SEGUICI ANCHE SU

Storia | Cultura > Scuole vela

10/07/2018 - 17:59

Una settimana speciale

Ferrarese: master
regata a Caprera

Al CV Caprera c'è Roberto Ferrarese: torna dal 22 al 29 settembre il Master stage in Tecnica-Tattica-Strategia della regata, con il pluricampione mondiale - INFO e VIDEO

 

Milano, 11 luglio 2018 – Al Centro Velico Caprera con Roberto Ferrarese. Torna infatti dal 22 al 29 settembre 2018 nella più prestigiosa scuola di formazione velica del Mediterraneo e per il quarto anno, il MASTER STAGE TECNICA-TATTICA-STRATEGIA tenuto dal pluricampione mondiale e olimpionico, in veste “professore” d’eccezione. Si tratta di un corso d’eccellenza di regata per allievi dai 18 anni in su, che hanno superato i livelli di crociera cabinato, perfezionamento deriva, high performance e, su domanda per ammissione diretta, per tutti coloro che possono garantire omogeneità didattica.

Una settimana dove si potrà vivere la nautica a 360° su cabinato J80 grazie alla pluridecennale esperienza allround di Ferrarese che l’ha visto protagonista alle Olimpiadi di Mosca, a due Campagne di Coppa America con Italia in Australia e con il Moro di Venezia a San Diego, come coach ancora in Coppa America (team +39, Valencia 2007) e alle Olimpiadi Londra (2012), oltre ad essere insignito per tre volte della Medaglia d’Oro al Valore Atletico. 

In questo corso, la cui struttura prevede un Briefing a terra di massimo 50 minuti, azione in acqua e successivo debriefing a terra, i temi trattati saranno molteplici. Nella Tecnica, le barche, le vele, le varie regolazioni, la conduzione, la preparazione fisica e mentale del singolo atleta ed il concetto di squadra (plus-valore e non ostacolo). L’importanza della visualizzazione per ottimizzare le manovre e per prepararsi all’immediato futuro: chi fa cosa. 

Nella Tattica, il campo di regata con le sue geometrie, le lay-lines, le linee d’uguaglianza, VMG, l’obiettivo della partenza. L’importanza dei rifiuti e le implicazioni sulla percezione spazio/tempo. La prima bolina. La poppa. I giri di boa. Atterraggio al gate di poppa. Le regole e la giusta filosofia: pensare ai punti! Nella Strategia, che tipo di vento si va ad affrontare. L’influenza della corrente. Come sfruttare le onde o come contrastarle https://centrovelicocaprera.it/corsi/tecnica-tattica-strategia-roberto-ferrarese/

Ferrarese impiegherà le sue competenze di psicologo clinico e dello sport, anche per qualche “pillola mentale” che servirà in particolare nella pratica del Match Race, disciplina molto allenante in cui è prevista la competizione fra due imbarcazioni, e per questo anche psicologicamente molto impegnativa.

“Sono ormai quattro anni che ho il privilegio di collaborare con il Centro Velico Caprera dove si respira aria di squadra e di famiglia” dichiara Roberto Ferrarese nel video di presentazione del corso https://www.youtube.com/watch?v=V_GuPOzcjT8“Il Master Stage da me curato prevede giornate intense in cui si lavora molto e si impara molto. Dò il massimo e metto tutta la passione possibile per trasmettere conoscenze sia tecniche sia di tattica e strategia e non solo, per arrivare a sviluppare anche quelle abilità mentali utili ad affrontare qualsiasi sfida”.

Fondato nel 1967 per iniziativa della Lega Navale Italiana Sezione di Milano e del Touring Club Italiano, con il patrocinio della Marina Militare che concesse in uso l’insediamento della base militare di Caprera nella straordinaria cornice dell’Arcipelago de La Maddalena, il Centro Velico Caprera, come membro dell’Issa (International Sailing Schools Association) è la più importante scuola di formazione velica del Mediterraneo. È una realtà straordinaria in rotta verso il futuro che si fa carico di importanti responsabilità verso l’uomo e l’ambiente.

Un punto di partenza per restituire equilibrio alla relazione fra gli uomini e fra l’uomo e la natura. Lo fa con entusiasmo, lungo una rotta che vuole portare molto di più della semplice passione per il mare alle nuove generazioni, e lungo la quale accoglierà a bordo nuovi partner, idee e progetti che condividano e supportino gli stessi valori profondi del Centro Velico Caprera.

Il patrimonio storico, culturale e umano che il Centro Velico Caprera ha costruito negli anni è portato avanti e protetto da una comunità di oltre 120.000 persone che si riconoscono nei valori del Centro Velico Caprera, ma anche nella semplice, ed allo stesso tempo straordinaria, esperienza dell’essere equipaggio a terra prima ancora che per mare. Perché per un equipaggio preparato e affiatato, non vi è mare che non si possa attraversare, neppure sulla terra ferma.

Sezione ANSA: 
Saily - Scuola Vela e Giovani

Commenti