PARTE LA NAVAL ACADEMIES REGATTA CON I TRIDENTE 16 – A Livorno entra nel vivo la Settimana Velica Internazionale. Dopo l’arrivo della prima barca nella lunga Regata Accademia Navale RAN 630, altre regate e numerosi eventi marinareschi e culturali presso la Terrazza Mascagni

I Tridente 16 tornano protagonisti e come ormai tradizione lo fanno a Livorno per la regata tra Accademie Navali. Non proprio una cosa banale, se ci pensate: chi è più bravo a vela tra gli equipaggi selezionati dalle grandi istituzioni formative degli ufficiali, comandanti e marinai (militar e non) del mondo? Livorno ha lanciato la sfida e da anni si ritrovano a competere nelle acque della Settimana Velica Internazionale sui Tridente 16. Una deriva super versatile e ancora molto attuale e diffusa, tra scuole vela e proprio circuito di regate. Una barca stabile, sicura, veloce. Ma anche da portare bene per battere tutte le Accademie Navali del mondo.

DAY 2 – I TRIDENTE 16 con a bordo gli equipaggi rappresentanti 16 Marine si sono sfidati nel secondo appuntamento della Naval Academies Regatta. Anche nella giornata di oggi sono state effettuate tre prove che hanno visto l’equipaggio dell’Accademia Navale di Livorno primeggiare.

Probabilmente a partire dalla tarda serata di oggi inizieranno a varcare il cancello della tappa finale di Livorno anche altre barche partecipanti alla Regata dell’Accademia Navale – RAN 630.

Accolta con grandissima partecipazione della popolazione la visita al faro di Livorno, dal quale è stato possibile ammirare il bellissimo panorama arricchito dalle vele delle imbarcazioni partecipanti alle regate.

Continuano con grande entusiasmo della popolazione anche le attività presso il Villaggio Sportivo; previsto per le 21 di questa sera il concerto di Karima per cui si attende una grande partecipazione.

16 NAZIONI AL VIA – A Livorno l’attesa della flotta in gara alla lunga offshore RAN di 630 miglia (Regata dell’Accademia Navale) è stata riempita dall’inizio della Naval Academies Regatta, competizione velica aperta alle Marine estere a bordo di imbarcazioni Tridente 16, che quest’anno vede la partecipazione di ben 16 paesi e che proprio alle 14.00 di oggi ha preso il via sul campo di regata nelle acque davanti all’Accademia Navale. Al termine delle prime tre regate si registra davanti a tutti in classifica l’equipaggio italiano padrone di casa, costituito da tre frequentatori dell’Istituto di formazione della Marina Militare e già classificatosi al 3° posto assoluto nella regata dell’omologa classe del circuito nazionale.

Continuano le attività presso il Villaggio Sportivo allestito in Terrazza Mascagni che vede la partecipazione di molti bambini delle scuole elementari. L’esclusivo sito livornese è stato palco per la presentazione di Nave Vespucci, a cura del capitano di vascello Massimiliano Siragusa, comandante della “Signora dei mari” che ha dichiarato: “Sono onorato di poter rappresentare, nell’ambito di questa importante manifestazione velica di fama internazionale, Nave Vespucci, uno dei velieri più conosciuti e apprezzati al mondo, la Nave Scuola della Marina Militare che continua a formare generazioni di ufficiali provenienti dall’Accademia Navale”.

La notte stellata su Livorno ha visto alle 05.11 l’arrivo dell’equipaggio del COOKSON 50 “Testacuore Race”, che ha concluso il percorso in 3 giorni, 20 ore, 8 minuti e 58 secondi.

All’arrivo lo skipper Guglielmo Giordano ha rilasciato un commento a caldo sull’esperienza: “una regata lunga, interessante, bellissima. Abbiamo avuto tutte le condizioni possibili: vento forte e bonacce, caldo e freddo su un percorso davvero affascinante. Le Bocche di Bonifacio non ci hanno risparmiato: fino a 35 nodi di vento da affrontare di bolina”, proseguendo poi nel suo discorso con una richiesta al mondo della vela “sicuramente torneremo per migliorarci, sperando di avere qualche avversario diretto; sappiamo che alla fine contano i tempi compensati, ma la nostra è stata una cavalcata solitaria”; sottolinea poi come l’organizzazione della regata sia stata “perfetta”.

Probabilmente già a partire dalle prime luci dell’alba del 29 aprile il cancello d’arrivo verrà varcato anche da altre imbarcazioni.

www.settimanavelicainternazionale.it

Newsletter Saily