ACCESSORI UTILISSIMI – Il sistema anticollisione Oscar a due telecamere che individua il tipo di ostacolo e avvisa interfacciato agli strumenti di bordo. E i parabordi gonfiabili che si possono personalizzare

Il terzo giorno del Cannes Yachting Festival è iniziato con una passeggiata nel padiglione di “Port Vieux”, area accessori. Della serie: non ci sono solo le barche, ma il vasto mondo degli accessori è in perenne movimento

ANTICOLLISIONE OSCAR – Si parte dal rivoluzionario sistema anti collisione Oscar. Come funziona questo sistema? Il dispositivo è composto da due telecamere, una classica e un’altra termica, che trasmettono per il sistema che è basato sull’intelligenza artificiale. Secondo ciò che le telecamere vedono, il cervello di Oscar determina se si tratta di una boa, di una barca, di un ostacolo… C’erano già telecamere termiche e classiche a bordo ma ci voleva un operatore sempre davanti allo schermo. Adesso possiamo fare a meno dell’operatore poiché è Oscar che ci avverte della presenza di un oggetto.
Passo successivi: c’è un allarme sonoro e visuale interfacciabile col resto degli strumenti di bordo. Per esempio se il radar o l’AIS ha visto qualcosa, Oscar saprà di questa presenza e non ci sarà un allarme supplementare.

E’ un sistema sviluppato sulle barche oceaniche dove è stato utilizzato su periodi relativamente brevi e ha permesso di accumulare esperienza e l’intelligenza artificiale è basata sull’esperienza. Oggi Oscar arriva al diporto, ci sono sempre più barche a vela o a motore attrezzate con questo accessorio anticollisione. Intorno al quale sono poi disponibili sistemi dedicati alla vela che guardano solo davanti, o altri destinati ai motoryacht che ruotano la visuale e si possono usare sia in navigazione che in rada per evitare intrusioni come paparazzi o pirati in regioni a rischio.

E’ un complemento al radar che ci dirà cosa sta vedendo, la distanza, la rotta e la velocità dell’oggetto, Oscar invece ci dice che tipo di oggetto è stato avvistato. Un complemento all’AIS anche che aggiunge uno livello in più per la sicurezza.

PARABORDI GONFIABILI CERTEC – La seconda visita è stata fatta allo stand dell’azienda francese di prodotti impermeabili e gonfiabili Certec, un brand diventato famoso negli ultimi anni per i parabordi gonfiabili (nasce 60 anni fa dall’attività sub). La base della Certec è questa: la saldatura di tessuti stagni che si possono assemblare a piacimento per creare giubbotti di salvataggio o borse stagne. Possiamo tagliare materiali stagni su misura e assemblarli. Si monta poi una valvola per riempire d’aria la borsa.

Certec alla base produce borse stagne, ma da qui sono nati i parabordi gonfiabili. Sono cilindri gonfiabili sui quali vanno aggiunte coperture, così la sacca gonfiabile resiste alla compressione mentre la copertura esterna subisce l’abrasione. Le due fasi, abrasione e compressione, sono separate. La calza esterna funge da fusibile e può essere sostituita dopo 4 o 5 stagioni. Naturalmente c’è la possibilità di personalizzare la calza con il nome della barca e di scegliere colori simpatici.

ISCRIVETEVI ALLA NEWSLETTER DI SAILY PER RICEVERE IL QUOTIDIANO CANNES DAY BY DAY!

254 visualizzazioni

Newsletter Saily