SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > Vela Olimpica

14/03/2017 - 19:16

Da giovedi 16 a domenica 18 le regate per i titoli italiani

Tricolori olimpiche,
quattro giorni di valori

Il Porto Turistico di Roma, sequestrato alla mala e restituito allo sport, è pronto ad ospitare l'edizione numero 24 del Campionato Italiano Classi Olimpiche (#CICO2017). Mercoledi sera inaugurazione, regate fino a domenica. In acqua tanti azzurri, olimpici di ieri e di domani, i migliori velisti italiani delle dieci Classi Olimpiche più la Paralimpica 2.4 mR, pronti a dare spettacolo sul litorale romano, con previsioni di sole e vento medio-leggero. SPECIALE CICO SU SAILY TV: OGNI GIORNO SERVIZI E CRONACHE

 

Un CICO speciale, questo 2017. Ventiquattresima edizione (il prossimo anno a Genova l'edizione d'argento della regata FIV per eccellenza) nell'anno dei 90 anni della Federvela, con tanti atleti e atlete a rappresentare il meglio della nostra vela che guarda all'obiettivo olimpico. Una data inconsueta, che apre la stagione anzichè chiuderla, una sorta di passerella per tutti: classi, equipaggi, coach, staff tecnico (esordio dei due nuovo acquisti Zbogar e Plazzi, alla corte del DT Marchesini), organizzatori, nuova FIV.

Il presidente Francesco Ettorre è intervenuto alla presentazione che ha sottolineato il luogo che ospita questo campionato: un porto turistico sequestrato alla criminalità organizzata. C'era il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, c'erano magistrati di altissimo rango, e l'amministratore giudiziario del "patrimonio" Porto Turistico di Roma, come dice qualcuno, questo restituire il marina allo sport e alle città di Ostia, Fiumicino e anche Roma, è un controsequestro, anzi in realtà un dissequestro. Una speranza. La storia di questo CICO un po' anomalo che doveva andare a Civitavecchia e che si ritrova al centro di una storia di riscatto sociale di un territorio, ne esce nobilitata. Una sfida nella sfida per il nuovo corso federale, che non a caso ha visto il vicepresidente Alessandro Mei direttamente coinvolto.

Ora si tratta di vedere come sarà tecnicamente e organizzativamente il campionato. Parecchi circoli coinvolti, iscrizioni ancora in progress, previsioni meteo primaverili, temi da sviscerare, nuovi equipaggi, vecchi all'ultima uscita ufficiale prima del valzer annunciato di molti cambiamenti, campioni italiani che difendono il titolo, confronti diretti tra velisti che di fatto segneranno una sfida lunga un quadriennio verso Tokyo 2020.

SAILY E SALY TV SARANNO TUTTI I GIORNI AL CICO 2017, AL PORTO TURISTICO DEL RISCATTO. UNO SPECIALE FATTO DI SERVIZI VIDEO OGNI GIORNO, TELECRNACHE, TALK SHOW, ALLA SCOPERTA DEI VOLTI VECCHI E (SOPRATTUTTO) NUOVI DELLA NOSTRA VELA OLIMPICA. NON PERDETEVI UN SOLO BORDO!

(Federvela) È stata presentata oggi a Ostia, nel corso di una conferenza stampa organizzata al Porto Turistico di Roma, l’edizione 2017 del Campionato Italiano Classi Olimpiche (CICO), la manifestazione di punta del calendario nazionale della Federazione Italiana Vela che si disputerà nelle acque del litorale romano, con base logistica presso la medesima struttura portuale, da domani, mercoledì 15 marzo, giorno dell’inaugurazione ufficiale in programma alle sette del pomeriggio, fino a domenica 19.

Il #CICO2017, evento a cui sono attese circa 250 imbarcazioni e 400 velisti, è valido per l’assegnazione dei titoli Italiani nelle dieci Classi Olimpiche (Doppi 470 M e F, Singoli Laser Standard e Laser Radial, Camarano Nacra 17, Tavole a vela RS:X M e F, Singolo Finn, Doppi acrobatici 49er e 49er FX) e nella Classe Paralimpica del 2.4 mR, per l’occasione impegnata nella prima tappa della Guldmann Cup.

In acqua tutti i migliori velisti italiani, compresi gli equipaggi reduci dai Giochi di Rio 2016, già al lavoro in vista di Tokyo 2020, che si sfideranno in un’intensa quattro giorni di regate, con prime prove previste per giovedì dalle ore 12 e con presenza anche di diversi equipaggi stranieri in preparazione ai grandi eventi internazionali, uno dei motivi per cui, rispetto agli anni scorsi, le date del CICO sono state anticipate.

Il Campionato Italiano Classi Olimpiche, come evidenziato nella conferenza stampa di oggi, si va ad inserire in un progetto di valorizzazione e riqualificazione della struttura portuale di Ostia attraverso lo sport, accordo siglato a dicembre scorso fra la Federvela, tra i promotori del progetto che successivamente ha coinvolto altre Federazioni sportive, e l’Amministrazione giudiziaria che da luglio 2016 ha in carico il Porto Turistico di Roma.

