News | Regata > Vela Oceanica

14/02/2020 - 18:29

Macchine volanti

Soldini e Maserati, urto con la nassa e ritiro

Il Team di Maserati Multi 70 urta una nassa a tutta velocità e danneggia un timone: costretto a ritirarsi dalla prima prova della Caribbean Multihull Challenge. Giovanni Soldini: "Dispiaciuti, ma scelta giusta, ripariamo e domani saremo al via per la seconda gara

 

Il Team di Maserati Multi 70 è stato costretto a ritirarsi dalla prima delle tre prove della Caribbean Multihull Challenge, iniziata oggi a Simpson Bay, Sint Maarten. Partecipazione confermata per la seconda prova di domani.

Pochi istanti dopo la partenza, il trimarano italiano, lanciato a 30 nodi di velocità verso la boa di disimpegno, è stato colpito da una nassa da pesca che si è incastrata nell'ala di un timone, provocando danni a uno dei settori. Giovanni Soldini e il suo Team hanno preferito ritirarsi dalla competizione e sono già al lavoro per risolvere il problema in tempo per la prova di domani.

Giovanni Soldini commenta: "Siamo molto dispiaciuti, ma abbiamo preso la decisione giusta: domani Maserati Multi 70 sarà di nuovo al massimo per la seconda prova."

Al fianco del Team italiano nelle tre prove della regata ci sono anche il trimarano americano Argo, per la prima volta in assetto volante, e il trimarano di 63 piedi Shockwave. Le prove successive, il 15 e il 16 febbraio, avranno percorsi più brevi: da Simpson Bay a Grand Case (nella parte francese dell’isola) e ritorno.

I modelli meteo indicano condizioni ideali per i due trimarani volanti: durante i tre giorni di regata sono previsti alisei da Est-Nord-Est tra i 15 e i 20 nodi, che dovrebbero permettere a Maserati Multi 70 e al suo concorrente Argo di raggiungere ottime velocità.

In questa regata, a bordo di Maserati Multi 70, lo skipper Giovanni Soldini è affiancato da un equipaggio italo-spagnolo: gli italiani Guido Broggi (randista), Nico Malingri e Matteo Soldini (entrambi grinder e tailer), Gianluigi Ugolini (tattico) e gli spagnoli Willy Altadill (tailer), Carlos Hernandez Robayna (tailer) e Oliver Herrera Perez (prodiere).

L’equipaggio di Maserati Multi 70 è pronto alla sfida: «Non vediamo l’ora!» commenta Giovanni Soldini. «A bordo di Argo c’è un super equipaggio e siamo contenti di confrontarci con un altro trimarano con un sistema di foil volanti, sarà un ottimo allenamento per la RORC Caribbean 600».

La Caribbean Multihull Challenge, organizzata dal Sint Maarten Yacht Club, è un evento di tre giorni riservato ai multiscafi. Quest’anno, alla sua seconda edizione, ha attirato un totale di 20 iscritti, divisi in 5 categorie.

Sezione ANSA: 
Saily - Altomare

Comments