Storia | Crociera > Vele d'Epoca

05/11/2012 - 18:21

Vele (non solo) d’epoca

Allegra Gucci,
l'anno di Avel!

Avel è un Nicholson del 1896, bello senza tempo. Per Allegra Gucci, armatrice insieme alla sorella Alessandra, tanti trofei: “Più del previsto, il prossimo anno ci auguriamo di ripeterci e parteciperemo anche alla Belle Classe di Montecarlo”

Milano, 5 novembre 2012 - Avel è un Nicholson del 1896, bello senza tempo. Una delle grandi protagoniste di quel mix di emozioni estetiche e veliche che si rinnova a ogni occasione di incontro nei vari raduni e circuiti dedicati alle imbarcazioni storiche. Vincere conta relativamente, ma per chi ama la propria barca d'epoca, è un momento da ricordare, un tuffo al cuore che si ripete. Alessandra e Allegra Gucci, armatrici del mitico ed elegante cutter ad armo aurico Avel, festeggiano la conclusione della stagione velica ammirando i numerosi trofei messi in bacheca nel corso del 2012, ma sono già pronte a sognare i campi di regata dove cimentarsi l’anno prossimo.

Avel ha iniziato la stagione debuttando a luglio per la prima volta alla Regata Puig Vela Classica di Barcellona classificandosi seconda nella classe Aurica e sfoderando la nuova randa, identica alla precedente e sostituita per anzianità di servizio.

L’equipaggio di Avel è nuovamente salito sul secondo gradino del podio alla Copa del Rey de Barcos de Epoca – Trofeo Panerai a Mahon in Spagna per poi vincere nella regata Nizza-Cannes, con al timone Allegra Gucci, nell’ambito delle Regates de Nice. Ancora vittoria nella classe Aurica alle Regates Royale – Trofeo Panerai a Cannes e infine il trionfo a Saint-Tropez vincendo per il secondo anno consecutivo il prestigioso il Rolex Trophy a Les Voiles de Saint-Tropez.

Una stagione da incorniciare come sottolinea Allegra Gucci “E’ stato tutto molto bello, fin dalla prima regata. La prima volta alle regate di Barcellona con 25 nodi di vento e mare formato, non certo le condizioni ottimali per Avel, ma dove abbiamo capito di essere assolutamente competitivi e veloci. Il tempaccio a Mahon e poi i bordi a Nizza e il ritorno a Cannes dove era da tempo che non vincevamo e abbiamo regatato bene con un vento mutevole. E infine non potevamo avere migliore finale di stagione con il successo di Saint-Tropez e i grandi apprezzamenti da parte di avversari e pubblico”.

“Quest’anno siamo stati veloci sia in mare sia a terra, grazie alla potente Lamborghini Gallardo Superleggera che ci ha accompagnato nei nostri trasferimenti. Oltre alle prestazioni dell’auto amo il suo colore arancione, un classico di Lamborghini che bene si accompagna al color legno della nostra tuga”. 

“Dopo un 2012 così vincente io e mia sorella Alessandra possiamo solo augurarci di fare il bis sui campi di regata che affronteremo nel prossimo anno. Nel nostro programma c’è di partecipare agli stessi eventi, ma con l’aggiunta de La Belle Classe di Montecarlo, un evento imperdibile”.

AVEL
Avel, che in bretone significa vento, appartiene alle sorelle Alessandra e Allegra Gucci, lo yacht progettato da Charles Nicholson fu commissionato dal francese René Calamee costruito nel 1896. Questa magnifica barca, con linee decise ed eleganti, è stata riportata in mare dalla famiglia Gucci negli anni ’90 dopo averla sottratta ad un utilizzo da house boat e sottoposta a un restauro durato 4 anni che le ha permesso di acquisire nuovamente una dimensione da protagonista nei più importanti velici internazionali per barche d’epoca.



Commenti