SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > Vela Oceanica

09/01/2017 - 18:24

Trofeo Jules Verne

Joyon, metà giro a 28 nodi

Il Maxi trimarano IDEC Sport ha superato la metà percorso del suo ennesimo tentativo di record sul Trofeo Jules Verne, intorno al mondo in equipaggio. Le prime 11.160 miglia teoriche sono state divorate alla velocità media di 24,2 nodi, ma la realtà è anche migliore: 13.200 miglia a 28,7 nodi di media. In vantaggio sul tempo da Ushant a Ushant, intanto è nuovo record a Cape Leeuwin

 

Si rompe il plexiglass del lunotto che protegge(va) il timoniere, che non ha retto ai continui violenti spruzzi delle onde ("dobbiamo rimpiazzarlo con qualcosa, va sostituito, o il timoniere resterà senza protezione", ha detto Gwenole Gahinet). Il trimarano salta e sballotta su treni di onde che cavalca imbizzarrito e senza alcuna voglia di rallentare o riposarsi. La vita a bordo è durissima, ma i cinque marinai di Francis Joyon non sono tipi da mollare proprio adesso.

Il nuovo tempo di riferimento Ushand-Tasmania batte il precedente che apparteneva a Spindrift 2 di Dona Bertarelli e Yann Guichard. Joyon, con Alex Pella, Damien Surtel, Gwenole Gahinet, Bernard Stamm e Sebastien Audigane hanno impiegato 18 giorni e 31 minuti, superando il primato precedente di quasi due giorni. Per capire l'importanza del nuovo tempo, si deve considerare che Spindrift 2 è il più grande trimarano a vela (40 metri) e aveva un equipaggio di 14 persone.

IN ARRIVO VIDEO SU SAILY TV

Commenti