News | Regata > Vela Olimpica

21/05/2020 - 12:08

Falsa partenza

Offshore olimpico, Mondiale annullato

World Sailing ha annullato il Campionato mondiale offshore del 2020 previsto nell'ambito della Rolex Middle Sea Race di ottobre a Malta. Se ne riparlerà nel 2021? Da parte sua il Royal Malta Yacht Club va avanti con l'obiettivo di svolgere comunque la regata

 

Partenza col virus per la nuova classe olimpica Offshore Mixed Keelboat. World Sailing ha annunciato l'annullamento del primo Mondiale, in calendario a ottobre 2020 insieme alla Rolex Middle Sea Race. Saltate le qualifiche in programma in Spagna, saltati allenamenti e preparazioni, non c'era altra scelta. La Rolex Middle Sea Race va avanti (o almeno ci prova), ma il Mondiale Offshore olimpico partiva già scontando ritardi e debolezze del progetto, soprattutto per quel che riguarda le barche. 

Le molte incertezze create dalla pandemia di COVID-19 hanno costretto il rinvio della produzione e della distribuzione della barca charter L30 one design in Europa e hanno interrotto la capacità delle autorità nazionali membri (MNA) di organizzare eventi di qualificazione per decidere chi può partecipare al Mondiale. Alla luce di queste difficili circostanze, il Board di World Sailing ha deciso che è prudente ed equo annullare l'edizione 2020 degli Offshore Worlds. Erano attese squadre da 20 nazioni di ogni continente. L'edizione inaugurale degli Offshore World Championship si svolgerà ora nel 2021.

Come noto l'interesse da parte dei velisti non manca: solo in Italia una dozzina di coppie miste hanno dato alla FIV la dimostrazione di interesse e sarebbero state al via delle qualifiche premondiali in Spagna. Ora questo stop azzera tutto e ripartire, per classe olimpica nuova e senza barca, sarà difficile come per tutto il resto.

Nel frattempo, il Royal Malta Yacht Club sta continuando i preparativi per la Rolex Middle Sea Race del 2020, monitorando da vicino gli sviluppi con COVID-19 e seguendo i consigli e le indicazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità e del governo maltese. A questo punto, il club ha tutte le intenzioni di correre la gara offshore di 606 miglia qualora le circostanze lo consentano.

Sezione ANSA: 
Saily - News

Commenti