SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > International

10/09/2017 - 02:14

Maxi Rolex Cup, come è andata a finire

Momo, Ribelle, H2O,
Supernikka, e gli altri

Si è conclusa con successo presso lo Yacht Club Costa Smeralda la Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi 72 World Championship. Vincitori nelle rispettive divisioni della 28^ edizione della Maxi Yacht Rolex Cup sono Momo (Maxi 72), Ribelle (Supermaxi), Highland Fling XI (Maxi), Galateia (Wally), Jethou (Mini Maxi R), Supernikka (Mini Maxi RC1), H2O (Mini Maxi RC2)

 

L'ultima giornata della prestigiosa manifestazione ha visto le barche delle categorie Maxi72 e Mini Maxi Racer impegnate in prove tecniche tra le boe mentre il resto della flotta ha affrontato un percorso costiero nell'Arcipelago di La Maddalena. Il vento da nordovest, salito nel corso della regata fino a 14 nodi, ha successivamente lasciato il posto a un nuovo vento da sudest che ha creato una zona di bonaccia costringendo il Comitato ad accorciare la regata con un traguardo posto all'altezza di Capo d'Orso.

La classe più competitiva, quella dei Maxi72 che in occasione della Maxi Yacht Rolex Cup svolge il suo campionato del mondo, ha visto la barca tedesca Momo laurearsi Campione del Mondo per un solo punto davanti a Proteus. Bella Mente e Cannonball seguono appaiate a due punti. Momo è stato inoltre premiato come vincitore della stagione 2017 Maxi72 Class e miglior yacht appartenente a un socio dello YCCS. Nella prestigiosa divisione Supermaxi, il 33 metri Ribelle aveva già matematicamente vinto ieri. Non di meno ha ribadito la sua superiorità concludendo con un secondo posto di giornata. In classifica generale seguono Win Win e Nilaya, condotta da Bouwe Bekking, veterano della VOR.

Queste le parole degli armatori di Ribelle, i soci YCCS Paola e Salvatore Trifirò: "Desideriamo ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a rendere splendida come sempre anche questa edizione della Maxi Yacht Rolex Cup. Questa vittoria arriva dopo un processo complesso che ci ha portato a costruire una barca innovativa sotto molti punti di vista. La barca c'è ma non avremmo vinto senza un equipaggio eccezionale selezionato tra i migliori velisti italiani, siamo felicissimi".

L'ultima giornata della prestigiosa manifestazione ha visto le barche delle categorie Maxi72 e Mini Maxi Racer impegnate in prove tecniche tra le boe mentre il resto della flotta ha affrontato un percorso costiero nell'Arcipelago di La Maddalena. Il vento da nordovest, salito nel corso della regata fino a 14 nodi, ha successivamente lasciato il posto a un nuovo vento da sudest che ha creato una zona di bonaccia costringendo il Comitato ad accorciare la regata con un traguardo posto all'altezza di Capo d'Orso.

La classe Maxi72 che in occasione della Maxi Yacht Rolex Cup svolge il suo campionato del mondo, ha visto la barca tedesca Momo laurearsi Campione del Mondo per un solo punto davanti a Proteus. Bella Mente e Cannonball seguono appaiate a due punti. Momo è stato inoltre premiato come vincitore della stagione 2017 Maxi72 Class e miglior yacht appartenente a un socio dello YCCS.

Nella prestigiosa divisione Supermaxi, il 33 metri Ribelle aveva già matematicamente vinto ieri. Non di meno ha ribadito la sua superiorità concludendo con un secondo posto di giornata. In classifica generale seguono Win Win e Nilaya, condotta da Bouwe Bekking, veterano della VOR. Queste le parole degli armatori di Ribelle, i soci YCCS Paola e Salvatore Trifirò: "Desideriamo ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a rendere splendida come sempre anche questa edizione della Maxi Yacht Rolex Cup. Questa vittoria arriva dopo un processo complesso che ci ha portato a costruire una barca innovativa sotto molti punti di vista. La barca c'è ma non avremmo vinto senza un equipaggio eccezionale selezionato tra i migliori velisti italiani, siamo felicissimi".

Domenica 10 settembre, è in programma la YCCS 50th Anniversary Regatta che vedrà in mare una flotta di barche molto composita. Saranno presenti alcuni importanti Maxi che restano a Porto Cervo per festeggiare il cinquantenario dello Yacht Club Costa Smeralda così come i piccoli J/70 che settimana prossima regateranno per l'Audi J/70 World Championship.

Commenti