SEGUICI ANCHE SU

Storia | Crociera > Viaggi

28/06/2018 - 13:57

Paleschier, Barcolana, One Ocean Foundation, YCCS

Il giro di Mauro
per il mare pulito

Venerdi 29 parte da Barcola a Trieste il progetto One Ocean Foundation: Mauro Pelaschier fa il periplo della penisola da Trieste alla Liguria. In tutto 12 tappe persino sui laghi, a bordo del 12 metri d'epoca Crivizza, tutta di legno e con vele di tela. Porta il messaggio della salvezza degli oceani. Il battesimo dell'impresa tra gli eventi di Barcolana 50, come sottolinea il presidente della SV Barcola Grignano, Mitja Gialuz

 

Parte dalla SVBG e da Trieste il viaggio di Crivizza, lo scafo che lo skipper Mauro Pelaschier porterà lungo le coste italiane, ospitato da 12 circoli nautici, per sensibilizzare gli amanti del mare sul tema della salvaguardia degli oceani. L’iniziativa è supportata dalla One Ocean Foundation (OOF) fondata dallo Yacht Club Costa Smeralda.

Venerdì 29 giugno alle 18.30, nella sede della SVBG è in programma la presentazione del progetto, sabato a Barcola una serie di eventi, tra i quali la pulizia dei fondali del terrapieno e una gara di nuoto di fondo organizzata con la US Triestina Nuoto, in serata la grande festa per la Fool Moon, regata in notturna con la luna piena, e sempre sabato la partenza di Crivizza.

Mauro Pelaschier salperà infatti dalla SVBG sabato 30 giugno, per toccare tutte le coste italiane e dodici porti: dopo Trieste, Venezia, Ancona, Bari, Crotone, Catania, Napoli, Gaeta e Arzachena, quindi ulteriori tappe in Liguria e a Luino, per comprendere anche i laghi. Progetto Buchanain del 1958, Crivizza è stata varata nel 1966 ed è una barca ecologica, realizzata solo in legno e con vele di tela. Lunga 11,55 metri, è uno sloop di 7 tonnellate, regata in terza classe RORC.

“La Società Velica di Barcola e Grignano - ha commentato il Presidente Mitja Gialuz - è felice di ospitare la partenza di Mauro con Crivizza e di tenere a battesimo, assieme al Commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda, Riccardo Bonadeo, il giro d’Italia della Fondazione One Ocean. Il tutto avviene in un fine settimana denso di attività per la SVBG, che sottolinea ancora di più - con una gara di nuoto, la pulizia dei fondali e la nostra bellissima regata notturna Fool Moon, che per altro vede una grande festa sabato sera alla SVBG, aperta al pubblico - il nostro amore per il mare”.

La Società Velica di Barcola e Grignano è stato uno dei primi Club velici, a marzo, a sottoscrivere su proposta dello YCCS la Charta Smeralda, impegnandosi, nelle proprie attività, a ridurre l’utilizzo di plastiche e sensibilizzare soci e territorio sul tema della salvaguardia dei mari.

Presieduta dalla Principessa Zahra Aga Khan, OOF nasce da un'idea dello Yacht Club Costa Smeralda (YCCS), direttamente interessato alla conservazione dell'ambiente marino. La Fondazione si propone di sensibilizzare il grande pubblico sugli aspetti più critici che mettono in pericolo l'oceano promuovendo la Blue Economy, diffondendo la cultura e la conoscenza dei mari e coinvolgendo in azioni concrete il mondo dello sport, le imprese, le associazioni e gli scienziati. Con questa mission è stata disegnata per il prossimo biennio una road map di attività mirate in cui l'attenzione per le nuove generazioni ha un'importanza strategica.

La barca - Crivizza, il cui nome rende omaggio a una delle baie più belle dell'isola dalmata di Lussino, è un progetto del '58 dell'architetto navale inglese Alan Buchanan. Varata nel 1966 è uno sloop costruito per lunghe crociere e per poter regatare nella terza classe RORC, secondo i regolamenti del tempo. Recentemente sottoposta a un restauro conservativo a Monfalcone, Crivizza sarà portabandiera di One Ocean nelle regate per barche d'epoca e classiche della prossima stagione.

La Fondazione One Ocean - Nell'anno del suo cinquantesimo anniversario, lo Yacht Club Costa Smeralda ha lanciato un progetto di sostenibilità ambientale: One Ocean. L'iniziativa, fortemente sostenuta dalla Principessa Zahra Aga Khan, ha avuto come focus la preservazione dell'ambiente marino. La volontà dello YCCS di aggiungere la propria voce ad uno dei temi di maggior urgenza dei nostri tempi è nata dalla consapevolezza che, come yacht club, il mare costituisce l'elemento primario su cui si basano tutte le attività principali.

Nel 2017 l'iniziativa, ha avuto come momento culminante il Forum One Ocean, primo forum organizzato in Italia sul tema della salvaguardia del mare in partnership con la Commissione Oceanografica Intergovernativa dell'UNESCO e SDA Bocconi Sustainability LAB. Il 3-4 ottobre a Milano hanno partecipato 800 persone per circa 12 ore di lavori in cui si sono alternati studiosi, "eye witness", aziende dal profilo internazionale con propri contributi. A seguito del successo del Forum, nel 2018 è nata la Fondazione One Ocean di cui lo YCCS è membro fondatore.

La mission della Fondazione è quella di accelerare soluzioni riguardo l'inquinamento marino ispirando leader internazionali, promuovendo la Blue Economy e diffondendo la cultura di sostenibilità e preservazione dell'ambiente marino. La Fondazione si propone di diventare una piattaforma che possa riunire e consolidare tutte le realtà che operano in varie parti del mondo a favore della tutela dei mari.

www.1ocean.org

Sezione ANSA: 
Saily - Diporto

Commenti