente della World Sailing’s Athletes’ Commission.

Yann Rocherieux (FRA) – Vicepresidente World Sailing ed ex olimpico di vela.

Theresa Zabel (ESP) – Doppia campionessa olimpica e fondatrice della Fondazione Ecomar.

Luca Rizzotti (ITA) – Fondatore e Presidente di Foiling Week, Presidente dell’International Moth Class Association.

Dee Caffari (GBR) – Prima donna a fare il giro del mondo da sola e senza scalo, Presidente del World Sailing Trust.

Mateusz Kusznierewicz (POL) – Due volte medaglia olimpica, quattro volte campione del mondo.

Santiago Lange (ARG) – Ex campione olimpico, velista di Coppa America e architetto navale.

Craig Leweck (USA) – Giornalista, editore di Scuttlebutt News.

Rolex World Sailor of the Year Awards – World Sailing ha lanciato il World Sailor of the Year Awards nel 1994 per premiare i singoli velisti per i risultati eccezionali in questo sport. Rolex è title sponsor dei premi dal 2001, celebrando oltre 20 anni di eccellenza nella vela.

Solo due gli italiani che hanno vinto il premio dal 1994 a oggi: 2019 Marco Gradoni; 2008 Alessandra Sensini. Saily lancia la campagna: World Sailor of the Year 2022 Double Italy!

883 visualizzazioni

Newsletter Saily