SEGUICI ANCHE SU

Storia | Regata > International

27/06/2017 - 12:08

La storia sa essere beffarda

Doug Peterson
muore a 71 anni

Il progettista californiano è scomparso proprio nel giorno in cui la Coppa America tornava in Nuova Zelanda. Era suo il disegno della barca che segnò la prima conquista neozelandese del trofeo. Un grande progettista, autore anche della Luna Rossa 2000 che vinse la Louis Vuitton Cup. Innovatore e fuori dagli schemi. Anche con se stesso...

 

Doug Peterson è morto ieri in un ospedale di San Diego dopo una battaglia contro il cancro. Con un tempismo beffardo, Doug è scomparso proprio nel giorno del passaggio di mani dell'America's Cup dagli USA alla Nuova Zelanda, qualcosa già accaduto al quale lui aveva contribuito disegnando Black Magic 1995, la barca del primo trionfo kiwi in Coppa.

Ci lascia a 71 anni uno dei grandi designer della vela moderna, innovatore e vincente, anche se spesso controcorrente. Fu uno dei top designer negli anni Settanta, spesso in partnership con il grande Dennis Conner, e parte degli anni Ottanta, quindi torno sulla scena a fine anni Novanta con Luna Rossa. Era stato inserito nella America's Cuo Hall of Fame all'inizio di quest'anno.

Nel 1992 fece parte del design team di America3 di Bill Koch che sconfisse in finale Il Moro di Venezia, e tre anni dopo fu nel gruppo di disegnatori che crearono Black Magic 1995, che battè proprio Conner e Star & Stripes a San Diego, non lontano dalla sua casa di Point Loma.

Commenti