News | Regata > Vela Giovanile

09/07/2018 - 09:54

Vela giovanile italiana sempre in evidenza

Mondiale Laser U21
Urlo Caterina Albano

In Polonia la bionda timoniera di Muggia (TS) si laurea vice-campionessa del mondo Laser Radial Under 21, alle spalle della danese Munch. I commenti di Carolina e del tecnico FIV Chicco Caricato. I risultati degli altri azzurri a Gdynia

 

Non si ferma l'onda azzurra della giovane vela: da varie parti del mondo, come ormai da anni in questa stagione, rimbalzano notizie di trionfi o grandi piazzamenti internazionali dei nostri velisti e veliste. Fresca la notizia dell'ennesimo mondiale giovanile windsurf di Giorgia Speciale, il primo con la tavola olimpica RSX, e del terzo posto di Nicolò Renna tra i maschi, ecco che nel weekend arrivano tricolori anche dalla Polonia. A Gdynia, vicino Danzica, il Mondiale Laser Under 21 ha visto la muggesana Carolina Albano lottare per il titolo fino all'ultima regata, e alla fine conquistare uno strepitoso secondo posto di consacrazione. Carolina è più che una speranza, è una realtà. Tra i primi a congratularsi con lei Vasco Vascotto, altro campione di Muggia (TS).

La biondissima Carolina è strafelice al rientro a terra: "È stato un campionato molto difficile, dove ho lottato fino alla fine per l’oro. Un campo di regata complicato, bisognava lottare punto su punto. Mi giocavo il titolo con la danese fino ad oggi, lei nell’ultima prova ha fatto meglio di me e si è meritata la vittoria, ma io sono comunque molto contenta del mio secondo posto! Ci tengo a ringraziare la Federazione Italiana Vela per il supporto costante, i miei due allenatori Egon Vigna e Chicco Caricato, Negri nautica, Neilpryde, il mio preparatore atletico Giandomenico Filippelli e soprattutto i miei genitori."

Anche il tecnico FIV della classe Laser giovanile Francesco Caricato è ben felice:
 “Sono contento del risultato di Carolina, una bella soddisfazione con un filo di rammarico per i punti lasciati sul campo durante la settimana e per un arbitrato, proprio con la danese, che abbiamo deciso di non protestare ad inizio settimana. Oggi il campo era ancora più difficile del solito, con condizioni instabili. La danese ha fatto meglio nella seconda prova, dove Carolina non ha potuto coprirla fino alla fine."

La vittoria finale è andata alla danese Anna Munch al terzo posto del podio l’australiana Elyse Ainsworth. L'altra azzurrina in gara, Matilda Talluri, (CN Livorno) chiude la manifestazione mondiale al 13° posto, con un buon 3° di giornata nella prima prova.



Tra i maschi, doppietta tedesca con titolo a Philipp Loewe davanti a Max Wilken e terzo l’irlandese Liam Glynn. Italiani un po' in ritardo: comunque nella flotta Gold, 28° Paolo Giargia (CN Varazze), 54° Umberto Jose Varbaro (LNI Follonica), 57° Ciro Basile (CV Bari).
Gli altri italiani della flotta Silver chiudono con questi piazzamenti nella generale: 73° Nicolò Zanchi (Compagnia Vela), 74° Edoardo Libri (SEF Stamura), 112° Michele Bonetti (CN Sambenedettese).



http://2018laseru21.gdyniasailingdays.org/

Sezione ANSA: 
Saily - Vela Olimpica

Commenti