SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > Vela Olimpica

11/07/2018 - 11:46

Vela Olimpica

Nacra 17, 49er e FX:
quante fatiche azzurre

GUARDA 7 VIDEO - Europei Nacra 17, 49er e FX in Polonia: ci si mette anche il meteo a fare confusione. Catamarani senza regate, thrilling in testa alla classifica, occhi puntati su Ruggero Tita e Caterina Banti e Lorenzo Bressani e Cecilia Zorzi, ai primissimi posti. 49er e FX: azzurri in difficoltà. Solo Uberto Crivelli e Jimmy Togni (21) entrano in Gold Fleet maschile. Tra le ragazze ce la fanno Francesca Bergamo (20) e Alice Sinno e Carlotta Omari e Matilda Distefano (24). Ora inizia la fase finale. E dalla FIV tutto tace

 

 

C'è un triplo campionato europeo di classi olimpiche, un terzo di quelle che tra tre settimane daranno vita al supermondiale di Aarhus con un occhio a Tokyo 2020, ci sono azzurri in lotta per il titolo, per di più da defender, europei in carica. Eppure tutto questo non merita una comunicazione stampa da parte della Federvela. Appena dei generosi brevi report che qualcuno pubblica sul sito internet della FIV. Poi non stiamo a lamentarci che di vela non parla nessuno. Sarà sempre peggio, e lo stiamo facendo da soli. 

 

La confusione, comunque, oltre al meteo la fanno generosamente anche le tre classi gemellate, N17-49er-FX, che da anni uniscono gli sforzi nella comunicazione. Mentre l'attività di lobbying gli riesce benissimo, meno brillante risulta la produzione a sostegno degli eventi. I siti web sono piuttosto confusi e si navigano male, c'è la solita "dittatura" del social ritenuto a torto la soluzione a tutti i problemi, è difficile condividere le foto, e il materiale video non è granchè, nonostante se ne occupi un "influender" come Alan Block, Mr. Sailing Anarchy. 

 

Aggiungiamoci anche le scelte suicide per schedule e formati. Si decide a tavolino chi regata al mattino e chi al pomeriggio, ed è come la roulette: solo chi trova vento regata, gli altri restano a terra. Col risultato che è difficile seguire prove, classifiche, qualifiche. World Sailing è al centro come noto di un mega cambiamento di pelle sulla vela olimpica: oltre a considerare le classi è l'ora di riflettere a fondo sui formati che necessitano una super-semplificazione, con lo scopo di poter essere raccontati al pubblico. Oppure non vogliamo proprio raccontare nulla?

 

ACROBAZIE AZZURRE - Le classi acrobatiche azzurre 49er maschile e FX femminile sono in crisi. E' ufficiale. Un solo equipaggio maschile è entrato nella fase finale in Gold fleet, Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni con il 21° posto (6-16-6-6-5-15-14-7-17-5), mentre sono fuori di poco (30) Jacopo Plazzi e Andrea Tesei, che lo scorso anno all'Europeo sfiorarono addirittura la medaglia (quarti!) (3-3-10-17-18-15-4-14-bfd-19).

 

Va appena meglio nel FX femminile, dove piazziamo due barche nella finale Gold (top 25): Francesca Bergamo e Alice Sinno col 20° posto (14-4-10-8-4-10-19-13) e Carlotta Omari e Matilda Distefano con il 24° (3-9-10-13-14-9-16). Mentre tra le ragazze il quadriennio è partito in salita e si sapeva, con l'addio di Giulia Conti e Francesca Clapcich (che pure qualcuno continua, al 90% inutilmente, a richiamare in servizio), tra i ragazzi il passo indietro è allarmante, e richiederà una analisi. Riferimenti tecnici di rilievo non mancano, da Luca De Pedrini si è passati a Gianfranco Sibello. Però adesso il Mondiale pre-Tokyo di Aarhus fa paura e per qualificare la nazione al primo colpo serve un cambio di passo.

 

(federvela.it) Giornata insidiosa oggi a Gdynia in Polonia, la terza del Campionato Europeo Nacra 17, 49er e 49er FX. Gli unici a portare a termine il programma sono stati i 49er, una sola prova per le ragazze dell’FX e abbandonato l’unico tentativo di partenza per i Nacra 17. Il vento infatti da debole con una fastidiosa onda, è cessato del tutto nel pomeriggio.

 

Restano quindi tre barche europee a pari punti in testa nei Nacra 17, tra questi ci sono i nostri Ruggero Tita con Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) con i britannici Ben Saxton e Nicolas Boniface e gli spagnoli Fernando Echavarri e Tara Pacheco. Restano quarti nella classifica continentale Lorenzo Bressani con Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare).

 

I polacchi Przybytek/Kolodzinski sono passati in testa alla classifica dei 49er dopo le tre prove odierne, dietro di loro gli spagnoli Botin/Lopez Marra e terzi, in overall, i fratelli argenti Lange, quindi al momento la medaglia di bronzo è al collo dei quarti, i tedeschi Schmidt/Boehme. Uberto Crivelli Visconti con Gianmarco Togni (Marina Militare) sono 21esimi (7, 17, 5) e Jacopo Plazzi Marzotto con Andrea Tesei (CC Aniene) sono 30esimi con una bandiera nera in partenza, 14 e 19 come parziali.

 

Nelle ragazze dei 40er FX, restano in testa le norvegesi Helene Nœss e Marie Rœnningen che oggi hanno fatto settime nell’unica prova conclusa, seguono le britanniche Weguelin/Ainsworth e le sorelle spagnole Carrasco - proprio come ieri. Perdono una posizione rispetto a ieri e sono 16esimi nella classifica continentale, Francesca Bergamo con Alice Sinno (YC Adriaco/Marina Militare) con un 13esimo registrato oggi. Anche Carlotta Omari con Matilda Distefano (Sirena CN Triestino/Soc Triestina Vela) scivolano di un paio di posti e sono diciannovesime dopo aver fatto 16esime di giornata.

 

Mercoledi in acqua alle 11, si spera con vento più sostenuto per proseguire con il programma, che si concluderà con le Medal Race di venerdì 13.

Sezione ANSA: 
Saily - Vela Olimpica

Commenti