SEGUICI ANCHE SU

Storia | Crociera > Viaggi

08/02/2017 - 18:19

900 miglia in solitario ma...

Da Sud a Nord, l'Inghilterra su una deriva!

Quanta avventura, quanta navigazione, quanta gioia di andar per mare si puo' trarre da una piccola deriva? Tutto, secondo l'avventura che vuol tentare l'inglese Ken Fowler: navigare da Nord a Sud lungo tutta la Gran Bretagna a bordo di un RS Aero! Ecco come

 

Un viaggio epico, come altro chiamarlo? Da Lands End, nel Sud Ovest dell'Inghilterra, fino a John O' Groats, nel Nord Est della Scozia. Un viaggio per mare che significherà navigare in alcuni dei tratti di mare più selvaggi e inospitali delle coste inglesi, con correnti tumultuose, venti di burrasca, onde frangenti lungo le spiagge e le rocce, una specie di idromassaggio di oltre 900 miglia. Ken Fowler le farà in solitario, a bordo di una piccola deriva moderna, un RS Aero, singolo con sola randa, con una durata prevista di 23 giorni. C'è a quanto pare anche un record in ballo, per percorso e categoria.

Dall'estremo Sud la rotta passa attraverso il Galles, l'isola di Man, Bristol Channel, Cardigan Bay e il Mare d'Irlanda. La tappa finale sarà la più difficile, con il pauroso Cape Wraith all'estremità nord-occidentale della Scozia, per raggiungere poi John O Groats. L'avventura scatterà il 7 maggio di quest'anno, per avere giornate con più luce per poter navigare più ore, con vento primaverile di forte intensità. Ken spera di farcela in 23 giorni, navigando 8-12 ore al giorno no-stop.

Ken non è nuovo a imprese del genere, avendo già all'attivo un complicato giro dell'isola di Wight in Laser: 72 miglia tra le correnti. Questa volta la scelta è caduta su RS Aero, che del Laser vorrebbe raccogliere l'eredità. Larga e planante, randa square-topped, l'Aero è considerata più veloce del Laser di circa il 5%, il che significa mezz'ora guadagnata ogni 10 ore di navigazione. A suo favore anche un pozzetto e una posizione alle cinghie più confortevoli, che su tante ore fanno la differenza!

Il problema difficile è stato considerare che all'arrivo su spiagge isolate, di sera, Ken fosse in condizione di portare la barca al riparo dalla marea montante. RS Sailing fornirà aiuto al velista in tal senso e materiale tecnico addizionale è stato fornito da altri partner come Garmin, Magic Marine e YBTracking. Un supporto a terra serguirà Ken con un vecchio camper VW di 20 anni, tenendo d'occhio la sua rotta con il tracking e mantenendo un costante contatto radio e telefonico cellulare.

La sicurezza di Fowler sarà assicurata da un kit di emergenza a bordo, e dal continuo monitoraggio GPS della sua posizione, disponibile anche su Internet per chi vorrà seguire la sua avventura. Perchè fare una avventura pazza come questa? Per esempio per raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro.

Per saperne di più c'è il sito ufficiale: http://racetoscotland.co.uk/, oltre alle pagine facebook e twitter. Una sfida, una spericolata ma calcolata estrema voglia di dire qualcosa: per esempio che la vela è anche altro rispetto ai milioni dei maxi yacht o della Coppa America, può essere anche un viaggio con se stessi, è sempre e comunque una scelta: uscire in mare e vivere la propria avventura. Seguire il viaggio di Ken Fowler sarà anche un modo per aiutare la raccolta di fondi.

SAILY SEGUIRA' RACE TO SCOTLAND CON NEWS, FOTO E VIDEO

Commenti