Storia | Regata > Altura

06/06/2018 - 17:26

Offshore d'oltreoceano

USA, Velista ferita
VIDEO salvataggio

Tempesta durante la regata d'altura SoCal 300 a conclusione della California Offshore Race Week 2018. Molti ritiri e due salvataggi della US CoastGuard. Una velista gravemente ferita alla testa in una manovra a bordo di un 57 piedi. Prime cure a bordo e poi elicotterata in ospedale. Il racconto dell'accaduto - IL VIDEO DEL RECUPERO DA UN ELICOTTERO

 

In mare, in altomare, mai abbassare la guardia ed essere sempre pronti alle emergenze. La lezione va ripetuta in continuazione, specie in tempi di calendario affollato di regate d'altomare. Ecco cosa è accaduto in California, durante la SoCal 300, regata di circa 250 miglia tra Santa Barbara e San Diego girando l'isola di Santa Cruz, a bordo del Farr 57 Amazing Graze dell'armatore Jim Puckett, nella descrizione del San Diego Yacht Club Sailing Office.

La velista Ann Walton-Teter di Santa Monica ha riportato una seria ferita alla testa e al volto all'alba del 1 giugno, a bordo di Amazing Grace. L'incidente è accaduto a circa 120 miglia a Ovest di San Diego, mentre la barca si preparava a girare il way point virtuale per il lato finale della rotta verso l'arrivo della regata. Alla regata partecipava una flotta di 20 barche.

A bordo nessuno ha visto direttamente l'incidente, perchè era buio e la velista si trovava all'estrema poppa, a lavoro sul paterazzo. E' stata trovata ferita dopo un'abbattuta da un altro membro dell'equipaggio, forse è stata colpita in faccia dal boma. A bordo è stata immediatamente soccorsa e le sono state fatte primissime cure. Le sue condizioni sono apparse subito serie ed è stata chiamata la Coast Guard per l'evacuazione del ferito. Ad Ann è stato fornito un primo soccorso a cura di un esperto che era a bordo, che ne ha monitorato le condizioni e l'ha protetta fino all'arrivo dell'elicottero.

Le condizioni dell'oceano e il rollio della barca con il suo albero non hanno consentito il recupero della ferita dalla coperta dello yacht, pertanto si è optato per il recupero nell'acqua da parte di un subacqueo della Guardia Costiera, che l'ha sistemata sul carrello di soccorso. I due insieme sono stati recuperati dall'elicottero, che ha poi portato la persona ferita allo Scripps Memorial Hospital di La Jolla. 

Qui Ann è stata sottoposta a un intervento di neurochirurgia d'emergenza per la rimozione di una vasta emorragia epidurale, e poi da un altro intervento per sistemare le fratture alla faccia e al cranio. Entrambi gli interventi hanno avuto successo e le condizioni della velista si sono stabilizzate. E' rimasta sedata nell'unità di terapia intensiva neurochirurgica dell'ospedale. Dal club invitano tutti a pregare perchè Ann superi questo delicato momento e chiedono di rispettare la privacy voluta dalla famiglia.

IL VIDEO DEL RECUPERO DI ANN WALTON

Alle 6:55 dello stesso giorno la Guardia Costiera di Los Angeles-Long Beach è stata chiamata a un altro soccorso sul canale 16 VHF, per un ferito a bordo del Brett Walda 3, un Rogers 46 di Bob Bethink. Qui velista di 32 anni è rimasto ferito a una gamba avvolta da una cima ed è svenuto. Dopo un consulto medito, sulla scena è stato inviato un altro elicottero che ha sollevato il ferito e lo ha trasportato al centro medico di Thousand Oaks dove è in condizioni stabili.

Sezione ANSA: 
Saily - News

Commenti