SEGUICI ANCHE SU

Storia | Barche > Industria

06/02/2018 - 13:52

Uomini e aziende

Aggiungi un Dado
alla Doyle Italia

La veleria Doyle Italia rafforza il team: Alessandro "Dado" Castelli, entra nella squadra di progettazione. L'obiettivo è potenziare lo sviluppi di vele per scafi da regata One Design e Grand Prix. Il nuovo entrato si aggiunge a Max Sirena e Francesco Bruni (impegnati con Luna Rossa)

 

Dopo gli ingressi di Max Sirena e Checco Bruni, Doyle Italia è orgogliosa di annunciare l’entrata nel proprio team di Alessandro “Dado” Castelli, sail designer di fama mondiale. Laureato nel 1997 in ingegneria aeronautica con tesi su un modello aeroelastico di vela al calcolatore, Alessandro Castelli, qualche mese dopo la laurea, ha iniziato la sua avventura nell’America’s Cup con Fast 2000, lavorando al Lausanne Institute of Technology (EPFL).

Durante la propria carriera, “Dado” ha maturato un’invidiabile esperienza come sail designer e one design manager, vincendo i mondiali X35 e J24, quest’ultimo con vele da lui disegnate. Dal 2010 è consulente privato, specializzandosi nel campo del miglioramento delle performance di imbarcazioni da regata. Negli ultimi dieci anni è diventato così uno dei riferimenti europei nel settore, affiancando le più importanti velerie sulla parte di studi di fluido struttura e specializzandosi nel Velocity Prediction Program (VPP).

Castelli entra nel team di Doyle Italia per potenziare ulteriormente il reparto di progettazione improntata alle vele one design e di regata, mettendo a disposizione la sua pluriennale esperienza su calcolo aeroelastico e interazione fluido-struttura. Questo nuovo ingresso permetterà inoltre a Doyle Italia di potenziare l’attività della squadra di disegno, improntata sempre più a una collaborazione attiva con la casa madre neozelandese.

Commenti