E’ UNA CENTO CON TANTE CENTO DENTRO! E TORNANO I TEDESCHI – La flotta comandata dal principe di Baviera Luitpol. Appuntamento il 3/4 settembre a Gargnano-Lago di Garda. La novità del percorso “doppio”, l’attesa per il confronto tra catamarani e foil

La Centomiglia in due tappe, Nord e Sud, è la grande novità della 72ma edizione. C’è attesa e c’è speranza di riveder salire la febbre per una regata che ha fatto la storia della vela italiana. E la storia ci porta al 1965 quando il catamarano d’oltre Alpe “Exocet Senior”, lungo poco più di 5 metri, vinse la Centomiglia con i fratelli Bex. Fu la prima volta di un pluriscafo nel giro del Garda. Nel 1969 arrivava poi il Tornado con Fabio Alberelli e Gian Franco Oradini, carena che divenne olimpica fino ai Giochi di Pechino 2008. Negli anni 2000 la Centomiglia vara la Multicento, il trofeo Giorgio Zuccoli. 

TORNANO I TEDESCHI – Dopo tre anni di assenza la flotta tedesca torna alla Centomiglia. Lo fa nel ricordo di quella prima affermazione nel 1952 quando sul traguardo di Gargnano transitò il “Manjana”, il 30 metri quadri, della famiglia Adolff del lago di Stanmberg. Prima vittoria straniera, era la seconda edizione, e la leggenda velica del Garda che “diventava” internazionale. Nel prossimi giorni i tedeschi saranno guidati da  Luitpold Rupprecht Heinrich Prinz von Bayern, secondo nella successione per il trono di Baviera, avrà nel suo equipaggio il velista trentino Gianfranco Oradini, primo nella Cento del 1969 con il catamarano Tornado in compagnia del veronese, e bronzo olimpico nel ’68, Fabio Albarelli. I due con Sergio Di Martino furono poi alle Olimpiadi del 1976 sul lago Kingston, Canada, con il triplo Soling. I “panzer” tedeschi onoreranno le tante vittorie meritate nella Centomiglia, in particolare quella del 1972 con il legno bavarese di “Manjana” della famiglia Adolff, tutti a bordo, e questa tradizione delle “Family” tornata protagonista nel 1964 con il “Manuela” di Beppe Croce, i suoi figli Gigi e Carlo, tutti velisti con una partecipazione ai Giochi Olimpici nel loro Palmares. Da sottolineare che in quell’anno la Centomiglia divenne epica causa un temporale estivo che decimò la flotta con soli tre scafi all’arrivo, oltre alla famiglia Croce i tedeschi del Manjana e la barca della Marina Militare.

Trend positivo per i MONOTIPI – Ogni giorni cresce la flotta dei Monotipi, dagli Asso 99 agli Ufetti (grandi e piccoli), forse i Fun. Compresi i Protagonist 7.5. Il gruppo più affollato si conferma quello dei Dolphin 81, progetto di Santarelli (come l’Asso 99, costruzione Maxi Dolphin). Ultimi arrivi tra i Dolphin con due barche del team di Pietro e Luca Bovolato che avrà nei suoi equipaggi i giovani Campioni Mondiali dell’Ilca (il Laser) con il toscolanese Guido Gallinaro (secondo l’anno scorso al Gorla con la barca volante 69F), i fratelli trentini Benini Floriani. Altre due barche saranno “targate”. Sempre in questo gruppo sono già confermati i Campioni Italiani in carica di “Baraimbo”, i campioni delle Long distance di “Twister”, i bravi gentlemen con “Insolente” e il presidente della Classe Francesco Crippa con il suo “N do it”. La 72a Centomiglia si corre sotto l’egida della Federazione Italiana. Gode del contributo di Regione Lombardia. Collaborano Visit Brescia e Consorzio Turistico Garda Lombardia.

Programma

2/3 Settembre 

Prima Cento Junior

3 Settembre 

72a Centomiglia (Nord) – 56° Trofeo Riccardo Gorla

Start ore 8.3o da Bogliaco

4 Settembre  72° Centomiglia (Sud) – Trofeo conte Bettoni

10-11 Settembre 

16° Childrenwindcup e Regata Capitali Cultura 2023

17-18 Settembre 

Selezione Nazionale Coppa Dei Campioni Open Skiff

279 visualizzazioni

Newsletter Saily