SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > International

17/05/2018 - 09:43

Piccolo è bello, piccolissimo è meglio!

Venezia Italiano Micro
Weekend in vetrina

Sabato 19 e domenica 20 maggio a Punta San Giuliano, la porta acquea di Venezia, si corre il secondo Campionato Italiano Micro Class. Previste 20 barche per un appuntamento aperto anche a velisti europei - SPECIALE SU SAILY TV

 

I piccolissimi si mettono in vetrina a Venezia, da sempre una loro base di adozione. Micro vela, super divertimento, semplicità, economicità, immediatezza. Vuoi mettere? Andare a vela su un Micro può essere una clamorosa soluzione e una strada per far crescere un filone di nautica entry-level e di appassionati. Tanto più in tempi in cui va di moda il day-sailing...

Per questo Saily TV sarà a Punta San Giuliano questo weekend, dove circa 20 barche sono previste alla partenza del secondo Campionato Italiano Micro Class.

Equipaggi provenienti da almeno quattro Zone, con la presenza anche del capo-stazzatore internazionale e capo del Comitato Tecnico che redige il Regolamento di Classe Manfred Bauendahl, proveniente dalla Germania.

Al via ci saranno tutti i top team, compreso il micro della Squadra Nazionale sponsorizzato da Belimo, i micro di Venezia al completo, un bel team femminile misto Lega Navale di Milano con Circolo della Vela Brindisi e tanti armatori che hanno interpretato la formula "diciotto (piedi) è bello" e che scenderanno in acqua in questa importante kermesse.

L’Italiano Micro vuole essere un appuntamento in cui i due key points siano agonismo e fair play, come nello stile di questa vivace classe storica nata in Francia 40 anni fa. Un evento che per location e visibilità ha saputo attirare l'attenzione di Starlogic come main sponsor e di Belimo, Kevlove e Maredicarta come sponsor di supporto. Saily è media partner e realizzerà uno speciale con servizi video sulla webtv.

Programma dell'evento: venerdì accoglienza degli equipaggi e verifiche di stazza, sabato regate, domenica regate e premiazioni; tutto nell'atmosfera vibrante generata della Vogalonga (manifestazione del remo di “garbata protesta” contro il moto ondoso e l'inquinamento in laguna, giunta oramai alla 44° edizione e che vede oltre 2000 barche al via provenienti da tutto il mondo).

Da questa vetrina la Classe mostra chiaramente come da un regolamento di classe ben scritto, impostato su una box-rule pressoché invariata da quando è nata, nasca una classe destinata a durare negli anni ben oltre la vita media di un monotipo. Nello scenario odierno della Micro Class si incontrano infatti sia modelli di varo recentissimo, come i missili polacchi, prototipi in full-carbon e scafo a spigolo prodotti con tecniche di infusione sottovuoto, sia i bellissimi esemplari storici ancora competitivi e curati maniacalmente dai loro armatori.

Questi ultimi sono ancora oggi diffusissimi in Italia: curiosando sulle banchine si può scoprire come non ci sia un porto dove non c’è un Micro. Barche sulle quali si sono cimentati i migliori progettisti italiani (Maletto, Abrami, Lodigiani, Cantini), costruttori ed equipaggi: in Micro hanno esordito leggende come Tiziano Nava e Giorgio Zuccoli. Da anni la Classe si sta adoperando, con sempre maggiore successo, per raggiungere tutti gli armatori sul territorio e far conoscere come queste piccole barche (Corsaire, Micro Challenger, Stag 18, Micropomo, Scherzo, MicroSmile, MicroSail, Neptune, ecc.) abbiano molto da dire sia in termini agonistici che in termini diportistici. 

Per ben mostrare queste due sue anime, la Classe infatti organizzerà dei raid velici a Venezia ed in giro per l'Italia, dimostrando come valga l’equazione: piccola barca cabinata carrellabile e ben invelata è uguale a divertimento... a basso costo!

www.mc18.it

Sezione ANSA: 
Saily - News

Commenti