SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > Vela Olimpica

26/06/2017 - 19:20

KIELER WOCHE, UNA CELEBRITA'

Laser azzurri conquistano Kiel

Silvia Zennaro (Laser Radial) e Francesco Marrai (Laser Standard) vincono la Kieler Woche. Paradossalmente vinciamo nella classe che è al centro di un caso internazionale...

 

E' una bella notizia, anzi due: conquistiamo simbolicamente un evento celebre della vela come la Settimana di Kiel, con due vittorie di giovani azzurri olimpici, entrambe nella classe Laser. Silvia Zennaro nel Radial e Francesco Marrai nello Standard. Magari non sono imprese vere e proprie, perchè nel calendario della vela olimpica così affollato ci si imbatte in eventi non super-partecipati, ma ripetiamo: conquistare un simbolo come la Kieler Woche è una di quelle cose che fanno curriculum, morale, convinzione. Materie assai preziose per atleti olimpici, in particolare i velisti. Dunque bravissimi Silvia e Francesco! 

E' quantomeno singolare che le buone notizie arrivino proprio dalla classe Laser, al centro della nota querelle internazionale ILCA-Assolaser-FIV piena di equivoci, malgestioni e personaggi strani. Le vittorie e la generazione di tanti giovani laseristi italiani in giro per il mondo testimoniano di un buon lavoro di fondo fatto proprio dalla classe italiana, e ovviamente in gran parte antecedente agli ultimi mesi. Una riflessione che potrebbe aiutare ulteriormente in un periodo nel quale si sta disegnando la exit-strategy dal problema, e ritornare alla normalità per il bene di tutti. Mettendo insieme persone e programmi che funzionano.

REPORT FIV

(Federvela) Due primi posti per la squadra azzurra impegnata in Germania, a Kiel, per la famosa Kieler Woche. Silvia Zennaro (Sezione Vela GdF) e Francesco Marrai (Sezione Vela GdF) salgono sul gradino più alto del podio nella competitiva classe dei Laser, rispettivamente Radial e Standard. Una serie eccezionale per Silvia, con ben 5 prove vinte ed una medal in controllo sulle avversarie, che serve da iniezione di fiducia per il Campionato del Mondo ad Aarhus, in Danimarca, ad agosto, obiettivo principale della stagione della Zennaro. Per Marrai paga la costanza in una settimana in cui scarta un dodicesimo. Nella Medal Race dà il meglio di sé e nell’ultimo lato di lasco riesce a conquistare il quarto posto che gli vale l’oro.

Silvia Zennaro:"Sono molto felice, è tutta la settimana che sono molto veloce con ogni tipo di condizione, questo grazie al lavoro svolto nella prima parte dell'anno. Oggi nella Medal dovevo tenermi dietro la turca Nazli Cagla Donertas, fin dal pre-partenza l'ho marcata e nonostante due penalità sono riuscita a farla arrivare dietro di me".

Francesco Marrai:"Bellissima regata! Sono entrato in Medal come quarto ma sapevo che potevo vincere, nella prima bolina ero fuori dal podio ma ho recuperato posizioni e con un arrivo al fotofinish sono riuscito a chiudere quarto e a vincere la Kieler Woche. E' tutta la settimana che regato bene, quando sono arrivate le tipiche condizioni di Kiel non ho brillato ma sono sempre rimasto attaccato ai primi, poi nella Medal ho dato la zampata finale".

Laser Radial (F) - Appena fuori dal podio anche l’altra azzurra in Medal Race, Joyce Floridia (Sezione Vela GdF) è quarta con un bel quarto odierno. Le altre atlete italiane, Carolina Albano (CV Muggia) e Valentina Balbi (YCI) – che non ha purtroppo risolto i problemi fisici – chiudono la Kieler Woche rispettivamente in 14esima e 31esima posizione.

Laser Standard (M) - Invariate rispetto a ieri le posizioni degli altri italiani nel Laser Standard, trovandosi fuori dalla Medal Race. Marco Benini (CC Aniene) è ventesimo, seguito da Marco Gallo (Sezione Vela GdF) 28esimo, Zeno Gregorin (SVO Cosulich) chiude in trentesima posizione (15,24,19) e Nicolò Villa (CV Tivano) è 48esimo.

49er - Ci sono ben due equipaggi su due nei primi dieci della classifica della classe acrobatica dei 49er. Jacopo Plazzi (CC Aniene) e Andrea Tesei (YC Adriaco) sono quinti con un sesto posto in Medal Race e Uberto Crivelli Visconti (CC Aniene) e Gianmarco Togni (GS Marina Militare) sono settimi con un ottavo posto odierno.

49erFX - Invariate rispetto a ieri le posizioni delle italiane, non avendo partecipato alla Medal Race. Carlotta Omari (Sirena CNT) e Matilde Di Stefano (ASD Triestina Vela) sono ventesime, seguono Francesca Bergamo (YC Adriaco) e Jana Germani (Sirena CNT) in trentesima posizione.

PARA WORLD SAILING CHAMPIONSHIP - Si chiude bene il Para World Sailing Championship 2.4mR di Antonio Squizzato (Canottieri Garda Salò), cominciato con uno scontro che aveva seriamente danneggiato la barca e compromesso la prima giornata in acqua: con il quinto e terzo posto di oggi conclude l’avventura mondiale al quinto overall.

Negli Hansa 303 M Fabrizio Solazzo (CC Roggero di Lauria) è nono – perdendo due posizioni rispetto a ieri –ma comunque dentro i primi dieci – ed è undicesimo Gianbachisio Pira (ASD Vediamoci) che invece ne recupera due con i parziali di oggi (9, 4).

Soddisfatto il Direttore Tecnico azzurro, Michele Marchesini: “Kiel si conferma una grande classica della vela olimpica, con campi di regata eccezionali. La nostra trasferta prevedeva quattro classi olimpiche più gli equipaggi impegnati nei Para World Sailing Championship, naturalmente con finalità differenti in base ai livelli che abbiamo nelle singole classi e nei singoli equipaggi. Siamo molto contenti per le grandi conferme di Francesco Marrai e Silvia Zennaro che da tutto l’anno si evidenziano tra i migliori interpreti internazionali nelle discipline del singolo femminile e maschile, molto buone anche le prestazioni di Joyce Floridia, Plazzi-Tesei e Crivelli-Togni che entrano in finale. Per quel che riguarda il 49erFX il lavoro è con equipaggi molto giovani e di prospettiva. Mi complimento con tutti i ragazzi e con i tecnici, in particolare quelli che seguono i due atleti a podio oggi: Egon Vigna per Silvia Zennaro ed Enrico Strazzera per Francesco Marrai”.

Commenti