“In primis, ci tengo a ringraziare il Tribunale di Roma e l'amministratore Donato Pezzuto che hanno raccolto la sfida di organizzare questa edizione del Campionato Italiano Classi Olimpiche nella struttura portuale di Ostia”, ha dichiarato il Presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre nel corso della conferenza di presentazione del progetto di rilancio del Porto di Roma. “Un ringraziamento che estendo anche alle istituzioni locali e a tutte le realtà del territorio, a partire dai circoli velici della IV Zona e dallo stesso Comitato Zonale, che si stanno impegnando al massimo per la migliore riuscita del Campionato e che anche nei prossimi cinque giorni saranno presenti con uomini e mezzi nel dare supporto all’organizzazione. Il loro contributo è fondamentale. Sono certo che vedremo delle belle regate e che in molti, sul litorale romano, si renderanno conto che la vela è uno sport magnifico, che merita attenzione e amore, perché portatore di valori sani, veri, un aspetto molto importante soprattutto quando si parla di giovani. Non mi resta quindi che augurare buon vento a tutti i velisti impegnati in questo CICO".

All’indirizzo http://www.federvela.it/cico2017 tutte le informazioni sul Campionato Italiano Classi Olimpiche enel corso della manifestazione, risultati, foto e video, che troveranno spazio sui social network attraverso l’hashtag #CICO2017

La storia del Campionato Italiano Classi Olimpiche - Il CICO, acronimo di Campionato Italiano Classi Olimpiche, è la manifestazione più importante del calendario nazionale della Federazione Italiana Vela, un evento dai numeri impressionanti alla fine del quale vengono assegnati i tricolori delle dieci classi olimpiche (e della paralimpica 2.4 mR). Si tratta di una sorta di mini Olimpiade della vela italiana che da due decenni si svolge in una località unica, riunendo tutti i singoli Campionati Italiani delle classi veliche ammesse ai Giochi Olimpici, occasione per sperimentare capacità organizzative e condividere conoscenze tecniche e amicizia tra equipaggi di classi diverse, avvicinando i giovani ai team di vertice o agli ex componenti della squadra olimpica.
Dopo che nel 2013 e nel 2014 - uniche eccezioni a una regola ormai consolidata - il CICO si era svolto tra Loano, in Liguria, e Riva del Garda, celebre località del Garda Trentino, negli ultimi tre anni la FIV ha deciso di tornare alla formula originale, che prevede tutte le classi nella stessa località. Nel farlo ha scelto quindi Napoli e il suo magnifico golfo, poi Formia, l’anno scorso, e infine Ostia, quest’anno, location ideale per poter ammirare nello stesso specchio d’acqua centinaia di barche tra derive, catamarani e tavole a vela, dando la possibilità a chiunque di seguire da vicino le regate e di vivere la manifestazione nella sua totalità.

Il "giro d’Italia" del CICO: tutte le precedenti edizioni

•    2016 Formia

•    2015 Napoli

•    2014 Riva del Garda e Loano

•    2013 Riva del Garda e Loano

•    2012 Golfo di Follonica

•    2011 Lago di Garda

•    2010 Formia

•    2009 Cesenatico

•    2008 Venezia (Cavallino)

•    2007 Alto Lario (Lago di Como)

•    2006 Napoli

•    2005 Marsala

•    2004 Imperia

•    2003 Trieste

•    2002 Cervia

•    2001 Isola d'Elba

•    2000 Cagliari

•    1999 Costa Etrusca (Follonica-Punta Ala)

•    1998 Napoli

•    1997 Alto Lario (Lago di Como)

•    1996 Palermo

•    1995 Venezia

•    1994 Lago di Garda

Il Porto Turistico di Roma - Il Porto Turistico di Roma è stato inaugurato nel 2001. La struttura, che sorge a poca distanza da Ostia Antica, a 10 minuti dall’aeroporto Leonardo Da Vinci e a 20 chilometri dal centro della Capitale, si sviluppa su una superficie di circa 22 ettari e dispone di 16 pontili fissi e 840 posti barca per lunghezze comprese fra gli 8 e i 60 metri. Progettato e realizzato secondo i concept più innovativi delle marine nazionali, il Porto Turistico di Roma nasce con l’obiettivo di tradurre le esigenze degli utenti nelle declinazioni più moderne. Da luglio 2016 il porto è gestito dall’Amministrazione giudiziaria che, da subito, ha avviato un piano di riqualificazione della marina. Dal 2017, grazie anche alla collaborazione avviata con Hdrà, gruppo di comunicazione integrata, il Porto si rilancia, aprendo le porte a tutte le federazioni sportive e diventando un palcoscenico unico dove gioco, arte, musica e cinema sono i protagonisti di un ricco programma di eventi.

Commenti