GUARDA 4 VIDEO: 140 EQUIPAGGI DA 30 NAZIONI SUL LAGO DI COMO – Le discipline olimpiche acrobatiche 49er, 49erFX e Nacra 17 hanno completato il più grande Mondiale Junior di sempre per ciascuna delle classi – IL RACCONTO DI COME E’ ANDATA E LE CLASSIFICHE DEGLI AZZURRI

Così descrivono il Mondiale Junior concluso da poco i responsabili delle tra discipline olimpiche acrobatiche: “Il Como Multilario, consorzio di sei yacht club sul lago di Como, ha accolto le flotte su tre campi di regata in una delle sedi più spettacolari che il mondo ha da offrire. Acque cristalline, montagne verdi e un vento quotidiano affidabile ne fanno un angolo del paradiso dei velisti.” Una delle tante eccellenze italiane, naturalistiche, turistiche, sportive, collegate alla grande vela: il lago di Como, è stato protagonista assoluto di un bell’evento. Che ha regalato soddisfazioni alla vela italiana con una medaglia vinta nel cat misto foiling, grazie a Margherita Porro (Fiamme Gialle) e Stefano Dezulian (FV Desenzano).

Come tutti i Mondiali giovanili, le flotte Junior si riciclano di continuo. Gli equipaggi passano ai livelli senior, altri si rendono conto che il percorso olimpico non fa per loro. A riempire i ranghi ci sono nuovi team e velisti ambiziosi di realizzare i loro sogni di vela. Il Lago di Como ha offerto un ambiente meraviglioso dove avviare amicizie che potrebbero durare tutta la vita.

Il percorso olimpico di un tempo è stato trasformato dal nuovo percorso della vela giovanile che vede come trampolino di lancio il Campionato del Mondo Junior. Le gare Junior (U23 per 49er e U24 per Nacra 17) consentono un ingresso più graduale nel mondo delle corse olimpiche e si stanno rivelando molto apprezzate.

Guardando le classifiche degli azzurri si scoprono talenti che stanno completando la filiera di crescita sportiva velica, dalle classi giovanili a quelle intermedie e finalmente a quelle olimpiche. Sono classifiche che contengono storie, e che meritano di essere analizzate attentamente. Proposito che ci ripromettiamo.

CLASSIFICHE COMPLETE FINALE DEL MONDIALE JUNIOR CLASSI OLIMPICHE ACROBATICHE SUL LAGO DI COMO

49er- https://49er.org/event/2022-junior-world-championship-2/#49erresults

FX – https://49er.org/event/2022-junior-world-championship-2/#49erfxresults

NACRA 17 – https://nacra17.org/events/2022-junior-world-championship-2/#results

Vice campioni del mondo giovanili nel catamarano Nacra 17 sono Margherita Porro (Gruppo Vela Guardia di Finanza) e Stefano Dezulian (Fraglia Vela Malcesine) dietro ai favoriti, gli olandesi Laila van der Meer e Bjarne Bouwer. L’equipaggio dei Paesi Bassi è risultato imprendibile in ciascuna delle 14 prove disputate, tutte chiuse in prima posizione: erano semplicemente i più veloci della flotta, sia di bolina che di poppa. In una delle tre regate di oggi hanno girato la boa della prima bolina con un vantaggio di 53 secondi, con una velocità che è stata del 15% superiore a quella dei nostri ragazzi. Bravissimi Margherita e Stefano che hanno mantenuto saldamente la seconda posizione per tutto il campionato, tenendo a debita distanza gli spagnoli Iset Segura e Marcos Fernandez Fuertes i quali, invece, fino all’ultimo hanno dovuto lottare con gli australiani Ruben e Rita Booth per aggiudicarsi la medaglia di bronzo.

Piergiorgio Muraro, segretario della classe italiana Nacra-9er commenta così la medaglia azzurra: “Grande risultato di Margherita e Stefano! All’esordio nei Nacra 17, Margherita aggiunge questo splendido risultato al suo già invidiabile palmares di titoli mondiali tra i quali, ricordiamo con piacere, il mondiale World Sailing nei 29er, vinto con una giornata d’anticipo. Bravi ragazzi!“.

Arto Hirsch ed Elettra Orsolini (Compagnia della Vela di Roma) sono riusciti ad entrare nella top ten, grazie ai parziali di oggi (4,13,6) che gli hanno permesso di risalire di una posizione. I parziali degli equipaggi sul podio evidenziano il livello di preparazione necessario per poi poter competere nella categoria assoluta.

49er – Nella classe olimpica 49er la medaglia d’oro è andata ai polacchi Mikołaj Staniul e Kuba Sztorch, già vincitori del titolo lo scorso anno, davanti agli australiani Jack Ferguson e Max Paul che – nonostante due primi posti nelle prove di oggi – non sono riusciti a scalare la vetta della classifica. Sul terzo gradino del podio sono saliti i neozelandesi Sam e Pat Morgan. I nostri Lorenzo Pezzilli e Tobia Torroni (CV Ravennate – CN del Savio) hanno avuto qualche difficoltà nella seconda prova di oggi, complice anche il vento che ha soffiato fino a 20 nodi, scivolando di due posizioni, con il campionato concluso al 22mo posto.
Edoardo Valletta/Riccardo Carnelli (Circolo Vela Bellano), anche loro nella flotta Gold, chiudono al 31 posto, mentre gli azzurri Michele Semeraro e Carlo Nicastro (Centro Velico 3V) portano a casa un 3° e 4° posto nella flotta Silver che li fa salire alla 38ma posizione in generale. Ancora: 59 Jan Pernarcic e Luca Coslovich (DN Sistiana), 66 Tommaso Banfi e Martino Provinciali (Circolo Vela Bellano), 68 Tommaso Battaglia e Niccolò Galimberti (Circolo Velico La Spezia).

49er FX – Nella classe 49erFX vincono gli imprendibili i neozelandesi Sebastian Menzies e George Lee Rush che, nelle quindici prove disputate hanno messo a segno risultati mai sotto il quarto posto, con una sfilza di primi davvero mostruosa. Sul secondo gradino del podio è salito l’equipaggio norvegese formato da Pia Dahl Andersen e Nora Edland che chiudono questo campionato a pari punti con il terzo classificato, l’equipaggio danese Helena Wolff e Carl Emil Sloth.

GRANARA IN TOP-TEN – Con i parziali di oggi 14, 17 e 9 gli azzurri Federico e Riccardo Figlia di Granara (CRV Italia) chiudono la top ten di questo mondiale juniores, mentre Sofia Giunchiglia con Giulia Schio (CV Sferracavallo) hanno chiuso al 18° assoluto. Giornata positiva per Alfonso Palumbo (CV Bari) ed Edoardo Conti (CV Arco) che hanno concluso con tre prove eccezionali 8-1-3 recuperando 6 posizioni e chiudendo al 16° generale. Gli altri azzurri in classifica: 21 Seneca Renzo e Alessandro Renzo Veronelli (Circolo Vela Cernobbio) e 34 Gabriele Venturino e Filippo Vulcanile (YCI).

Ottima l’organizzazione del Consorzio Multiario che ha garantito il regolare svolgimento su tre campi di regata sull’alto lago, fra Gravedona e Dongo. Per molti dei 140 equipaggi presenti, la competizione sul lago di Como rappresenta l’ultimo appuntamento nella categoria Juniores e segna il passaggio alla categoria assoluta che disputerà il Campionato mondiale i primi di settembre in Canada. 

308 visualizzazioni

Newsletter Saily