Storia | Regata > International

26/10/2020 - 19:28

Vela mondiale: pronti a virare?

World Sailing, concluso il voto

DOMENICA 1 NOVEMBRE I RISULTATI: LINK VIDEO STREAMING - Secondo voto per la presidenza, tra Kim Andersen (DEN), presidente uscente, e lo sfidante cinese Quanhai Li. Hanno votato 128 autorità nazionali e gli scrutinatori confermano che il voto si è chiuso regolarmente. Uno dei due ha ottenuto chiaramente più del 50%: cosa dicono gli exit-poll...

 

La comunicazione ufficiale verrà fatta durante i lavori (virtuali e in collegamento remoto) della Assemblea Generale delle nazioni di World Sailing. La vela mondiale, però, attende col fiato sospeso l'esito di un voto molto incerto e molto importante, perchè capita in una fase cruciale di crisi di governance, di leadership, di finanze e con la pandemia mondiale che rende incerto il futuro a cominciare dalle Olimpiadi di Tokyo 2020 riprogrammate per l'estate 2021.

In ballo col voto c'è un potenziale ricambio nella gestione della federvela mondiale. E' vero che un ricambio c'era stato quattro anni fa quando Andersen subentrò a Carlo Croce, incapace di lasciare il segno, ma il danese è stata una delusione ancor maggiore. E oggi WS pare a molti una navicella su un mare in tempesta. 

La tornata elettorale capita quindi, mai come in questo caso, nel momento giusto: un ricambio di uomini alla guida della vela mondiale, se realmente profondo e radicale, puo' significare una svolta vera e non di facciata. Le scelte che attendono la vela, la sua immagine, il suo futuro come sport olimpico, i rapporti con il CIO, non ammettono più tentennamenti e visioni inquinate da interessi singoli. 

Come raccontato nel dettaglio da Saily (leggi qui), i candidati alla presidenza erano quattro, e quelli per i 7 posti di vicepresidente nel Board erano ben quindici.

Vi abbiamo anche raccontato (leggi qui) che il primo voto ha ridotto a due il confronto per la presidenza. Kim Andersen (DEN) e Quanhai Li (CHN) gli unici rimasti in corsa. Ora WS annuncia che anche il secondo ciclo di voti si è chiuso, hanno votato 128 autorità nazionali, la verifica del voto non ha evidenziato irregolarità, tutti i voti sono risultati validi. 

Quel che più conta: Phil Cotton, Melanie Willmore e David Kellett, membri dell'Election Committee di WS, annunciano anche (sotto il comunicato ufficiale in inglese) che uno dei due candidati presidente ha ottenuto chiaramente più del 50% dei voti (in caso di parità si sarebbe votato per la terza volta), e quindi non serve un altro voto. Anche i voti per i 7 del Board si erano chiusi con certezza già al primo passaggio elettivo, evidentemente le 128 federazioni si erano espresse con chiarezza, e non c'è stato bisogno di alcun ballottaggio.

I PRIMI EXIT-POLL - Per sapere l'esito del voto, e chi sarà il (nuovo?) presidente World Sailing 2021-2024, e il suop Board di 7 vice, si dovrà aspettare una manciata di giorni: domenica 1 novembre durante la General Assembly verrà proclamato il nuovo governo della vela mondiale. C'è attesa e c'è incertezza, ma filtrano anche dei primi "exit-poll" tra virgolette e da prendere molto con le molle. Per la presidenza, l'opzione del cambiamento sembra prevalente nel sentimento delle MNA. Ad avvalorare la tesi che vuole vincente il cinese Li, l'osservazione della comunicazione del voto con la descrizione "clearly more than 50%": un messaggio che pare indicare una maggioranza netta. E date le premesse e le critiche alla presidenza Andersen, pare difficile che quest'ultimo possa ambire a una maggioranza schiacciante. 

Per il Board, limitandosi ai due candidati italiani, le sensazioni-poll - sempre da prendere con le dovute cautele - tendono a ritenere che il voto delle MNA abbia bocciato la campagna di Riccardo Simoneschi, mentre quella di Luca Devoti potrebbe avere alla fine un esito positivo. Pensando a quanto accaduto negli ultimi tre anni e alla vicenda antitrust, questo risultato sarebbe davvero una ulteriore clamorosa dimostrazione della voglia di cambiamento. Staremo a vedere domenica prossima.

IL COMUNICATO WS

Election Committee Statement following end of Round 2 Voting - 128 Member National Authorities submitted a verified vote to the Independent Scrutineer by the deadline of 1500hrs UTC on Friday 23 October. No discrepancies or irregularities in the votes have been reported by the Independent Scrutineer. The Independent Scrutineer has informed the Election Committee that one candidate has clearly obtained more than 50% of the votes and therefore no further rounds of voting are necessary.

The Election Committee will count and verify the result prior to the General Assembly and as required by Article C.4(g) of the Constitution, the results will be notified to the General Assembly during its meeting on Sunday 1 November, and afterwards on the website and by written notice to all World Sailing Members.

Phil Cotton, Melanie Willmore e David Kellett, World Sailing Election Committee

COME FUNZIONA LA ANNUAL CONFERENCE IN VIRTUALE

 

LE DIRETTE DEI COMMITEE SU WORLD SAILING TV

 

EQUIPMENT COMMITTEE LUNEDI 26 OTTOBRE

Sezione ANSA: 
Saily - News

Comments