SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > Vela Oceanica

11/02/2017 - 13:51

Vendée Globe, non è mai finita...

Coleman disalbera a
800 miglia dall'arrivo!

Lo skipper neozelandese Conrad Coleman ha comunicato nella notte che Foresight Natural Energy ha disalberato. E' a 300 miglia dalle coste del Portogallo, sta bene e cerca di arrivare con mezzi propri. La tempesta fa danni anche a Eric Bellion: randa strappata

 

Foresight Natural Energy e Conrad Coleman, l'ennesima accoppiata barca-skipper del bellissimo Vendée Globe 2016-2017, colpiti dalla disavventura a 793 miglia dall'arrivo di Les Sables d'Olonne. L'albero è venuto giù mentre la barca navigava con 30-35 nodi di vento in rinforzo di burrasca, fiocco 3 e tre mani di terzaroli. Coleman ha parlato con calma, sta bene, e sia il suo team che la direzione del Vendée Globe stanno lavorando per metterlo in condizione di guadagnare terra con propri mezzi, anche perchè la barca non ha subito danni e non presenta vie d'acqua.

Il disappunto é tanto. Una vera sfortuna per il giovane skipper kiwi, al suo primo Vendée Globe, che aveva completato al 97% del percorso. Il suo arrivo a Les Sables era atteso tra tre giorni circa. Coleman ha salvato il boma e parte dell'attrezzatura e ora si vedrà se deciderà di atterrare in un porto vicino del Portogallo, oppure tentare di finire comunque la regata anche con armo di fortuna.

Dal suo shore team dicono: "Per il momento é fermo, ma ha intenzione di fare rotta su Lisbona per trovare del vento da Sud che potrebbe permettere di tornare a Les Sables d'Olonne con l'attrezzatura di fortuna. Cercherà di fare qualcosa con il boma." Ma prima bisogna attendere che il mare si calmi e le condizoni migliorino. Inoltre il neozelandese é in modalitê di risparmio energetico in questo momento e quindi con telefono silenzioso.

 

RANDA STRAPPATA PER ERIC BELLION

Eric stava cercando di ridurre tela quando la parte superiore della randa é uscita fuori dalla rotaia. Lo skipper di CommeUnSeulHomme l'ha dovuta ammainare completamente, la vela ha avuto dei danni e non sarà possibile per lui navigare con la randa piena, ma solo con la randa ridotta alla terza mano di terzaroli. La situazione può durare lungo, perchè le condizioni restano difficili.

Eric Bellion, al largo della Spagna, non é in pericolo e non ha richiesto alcuna assistenza. In questa fase é ancora atteso a Les Sables d'Olonne per Lunedi nel pomeriggio, ma questa avaria può spostare l'arrivo a martedi, in base alle condizioni del vento.

Le parole di Eric: "Ho sentito un rumore strano lassù dalla randa. Il vento stava rinforzando così ho deciso di prendere una terza mano, perché c'erano raffiche a 40 nodi. La penna ha sbattuto male durante la manovra e ho visto che la vela non era più lungo l'albero. Ho mollato tutto e ho trovato il danno. Queste ultime miglia sono durissime. Ho tra 30 e 40 nodi e devo risolvere in fretta, perché la randa mi serve!"

Aggiornamenti e immagini appena disponibili.

Commenti